JESC 2017: Alicja Rega con „Mój dom” per la Polonia a Tbilisi

ALICJA-REGA-620x330

Sarà Alicja Rega con „Mój dom” (My House, La mia casa) a rappresentare la Polonia alla quindicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2017 che si terrà per la prima volta in Georgia, presso  il Palazzo Olimpico di Tblisi (ოლიმპიური სასახლე / Tbilisi Olympic Palace) il prossimo 26 novembre 2017.

Alicja Rega di 14 anni nata a Łysej Góry vicino a Tarnowa, studia canto dal 2010 al Centro per le Arti Vocali di Rzeszow (Centrum Sztuki Wokalnej w Rzeszowie) sotto la direzione di Anna Czenczek (direttore di questa scuola e regista e l’autore del Festival Internazionale della Canzone “Rzeszow Carpathia Festival” (Festiwalu Piosenki „Rzeszów Carpathia Festival”) e attualmente studia presso la Secondaria Scuola Bilingue di Sts. Kingi (Gimnazjum Dwujęzycznym św. Kingi), così come alla Scuola Superiore di Musica Statale presso la Facoltà di Jazz (Państwowej Szkole Muzycznej II stopnia na wydziale jazzowym). 

Alicja non è nuova al mondo della televisione, avendo già partecipato alla prima edizione della versione del Talent Show “Mali Giganci” (versione polacca dello spagnolo Pequeños Gigantes, The Little Giants, Piccoli Giganti) ed è stata selezionata come la miglior vocalista della prima edizione dello show ed è stata seconda nello show “Hit Hit Hurra”. La giovane cantante si  è esibita al fianco di artisti come Piotr Rubik, Michał Szpak, Grzegorz Hyży, Sound’n’Grace, Łukasz Zagrobelny e i fratelli Golec. Inoltre ha lavorato come solista con l’orchestra sinfonica di Cracovia (krakowską orkiestrą symfoniczną) e il Cracovia Tarnów Jazz Orchestra Big Band Contest (tarnowską orkiestrą jazzową Big Contest Band).

“Mój Dom” (My House, La mia casa) è una ballad potente ed emotiva, con un crescendo che culmina proprio sul finale del brano, completamente scritto in lingua polacca. La voce di Alicja si adatta perfettamente alle note del brano che risentiremo all’Olympic Palace di Tbilisi, avvalorando le abilità vocali che la cantante perfeziona da anni al Centro per le Arti Vocali di Rzeszow.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ha vinto proprio stasera la finale nazionale ‘Konkursu Piosenki Eurowizja Junior 2017’ (Krajowe Eliminacje do Konkursu Piosenki Eurowizji dla Dzieci 2017) che si è svolta a Varsovia, superando altri 9 giovani cantanti.

Lo show è stato condotto da Rafał Brzozowski, mentre gli ospiti della serata sono stati Olivia Wieczorek (cantante e partecipante alla selezione nazionale polacca per l’ESC 2016), Rafał Brzozowski & Natalia Szroeder – „Piękna i Bestia”, Natalia Szroeder – „Zamienię Cię” e Sylwia Lipka – „Uskrzydlasz mnie”.

Ecco di seguito i 10 partecipanti  che hanno partecipato allo spettacolo Finale dello “Konkursu Piosenki Eurowizja Junior 2017” (Krajowe Eliminacje do Konkursu Piosenki Eurowizji dla Dzieci 2017):

  1. Zespół ASMki (Amelia Zduńczyk, Anna Kugel, Sonja Sadowska, Alicja Armata) – „Pod prąd ⁄ Upstream) (Kasper Zborowski-Weychman – Liwia Pawłowska)
  2. Monika Urbanowicz – „Płomień miłości (Flame of Love)” (Fire of Love) (Monika Urbanowicz – Martyna Gawlik, Monika Urbanowicz)
  3. Maya&Marcel – „Tacy sami” (The same) (Krzysztof Biernacki and Maya Wasserman – Aleksandra Potrykus – Wincza)
  4. Zespół WAMWAY (Amelia Wróblewska, Jagoda Król, Igor Borecki, Aleksander Papakiriacu) – „Jesteś mym marzeniem” (You Are My Dream) (Jacek Winkiel – Aleksandra Potrykus Wincza)
  5. Tomasz ‘Tomek’ Bao – „Pochodnie” (Flares) (Torches)
  6. Dominika Ptak – „Anioły” (Angels) (Dominik “Doniu” Grabowski – Dominik “Doniu” Grabowski)
  7. Natalia Wawrzyńczyk – „Nie jesteś sam” (You Are Not Alone) (Agnieszka Wiechnik – Agnieszka Wiechnik)
  8. Stanisław ‘Staś’ Kukulski „To co żyje w nas” (What Lives in Us) ()
  9. Alicja Rega – „Mój dom” (My House) (Marek Kościkiewicz – Marek Kościkiewicz)
  10. Urszula ‘Ula’ Kowalska – „Jestem jaka jestem” (I Am Who I Am) (Juliusz Kamil – Juliusz Kamil)

Il vincitore della selezione nazionale e rappresentante polacco allo JESC 2017 è stato deciso tramite una combinazione di voto tra il televoto del pubblico (50%) e il voto della giuria di esperti (50%) composta da Artur Orzech (giornalista musicale e commentatore di lunga data dell’Eurovision Song Contest), Natalia Szroeder (cantante e partecipante alla selezione nazionale per l’ESC 2016 „Krajowych Eliminacji do Eurowizji 2016„) e Sylwia Lipka (cantante e videobloger).

