ESC 2018 – Armenia: 70 candidature per partecipare al Depi Evratesil 2018

depievratesilthumbnail.jpeg

L’emittente pubblica armena AMPTV (ARMTV, 1TV / Հ1) ha confermato che un totale di 70 candidature sono state pervenute per partecipare allo Depi Evratesil (Դեպի ԵվրատեսիլTo Eurovision), il loro format di selezione nazionale che determina il proprio artista, con il rispettivo brano per la 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, presso la MEO Arena (rinominata con il nome di ‘Altice Arena’) della città di Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us).

Secondo il team creativo del progetto ha ricevuto circa 70 richieste dall’Armenia e da tutto il mondo. Sevak Khanaghyan,Tamar Kaprelian, Hasmik ShiroyanKamil (Arsen Grigoryan) / Սևակ Խանաղյանը, Թամար Կապրելյանը, Հասմիկ Շիրոյանը, Կամիլը (Արսեն Գրիգորյան), Gevorg HarutyunyanHayk Kasparov (Հայկ Կասպարովը) – “Enamorame”, MgerNemraLucySrbuk e altri hanno già annunciato la loro partecipazione.

Lo Depi Evratesil (Դեպի եվրատեսիլ, To Eurovision), la gara musicale televisiva della durata di 3 mesi, che andrà in onda su AMPTV, per il secondo anno consecutivo, in cui una giuria di esperti cercheranno il loro successore per Lisbona tra i migliori nuovi artisti provenienti da tutto il mondo.

La differenza di questa edizione rispetto all’anno scorso, gli artisti si esibiranno con le propie canzoni originali (scritta in particolare per l’Eurovision Song Contest e non eseguita prima), proponendo il brano con cui si esibiranno sul palco dell’Altice Arena di Lisbona nel caso di essere selezionati) mentre negli anni precedenti la canzone è stata selezionata dopo che il vincitore era stato deciso. 

I concorrenti (artisti, duetti e gruppi) si esibiranno nelle diverse le fasi televisive del meccanismo di selezione, che comprenderanno anche audizioni e smistati in squadre, ognuna guidata da uno dei membri della giuria di esperti. I membri della giuria di esperti ascoltano gli aspiranti concorrenti durante la sua esibizione, durante la quale ognuno ha la facoltà di fare entrare il candidato nella seconda fase del concorso, premendo il proprio tasto personale. Un concorrente si qualifica alla fase succcesiva  una volta che ha ricevuto quattro o più voti. Solo uno, però, sarà decretato vincitore assoluto del talent e rappresentante, con il rispettivo brano del proprio paese all’Eurovision Song Contest 2018, tramite il televoto del pubblico e la giuria di esperti.

L’Armenia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Kyiv da Artsvik (Artsvik Harutyunyan / Արծվիկ Հարությունյան) e la canzone “Fly with Me” (Թռչի՛ր Ինձ հետ), scritta da Avet Barseghyan e David Tserunyan (scelta attraverso la selezione nazionale Depi Evratesil (Դեպի Եվրատեսիլ, Towards Eurovision), mentre il brano è stato scelto internamente brano fra proposte inviate da aspiranti autori), raggiungendo il 18° posto nella classifica finale, diventando così per la seconda volta il peggior risultato di sempre nella manifestazione.

Il paese ha debuttato all’ESC 2006 (11 partecipazioni, 10 finali) con la canzone “Without Your Love” (Առանց քո սիրո) cantata da André (Անդրե), raggiungendo il 8° posto nella classifica finale. Stesso risultato è stato ottenuto nel 2007 con la canzone “Anytime You Need” (Ցանկացաց ժամանակ քեզ պետք է) eseguita da Hayko (Հայկո). L’anno dopo ottiene la migliore prestazione con la canzone “Qélé, Qélé” (Քելե Քելե),di Sirusho (Սիրուշո) (diede i voti nel 2007 e nel 2009) che arriva quarta e prende il maggior numero di 12 punti. Nel 2009 con il brano “Jan Jan” (Ջան Ջան) di Inga & Anush (Ինգա և Անուշ) conquistano la quarta finale di fila e il 10° posto, l’anno dopo con la canzone “Apricot Stone” (Ծիրանի Կորիզ) di Eva Rivas (Եվա Ռիվաս) arriva settima.

La serie di buoni risultati si ferma nel 2011, quando il brano “Boom Boom” (Բում Բում) di Emmy (Էմմի) non raggiunge la finale. Nel 2012 non partecipa, dopo essere stata sorteggiata nella seconda semifinale, a causa delle mancate condizioni di sicurezza (dato che la manifestazione si tiene in Azerbaigian, a causa dello stato di guerra latente con lo stesso stato); l’EBU-UER la sanziona per questo ritiro tardivo con il pagamento della quota di partecipazione più un ulteriore 50% e l’obbligo di trasmissione di tutte e 3 le serate. Nonostante ciò non sia stato fatto (in quanto ha trasmesso solo la serata finale), il Paese torna nella competizione nel 2013 con il brano “Lonely Planet” (Միայնակ մոլորակ) dei Dorians (Դորիանս),  raggiungendo il 18° posto nella classifica finale.

Nel 2014 l’Armenia ha raggiunto la top 10 dopo 4 anni con Aram Mp3 (Արամ Mp3) e il suo brano “Not Alone” (Միայնակ չէ), raggiungendo il 4° posto in Finale, diventando così per la seconda volta il miglior risultato di sempre nella manifestazione; nel 2015 il supergruppo Genealogy composto dai membri discendente da persone vittime del genocidio armeno avvenuto nel 1915 con il brano “Face the Shadow” (Առերեսվի՛ր ստվերին), si sono piazzati al sedicesimo posto in Finale e nel 2016 la cantante e modella Iveta Mukuchyan (Իվետա Մուկուչյան) e il suo brano “LoveWave” (Սիրո ալիք) ha ottenuto 249 punti, regalando all’Armenia un dignitoso settimo posto su 26 partecipanti. Iveta è stata la settima più televotata della serata con 134 punti; ha vinto il televoto in Francia, Georgia e Russia. È inoltre risultata la decima preferita dalle giurie, che le hanno attribuito 115 punti, tra cui un massimo di 12 punti da Bulgaria, Russia e Spagna.