ESC 2018 – Italia: Risultato della quarta serata di Sanremo 2018

sanremo-2018-logo

Si è appena conclusa la quarta serata dell’edizione numero 68 del Festival di Sanremo, che ha visto esibirsi gli ultimi 10  dei 20 artisti in gara quest’anno al Teatro Ariston ed è stata rivelata la Classifica parziale. Questa sera entra in scena la Giuria degli Esperti, presieduta dal compositore Pino Donaggio e composta da Milly Carlucci, Gabriele Muccino, Rocco Papaleo, Andrea Scanzi, Serena Autieri, Giovanni Allevi e Mirca Rosciani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Nel corso della serata si sono esibiti tutti i 20 cantanti in gara nella categoria Campioni: sono stati votati dal pubblico attraverso il televoto, dalla giuria di esperti e dai giornalisti della sala stampa. I tre sistemi di votazione hanno avuto un peso percentuale così distribuito: televoto 50%; giuria di esperti 20%; sala stampa 30%. Ecco i nomi dei Campioni che hanno interpretato per la terza volta i rispettivi brani inediti cantati in duetto con alcuni colleghi italiani ed internazionali scelti autonomamente: Renzo Rubino con Serena Rossi, Le Vibrazioni con Skin, Noemi con Paola Turci, Mario Biondi con Ana Carolina e Daniel Jobim, Annalisa con Michele Bravi, Lo Stato Sociale con il Piccolo Coro dell’Antoniano e Paolo Rossi, Max Gazzè con Rita Marcotulli e Roberto Gatto, The Kolors con Tullio De Piscopo e Enrico Nigiotti, Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico con Alessandro Preziosi, Diodato e Roy Paci con Ghemon, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli con Giusy Ferreri, Enzo Avitabile e Peppe Servillo con Avion Travel e Daby Touré, Ermal Meta e Fabrizio Moro con Simone Cristicchi, Giovanni Caccamo con Arisa, Ron con Alice, Red Canzian con Marco Masini, Decibel con Midge Ure, Luca Barbarossa con Anna Foglietta, Nina Zilli con Sergio Cammariere, Elio e le Storie Tese con Neri per Caso. Anche questa volta non una classifica complessiva di tutti i voti ricevuti dai Campioni (la classifica complessiva includerà tutti i voti di tutte le giurie che si sono espresse nel corso delle cinque serate del 68° Festival di Sanremo e verrà svelata – solo per il podio – sabato 10 febbraio in diretta televisiva. Fino a quel momento, invece, le classifiche divulgate saranno sempre e solo parziali e terranno in considerazione esclusivamente la votazione di una delle giurie coinvolte) bensì la classifica parziale mostrata al termine della quarta serata si riferisce solamente ai voti della giuria degli Esperti, che stasera ha votato per la prima volta e vale per il 20%, con i dieci Campioni divisi in tre fasce di gradimento come nelle precedenti serate: alta, la più premiata; media e quindi bassa, (non in quest’ordine, l’ordine è quello annunciato dai presentatori a fine serata, completamente casuale):

  • Zona blu – nella fascia alta ci sono Max Gazzé, Luca Barbarossa, Giovanni Caccamo, Ermal Meta e Fabrizio Moro, Ron, Ornella Vanoni, Bungaro e Pacifico, Diodato e Roy Paci.
  • Zona gialla – nella fascia media ci sono Le Vibrazioni, Annalisa, The Kolors, Enzo Avitabile e Peppe Servillo, Red Canzian, Lo Stato Sociale.
  • Zona rossa – nella fascia più bassa ci sono Decibel, Roby Facchinetti e Riccardo Fogli, Noemi, Renzo Rubino, Mario Biondi, Elio e le Storie Tese, Nina Zilli.

È ovviamente un verdetto molto parziale che può essere ribaltato o comunque mutato con il voto della sala stampa e il televoto e quello, solo sabato, della giuria di esperti. Quindi ancora tutto da decidere tra i Campioni, anche se la collocazione in una fascia o in un’altra può essere già un segnale.