La Polonia ha partecipato 3 volte sin dal suo debutto nel 2003. La rete che ha curato le varie partecipazioni la TVP, si è ritirata nel 2005 per problemi finanziari. Il paese ritorna alla manifestazione dopo ben 12 anni. Manca infatti dal 2004 e sarebbe alla quarta partecipazione.

• Polonia allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2003: Kasia Żurawik (Katarzyna Żurawik) – “Coś Mnie Nosi” (Something wears me), 16° – 3 punti
  • 2004: K.W.A.D.ro (K-Kamilla Piątkowskiej, W-Weronika Bochat, A-Ania (Anna Klamczyńska), D-Dominika Rydz i “ro”) – “Łap życie” (Grab life), 17° – 3 punti
  • 2016: Olivia Wiczorek – “Nie Zapomnij” (Don’t forget), 11° – 60 punti
  • 2017: Alicja Rega – „Mój dom” (My Home)

Sedici paesi parteciperanno in questa 15ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest con il ritiro dalla competizione della Bulgaria ed Israele: la prima è nel pieno di un cambio dirigenziale che sta coinvolgendo l’emittente pubblica BNT, l’altra sta ricostruendo le sue strutture televisive dopo che l’IBA è stata chiusa e la sua ultima trasmissione è stata proprio l’Eurovision Song Contest 2017, mentre ritornano nella competizione il Portogallo, dopo 9 anni d’assenza (mancava dal 2007)che, il prossimo anno, ospiterà anche l’edizione dei più grandi a Lisbona.

Il cambiamento maggiore per l’edizione 2017 è rappresentato dalla introduzione di un sistema di voto online, che permetterà al pubblico di far nuovamente valere la propria voce, dopo la scorsa edizione, in cui il vincitore è stato deciso unicamente da giurie.

La sede del concorso è stata cambiata: non sarà più lo Tbilisi Sports Palace (თბილისის სპორტის სასახლე), ma l’Olympic Palace (ოლიმპიური სასახლე) da 4.000 posti, scelto in ragione di migliori disponibilità a livello logistico. La città è  sempre la stessa, Tbilisi. 

La modifica di maggior rilievo riguarda però un nuovo sistema di votazione. Dopo l’impopolare esperimento a più giurie dello scorso anno, il pubblico avrà la possibilità di esprimere il proprio voto online. In particolare, ci sarà una prima fase di votazione da venerdì 24 novembre fino a domenica 26 novembre, in cui gli spettatori potranno votare la propria canzone preferita, dietro visione obbligatoria del recap di tutte le canzoni in gara, prima di poter entrare nella piattaforma di voto sul sito ufficiale dello JESC. Dopo di ciò, ci sarà la possibilità di guardare clip di un minuto delle prove tecniche di ciascun partecipante. Questo primo turno di voto si chiuderà domenica 26 novembre alle 15:59 CET. 

La seconda fase della votazione, sempre online sarà riaperto durante lo spettacolo dal vivo, che andrà in onda dalle ore 16:00 CET alle ore 18:00 CET, per 15 minuti dopo l’esibizione dell’ultimo partecipante in gara. Queste due fasi di voto (combinazione di voto pre-show e voto post show live) incidono per il 50% ciascuna nella composizione della classifica finale.

Ecco di seguito i Paesi (e le rispettive emittenti pubbliche) che parteciperanno allo Junior Eurovision Song Contest 2017 di Georgia:

  • Albania (RTSH)
  • Armenia (AMPTV), con Misha (Michael Grigoryan) / Միշան (Միքայել Գրիգորյանը)
  • Australia (ABC), con Isabella Clarke – “Speak Up!”
  • Bielorussia (BTRC), con Helena Meraai (Хелена Мерааи) – “I Am the one” (Я самая, Ya samaya)
  • Cipro (CyBC), con Nicole Nicolaou (Νικόλ Νικολάου) – “I Wanna Be A Star”
  • ERI di Macedonia (MKRTV), con Mina Blažev
  • Georgia (GPB), con Grigol Kipshidze (გრიგოლ ყიფშიძე)
  • Irlanda (TG4)
  • Italia (RAI)
  • Malta (PBS), con Gianluca Cilia – “Dawra Tond” (Turn Around)
  • Paesi Bassi (AVROTROS), con FOURCE (Max Mies, Jannes Heuvelman, Niels Schlimback ed Ian Kuyper) – “Love me”
  • Polonia (TVP), con Alicja Rega – „Mój dom” (My Home)
  • Portogallo (RTP), con ¿? – “Youtuber” 
  • Russia (RTR), con Polina Bogusevich (Полина Богусевич) – “Krylya” (Крылья)
  • Serbia (RTS), con Irina Brodić i Jana Paunović (Ирина Бродић и Јана Пауновић) – “Ceo svet je naš” (Цео свет је наш, The whole world is ours)
  • Ucraina (UA:PBC), con Anastasiya Baginska (Анастасія Багінська) – “Ne zupyniay” (Не зупиняй, Don’t stop)

Sono già noti 11 artisti in gara, dei quali 10 hanno già la canzone pronta.