La 68esima edizione del Festival di Sanremo sarà trasmessa in diretta su su Rai1 dal Teatro Ariston, dal 6 al 10 febbraio 2018. Il direttore artistico è Claudio Baglioni. I conduttori sono Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino. Quest’anno sono state abolite le eliminazioni e i brani dureranno di più (4 minuti contro i 3 e 15 secondi di prima), non ci saranno le cover, ma dei duetti. Durante la prima serata sono stati presentati tutti e venti i Campioni in gara, nella seconda e terza serata: ascolteremo 10 canzoni dei campioni e quattro delle nuove proposte per ogni sera. La quarta serata sentiremo tutte le canzoni delle nuove proposte che si giocano il gran Finale, oltre alle 20 canzoni dei campioni in gara che verranno presentate con uno o più ospiti o in una versione riarrangiata. La serata della finale riascolteremo i 20 campioni e i primi tre della classifica si scontreranno ancora prima di conoscere il vincitore di questa edizione.

84625V736408-kaBB-U11012301930238GFI-1024x576@LaStampa.it

Ecco il riassunto e le emozioni della quarta serata del Festival. La strada che dal Festival di Sanremo porta a Lisbona comincia oggi, martedì 6 febbraio, al Teatro Ariston. 20 artisti, da ieri sera fino a sabato, si daranno battaglia per vincere la 68a edizione del Festival della Canzone Italiana e per avere il diritto di rappresentare l’Italia alla 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, presso la MEO Arena (rinominata con il nome di ‘Altice Arena’) della città di Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us). Chi conquisterà il biglietto per Lisbona succederà a Francesco Gabbani, in gara lo scorso anno con “Occidentalis Karma”, con cui ha raggiunto il 1° posto a Sanremo. Chi sventolerà il tricolore azzurro, dunque, quest’anno? Da stasera lo si comincia a scoprire.

La gara entra subito nel vivo con le esibizioni 8 cantanti in gara nella categoria “Nuove Proposte” che tornano ad esibirsi per l’ultima volta, in ordine di uscita che stasera vede l’elezione del suo vincitore. Si sono esibiti in quest’ordine Leonardo Monteiro, Mirkoeilcane, Alice Caioli, Ultimo, Giulia Casieri, Mudimbi, Eva e Lorenzo Baglioni. 

A termine delle loro esibizioni, il verdetto della sezione Nuove Proposte è arrivata intorno alle 22.30 durante la puntata, annunciando il podio (La proclamazione del vincitore delle Nuove Proposte). Il 22enne artista romano Ultimo con il brano “il ballo delle incertezze” ha vinto il Festival di Sanremo tra le Nuove Proposte. Secondo posto per Mirkoeilcane con il brano “Stiamo tutti bene” e terzo gradino del podio per Mudimbi con il brano “Il mago”. 

Il 22enne artista romano Ultimo con il brano “il ballo delle incertezze” ha vinto il Festival di Sanremo tra le Nuove Proposte e si aggiudica il Leone d’Argento. Nato a Roma il 27 gennaio 1996, vero nome Niccol Moriconi, Ultimo studia pianoforte dall’et di 8 anni al conservatorio di Santa Cecilia. Inizia a scrivere le sue prime canzoni a 14 anni, muovendosi poi tra cantautorato e hip hop. Nel 2016 vince il contest di musica hip hop promosso dalla label Honiro con cui inizia a collaborare nel 2017 con il singolo d’esordio ‘Chiave’. A maggio dell’anno scorso apre, al Palalottomatica di Roma, il concerto di Fabrizio Moro. Il 6 ottobre esce il suo primo album, Pianeti. Poi fa subito il sold out con le due date speciali del 19 gennaio a Milano e del 20 a Roma. Il brano Il ballo delle incertezze, che ha vinto all’Ariston, incluso nell’album Peter Pan uscito proprio oggi.

È stato assegnato ad Alice Caioli il Premio della Sala Stampa ‘Lucio Dalla’ riservato alle Nuove Proposte. L’artista siciliana, 22 anni, era in gara con il brano “Specchi rotti”. Al Festival è arrivata attraverso la selezione di Area Sanremo. 

Mirkoeilcane, con la canzone ‘Stiamo tutti bene’ ha vinto il Premio della Critica “Mia Martini” – sezione Nuove Proposte, assegnato dai giornalisti della sala stampa Ariston Roof. L’artista romano si è aggiudicato il premio con 74 voti, secondo Ultimo con 19 voti, terzo Mudimbi con 12 voti. Hanno votato 132 colleghi accreditati presso la Sala Stampa Ariston Roof. Voti validi 130, schede nulle 2. 

A votarli sono il pubblico da casa attraverso il televoto, i giornalisti della sala stampa e la giuria degli esperti. I tre sistemi di votazione hanno un peso percentuale così ripartito: televoto 50%, sala stampa 30%, gli esperti 20%. La classifica generale della categoria delle Nuove Proposte è stata rivelata nel corso della serata con i voti raccolti nel corso delle serate di mercoledì e giovedì che sono statati sommati e la classifica generale ha rivelato il podio e il vincitore del leone d’argento. Questi i nomi – in ordine alfabetico – delle 8 Nuove Proposte che si sono esibiti nella quarta serata:

Questo slideshow richiede JavaScript.

  1. Leonardo Monteiro con il brano «Bianca» (Marco Ciappelli – Giuseppe Vladi Tosetto), Area Sanremo – Ed. 2017
  2. Mirkoeilcane (Mirko Mancini) con «Stiamo tutti bene» (Mirko Mancini – Mirko Mancini),
  3. Alice Caioli (Alice Rosalia Caioli) con «Specchi rotti» (Rosalia Alice Caioli – Paolo Muscolino), Area Sanremo – Ed. 2017
  4. Ultimo (Niccolò Moriconi) con il brano «Il ballo delle incertezze» (Ultimo – Ultimo), 
  5. Giulia Casieri con «Come stai» (Giulia Casieri, Andrea Ravasio – Giulia Casieri, Andrea Ravasio)
  6. Mudimbi  (Michel Mudimbi) con il brano «Il mago» (Michel Mudimbi, Andrea Bonomo – Michel Mudimbi, Alessandro Bavo, Federico Vaccari, Pietro Miano, Marco Zangirolami),
  7. Eva (Eva Pevarello) con «Cosa ti salverà» (Antonino Di Martino – Antonio Filippelli, Antonino Di Martino)
  8. Lorenzo Baglioni con «Il congiuntivo» (Lorenzo Baglioni, Michele Baglioni – Lorenzo Baglioni, Michele Baglioni, Lorenzo Piscopo)

Si esibiscono poi secondo l’ordine di uscita i 20 Campioni, che tornano per la terza volta sul palco dell’Ariston con la loro canzone in concorso.

Archiviata infatti la serata delle cover, quest’anno anziché chiedere agli artisti in gara di presentare una rivisitazione di un brano della musica italiana come avvenuto nelle ultime edizioni – anche con un certo successo visto il riscontro radiofonico di alcune cover portate sul palco dell’Ariston – Claudio Baglioni ha scelto una strada diversa per la quarta serata del venerdì.

Il direttore artistico, infatti, ha deciso di dare ancora più spazio ai brani in gara per farli conoscere al pubblico anche in una veste nuova, chiedendo a tutti gli artisti in gara di portare con sé un altro artista, musicista, gruppo ma anche attore che potesse accompagnarli in una versione a due voci del loro brano, anche eventualmente con un arrangiamento diverso. In questo modo Baglioni ha voluto dare ancora più centralità al concorso canoro e valorizzare i nuovi brani di quest’edizione piuttosto che riproporre di classici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 20 cantanti con la loro canzone in concorso al Festival di Sanremo per la categoria “Campioni”, che si disputeranno il rappresentare l’Italia al prossimo Eurovision Song Contest:

  1. Renzo Rubino (Oronzo Rubino) insieme a Serena Rossi con il brano «Custodire» (Preserving) (Oronzo Rubino – Oronzo Rubino).
  2. Le Vibrazioni  (Francesco Sarcina, Stefano Verderi, Marco Castellani ed Alessandro Deidda) insieme a Skin Skinny con il brano «Così sbagliato» (So wrong) (Francesco Sarcina, Andrea Bonomo, Luca Chiaravalli, Davide Simonetta – Francesco Sarcina, Andrea Bonomo, Luca Chiaravalli, Davide Simonetta) diretto da Luca Chiaravalli. 
  3. Noemi (Veronica Scopelliti) insieme a Paola Turci  con il brano «Non smettere mai di cercarmi» (Never stop looking for me) (Massimilano Pelan, Diego Calvetti, Veronica Scopelliti – Massimilano Pelan, Fabio De Martino) diretto da Diego Calvetti.
  4. Mario Biondi (Mario Ranno) insieme ad Ana Carolina e Daniel Jobim con il brano «Rivederti» (See you again) (Mario Ranno – Giuseppe Furnari, Mario Fisicaro) da Peppe Vessicchio. 
  5. Annalisa  (Annalisa Scarrone) insieme a Michele Bravi con il brano «Il mondo prima di te» (The world before you) (Alessandro Raina, Annalisa, Davide Simonetta – Alessandro Raina, Annalisa, Davide Simonetta) diretto da Pino Perris.
  6. Lo Stato Sociale (Alberto “Albi” Cazzola, Francesco “Checco” Draicchio, Lodovico “Lodo” Guenzi, Alberto “Bebo” Guidetti ed Enrico “Carota” Roberto) insieme al Piccolo Coro dell’Antoniano “Mariele Ventre” e a PaoloRossi con il brano «Una vita in vacanza» (A life in vacation) (Lodovico Guenzi, Alberto Cazzola, Matteo Romagnoli, Alberto Guidetti, Enrico Roberto, Francesco Draicchio – Lodovico Guenzi, Alberto Cazzola, Matteo Romagnoli, Alberto Guidetti, Enrico Roberto, Francesco Draicchio) diretto da Fabio Gargiulo.
  7. Max Gazzè (Massimiliano Gazzè) insieme a Rita Marcotulli e Roberto Gatto con il brano «La leggenda di Cristalda e Pizzomunno» (The legend of Cristalda and Pizzomunno) (Francesco Gazzè – Massimiliano Gazzè, Francesco De Benedettis) diretto da Clemente Ferrari.
  8. THE KOLORS (Antonio Stash Fiordispino, Alex Fiordispino e Daniele Mona) iniseme a Tullio De Piscopo e Enrico Nigiotti con il brano «Frida (mai, mai, mai)» (Davide Petrella, Dario Faini, Alessandro Raina – Davide Petrella, Dario Faini, Stash Fiordaspino) diretto da Luca Chiaravalli. 
  9. Ornella Vanoni con Bungaro e Pacifico (Ornella Vanoni, Antonio Calò e Luigi (Gino) De Crescenzo) insieme ad Alessandro Preziosi con il brano «Imparare ad amarsi» (Learn to love each other) (Pacifico, Bungaro, Cesare Chiodo – Bungaro, Cesare Chiodo, Antonio Fresa) da Antonio Fresa. 
  10. Diodato e Roy Paci (Antonio Diodato e Rosario Paci) insieme a Ghemon con il brano «Adesso» (Now) (Antonio Diodato – Antonio Diodato) diretto da Vincenzo Presta. 
  11. Roby Facchinetti e Riccardo Fogli (Camillo Ferdinando Facchinetti e Riccardo Fogli) insieme a Giusy Ferreri con il brano «Il segreto del tempo» (The secret of time)(Pacifico – Roby Facchinetti) diretto da Danilo Ballo. 
  12. Enzo Avitabile con Peppe Servillo (Vincenzo Avitabile e Peppe Servillo) insieme agli Avion Travel Daby Touré con il brano «Il coraggio di ogni giorno» (The courage of every day) (Vincenzo Avitabile, Pacifico – Vincenzo Avitabile) diretto da Roberto Rossi. 
  13. Ermal Meta e Fabrizio Moro (Ermal Meta e Fabrizio Mobrici) insieme a Simone Cristicchi con il brano «Non mi avete fatto niente» (You didn’t do anything to me) (Fabrizio Mobrici, Ermal Meta, Andrea Febo – Fabrizio Mobrici, Ermal Meta, Andrea Febo) da Diego Calvetti. 
  14. Giovanni Caccamo insieme a Arisa con il brano «Eterno» (Eternal) (Giovanni Caccamo, Cheope – Giovanni Caccamo) diretto da Stefano Nanni. 
  15. RON (Rosalino Cellamare) insieme ad Alice con il brano «Almeno pensami» (At least think about me) (Lucio Dalla – Lucio Dalla) diretto da Peppe Vessicchio. 
  16. Red Canzian (Bruno Canzian) insieme a Marco Masini con il brano «Ognuno ha il suo racconto» (Everyone has his story) (Miki Porru – Red Canzian, Miki Porru) diretto da Fabio Gurian. 
  17. Decibel (Enrico Ruggeri, Fulvio Muzio, Mino Riboni, Silvio Capeccia) insieme a Midge Ure con il brano «Lettera dal Duca» (Letter from the duke) (Enrico Ruggeri – Fulvio Muzio, Silvio Giuseppe Capeccia) diretto da Roberto Rossi. 
  18. Luca Barbarossa insieme ad Anna Foglietta con il brano «Passame er sale» (Give me the salt) (Luca Barbarossa – Luca Barbarrosa) diretto da Clemente Ferrari. 
  19. Nina Zilli  (Maria Chiara Fraschetta) insieme a Sergio Cammariere con il brano «Senza appartenere» (Without belonging) (Giordana Angi, Antonio Iammarino – Giordana Angi, Antonio Iammarino) diretto da Valeriano Chiaravalle. 
  20. Elio e le Storie Tese (Stefano Belisari – Elio, Nicola Fasani – Faso, Davide Civaschi – Cesareo, Christian Meyer – Meyer, Antonello Aguzzi – Jantoman e Sergio Conforti – Rocco Tanica) iniseme a i Neri Per Caso con il brano «Arrivedorci» (Goodboye) (Stefano Belisari, Sergio Conforti, Davide Civaschi, Nicola Fasani – Stefano Belisari, Sergio Conforti, Davide Civaschi, Nicola Fasani) diretto da Peppe Vessicchio. 

I telespettatori possono votare le proprie canzoni preferite con il televoto. La differenza principale di questa edizione del Festival è che non ci saranno cantanti eliminati di serata in serata: tutti e 20 arriveranno a sabato sera, quando verrà stilata una classifica preliminare e verranno esclusi automaticamente tutti i cantanti sotto al terzo posto. Chi vincerà lo spareggio tra i primi tre classificati sarà il vincitore del Festival di Sanremo.

Da ricordare che sono presenti quattro tipologie di voto: la giuria Demoscopica è composta da un campione di 300 abituali fruitori di musica, che voterà da casa attraverso un sistema di votazione elettronico (un’applicazione gestita da Ipsos); la Sala stampa dai giornalisti accreditati a Sanremo 2018 e voterà nella Sala Roof del Teatro Ariston, secondo modalità con un apposito Regolamento che sarà definito dall’Ufficio Stampa Rai, prima dell’inizio delle dirette di Sanremo 2018; la giuria degli Esperti da personaggi dello spettacolo e della cultura composta dal cantautore e compositore Pino Donaggio, dal pianista e compositore Giovanni Allevi, dall’attrice, cantante, conduttrice televisiva e doppiatrice Serena Autieri, dalla showoman Milly Carlucci, dal regista e sceneggiatore Gabriele Muccino, dall’attore, regista, sceneggiatore e musicista Rocco Papaleo, dalla musicista e direttrice d’orchestra Mirca Rosciani e dal giornalista, saggista e opinionista Andrea Scanzi, e infine il Televoto da casa, tramite telefonia fissa e mobile.

Nella Prima serata assisteremo all’esecuzione dei 20 brani in gara nella Sezione Campioni e alla loro votazione (per ognuna delle canzoni) con il sistema misto che combina insieme le preferenze espresse dal pubblico da casa tramite televoto  (telefonia fissa, telefonia mobile e web) per il 40 per cento, dalla Giuria della Sala Stampa, i giornalisti accreditati in sala stampa per il 30 per cento e della giuria demoscopica, formata da 300 normali fruitori di musica scelti in modo da essere rappresentativi della popolazione italiana per il 30 per cento.

Il televoto è a sessione singola per ogni esibizione dei 20 cantanti in gara: sarà possibile votare solo l’artista che si esibisce in quel momento. I giornalisti della sala stampa hanno a disposizione ciascuno 3 preferenze singole, da attribuire cioè a tre cantanti diversi. Ogni giurato della giuria demoscopica ha invece a disposizone 20 preferenze. Ad ogni artista potranno essere assegnati zero, uno o più voti, rispettando i seguenti obblighi: dovrà attribuire tutte le 20 preferenze;  potrà assegnare un massimo di 10 preferenze allo stesso artista; avrà l’obbligo di attribuire le preferenze ad un minimo di 10 ed un massimo di 19 artisti.

Il pubblico potrà esprimere le proprie preferenze sulle canzoni in gara al 68° Festival di Sanremo attraverso il Televoto chiamando il numero 894.001 da rete fissa e il numero 475.475.1 da telefonia mobile.

Come da regolamento, la votazione mediante Televoto (votazione da telefonia fissa e da telefonia mobile) da parte del pubblico avverrà nel rispetto del regolamento dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni in materia di trasparenza ed efficacia del servizio di Televoto approvato con delibera n 38/11/ CONS e successive modificazioni, nonché dell’apposito Regolamento in materia per Sanremo 2018, che verrà pubblicato sul sito http://www.sanremo.rai.it, prima dell’inizio delle dirette di Sanremo 2018, con tutti i dettagli relativi alle modalità di votazione.

Al fine di rispecchiare l’assoluta genuinità del Televoto quale espressione del voto popolare ovvero di manifestazione delle simpatie del pubblico, nonché delle votazioni in generale, e di non influenzare abusivamente gli esiti della competizione di Sanremo 2018 e ai sensi dell’art. 5 comma 4 del Regolamento AGCOM, è espressamente vietato esprimere voti tramite sistemi, automatizzati o meno, fissi o mobili, che permettono l’invio massivo di chiamate o SMS e/o da utenze che forniscono servizi di call center.

Da telefono fisso, sarà possibile votare componendo il numero 894.001, seguendo le istruzioni della voce guida e digitando, quando richiesto, il codice a due cifre della canzone scelta. Le utenze fisse abilitate al servizio sono Tim, Vodafone e Wind Infostrada. Il costo di ciascuna chiamata è di 0,51 euro.

Da cellulare, sarà possibile votare inviando un SMS – contenente come testo il codice a due cifre della canzone scelta – al numero 475.475.1. Le utenze mobili abilitate al servizio sono TIM, Vodafone, Wind, H3G e PosteMobile. Il costo di ciascun SMS è pari a 0,50 euro per gli operatori TIM, Wind e PosteMobile, e 0,51 euro per Vodafone e H3G.

Sarà possibile votare durante l’esibizione di ogni artista e alla fine di tutte le esibizioni, quando sarà aperta una finestra di voto finale. L’apertura e la chiusura di ogni votazione sarà indicata a schermo o dal conduttore. Il numero massimo di voti che è possibile esprimere durante l’intera serata è pari a 5; l’utente può decidere di inviarli tutti durante una singola sessione di voto o in più sessioni.

A prescindere dal mezzo utilizzato, ogni utente pagherà solamente i voti validi, per cui non saranno conteggiati voti in eccesso, voti con codice errato o fuori dalle finestre di voto aperte.

Durante la quarta serata si sono esibiti Gianna Nannini, Piero Pelù che realizzerà con Baglioni un omaggio a Lucio Battisti e la giornalista e conduttrice di Chi l’ha visto Federica Sciarelli. Durante la serata sarà poi assegnato il premio alla carriera della città di Sanremo a Milva, mentre la figlia porta sul palco il suo grazie e un messaggio ai giovani.  

I premi e rinocoscimenti: Nella Quarta Serata verrà premiata la canzone/Artista vincitrice nella Sezione Nuove Proposte e nella Quinta Serata (Serata Finale) verrà premiata la canzone/ Artista vincitrice nella Sezione Campioni, Rappresentante designato dell’Italia all’Eurovision Song Contest 2018, Podio – secondo classificato e terzo classificato. Nel corso della Quarta Serata sarà facoltà di Rai1 premiare la migliore interpretazione della propria canzone con artista Ospite tra i 20 Artisti della Sezione Sezione Campioni. Verranno inoltre assegnati i seguenti premi: Premio della Critica Mia Martini, dalla Sala Stampa; Premio al Miglior Testo, dalla giuria degli Esperti; Premio alla Migliore Interpretazione, dalla Sala Stampa; Premio alla Migliore Composizione Musicale, dall’Orchestra del Festival (musicisti e coristi) e Premio per il brano più ascoltato in streaming sulla piattaforma Tim Music. I premi consegnati nel corso di Sanremo 2018 avranno tutti un chiaro valore simbolico. Nel corso delle cinque Serate potranno essere attribuiti, d’intesa con il Direttore Artistico e con RAI-Direzione di Rai1, i riconoscimenti della Città di Sanremo a grandi artisti della musica contemporanea.

L’Italia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Kyiv da Francesco Gabbani e il suo brano “Occidentali’s Karma”, il primo estratto dal terzo album in studio ‘Magellano’ e pubblicato il 9 febbraio 2017. Il brano è stato critto dallo stesso Gabbani insieme al fratello Filippo, Fabio Ilacqua e Luca Chiaravalli, il brano ha vinto il Festival di Sanremo 2017; ha quindi guadagnato il diritto a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2017 a Kiev, in Ucraina, dove viene premiato con il premio della sala stampa, mentre nella classifica generale si piazza al sesto posto.

Nella prima settimana di pubblicazione, il singolo è stato certificato disco d’oro dalla Federazione Industria Musicale Italiana per aver venduto più di 25 000 copie. Ottiene la certificazione platino a distanza di due settimane dalla sua pubblicazione. Ad un mese dalla sua pubblicazione, il brano arriva ad ottenere il doppio disco di platino.

Il videoclip, postato su YouTube il 9 febbraio 2017, ottiene il 12 febbraio successivo 4 353 802 visualizzazioni in un solo giorno, diventando così il video italiano più visto in un solo giorno su Vevo. Il 9 marzo, un mese dopo la pubblicazione, il video supera le cinquanta milioni di visualizzazioni e il 24 aprile raggiunge la soglia di cento milioni.

L’Italia ha debuttato all’ESC nel 1956 ed è tra i paesi fondatori della manifestazione, che si ispira al Festival di Sanremo.

Il paese ha vinto la competizione due volte: la prima volta nell’edizione 1964 svoltasi a Copenaghen con l’allora sedicenne Gigliola Cinquetti e la canzone “Non ho l’età (per amarti)“, la seconda nel 1990 a Zagabria con Toto Cutugno e la canzone “Insieme: 1992”. A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

A seguito di queste vittorie l’Italia ha acquisito il diritto di organizzare l’edizione successiva della manifestazione, precisamente l’edizione 1965 a Napoli, e l’edizione 1991 a Roma.

La RAI, dopo il 1997, ha interrotto la sua partecipazione all’Eurovision Song Contest e ne ha sospeso anche la trasmissione. Nel 2011 ritorna dopo 14 anni dall’ultima partecipazione.

L’Italia è tra i paesi fondatori dell’Eurovision Song Contest, che si ispira al Festival di Sanremo. Molti artisti italiani hanno partecipato all’Eurovision Song Contest nel corso degli anni come rappresentanti di altre nazioni. Inoltre, è il membro dei “Big Five” che conta all’attivo meno partecipazioni: solo 40 contro le oltre 50 degli altri quattro Paesi.

Da quando è tornata, è arrivata per cinque volte nella Top 10 con due podi nel 2011 e 2015.

Di seguito, una mini-guida al Festival di Sanremo numero 68:

•Martedì 6 febbraio:  

  • 20.30 – Prima Festival
  • 20.35 – Festival di Sanremo, prima serata
  • 00.45 – Tanto siamo fra amici al Dopofestival

•Mercoledì 7 febbraio:

  • 20.30 – Prima Festival
  • 20.35 – Festival di Sanremo, seconda serata
  • 00.45 – Tanto siamo fra amici al Dopofestival

•Giovedì 8 febbraio:

  • 20.30 – Prima Festival
  • 20.35 – Festival di Sanremo, terza serata
  • 00.45 – Tanto siamo fra amici al Dopofestival

•Venerdì 9 febbraio: 

  • 20.30 – Prima Festival
  • 20.35 – Festival di Sanremo, quarta serata
  • 00.09 – Tanto siamo fra amici al Dopofestival

•Sabato 10 febbraio:

  • 20.30 – Prima Festival
  • 20.35 – Festival di Sanremo, serata finale
  • 1.00 – Tanto siamo fra amici al Dopofestival

Domani sera, invece, durante la finalissima del Festival di Sanremo, i 20 Campioni torneranno ad esibirsi in solitaria.