ESC 2018: Salvador Sobral polemico contro la canzone di Israele

salvadorsobral

In un’intervista pubblicata quest’oggi sul quotidiano portoghese Publico, Salvador Sobral, vincitore dell’Eurovision Song Contest 2017, ha rilasciato una serie di dichiarazioni che stanno facendo discutere.

“Lo scorso anno la gente sosteneva che, dopo la mia vittoria, le cose sarebbero cambiate. Per il momento non penso sia così”.

Decisamente senza peli sulla lingua l’opinione su “Toy” di Netta Barzilai, la rappresentante israeliana, fra le favorite alla vittoria:

“Youtube mi ha consigliato di ascoltare la canzone israeliana, pensando mi potesse piacere. Ho aperto il link e ho sentito una canzone orrenda. Per fortuna quest’anno non mi tocca ascoltare nulla”.

Nell’intervista Sobral si è anche espresso sul difficile rapporto con la notorietà di massa arrivata nel corso di una notte.

“Spero che la gente smetta presto di vedermi come il vincitore del Festival e di tornare ad essere il Salvador Sobral della musica. Nella storia del Portogallo non ci sono molti precedenti riguardanti la fama che arriva improvvisamente. Quando tornai in Portogallo dopo la vittoria fu molto dura. Ero stanco di piangere. Chiedevo a me stesso ‘Cosa ho fatto?’. Non potevo uscire di casa” ammette il cantante.

“Quel periodo è poi passato e la gente ha iniziato a rispettarmi. Hanno imparato che non mi piace fare fotografie per esempio. Hanno invece iniziato a dirmi che apprezzavano molto il mio lavoro e di questo li ringrazio. Semplicemente”.

Per Sobral, però, l’Eurovision Song Contest ha anche comportato aspetti positivi.

“Ho partecipato a festival jazz ai quali non avrei mai potuto immaginare di poter partecipare. Ho suonato in teatri spagnoli bellissimi. Cose che non mi sarei mai potuto immaginare e per le quali sono in debito con l’Eurovision. Ho quindi una sorta di relazione amore-odio con la manifestazione, ma nel bilancio generale direi che mi ha portato più vantaggi che svantaggi”.

Rivedremo Salvador nel corso della finale di sabato 12 maggio, dove si esibirà sia da solo che in duetto con Caetano Veloso.

Sarà l’occasione per un nuovo discorso sulla differenza fra musica da fast food e musica dei messaggi e sentimenti che lasciò spaccata l’opinione pubblica lo scorso anno?

Netta-vs-Sobral.png

Aggiornamento: Se il botta e risposta tra Russia e Irlanda è stato considerato il primo “scandalo” dell’Eurovision 2018, quello che sta scoppiando in queste ore  è la prima “guerra” dell’Eurovision 2018.

Non si è fatta tardare infatti la risposta dell’israeliana Netta – e neppure quella di Jacques Houdek – il rappresentante della Croazia dell’anno scorso, alla dichiarazione a dir poco provocatoria di Salvador Sobral sulla canzone di Israele. Il croato in particolare lancia una durissima invettiva contro quello che lui definisce un “piccolo uomo e non un vincitore dell’Eurovision”.

Vi riportiamo il commento completo che ha pubblicato su Facebook: 

SHAME ON YOU, Salvador Sobral!!! SHAME ON YOU!!! Is this how a winner of the Eurovision Song Contest is supposed to speak out? You tried so hard to portray yourself as a humble man, as a true artist, and you may have tricked the entire Europe, but you did not fool me! Let me tell you something Salvador Sobral – last year, when you missed out on ALL of the ESC rehearsals, and your sister did them for you – the European Broadcasting Union – EBU should have disqualified you! It was unprofessional and extremely unfair to all of us who were there, doing all the hard work! It was also very sad and unfortunate that you were sick, I have to say, but if you are having health issues – YOU DON‘T TAKE ON such a huge project like Eurosong! Even in your own victory speech you were unpleasant to all of us, your fellow Eurosong contestants – but NOW, you are being far more rude by picking on Israel‘s representative Netta Barzilai נטע ברזילי and her song, it is just outrageous! So patronising and completely inappropriate, not gentleman-like of you to do this! You should apologize ASAP!!! You are not just a winner of Esc, you are a host now, as Esc is held in your own country, so this behavior of yours is even worse! If you hate the concept of Eurovision so much, you never should have competed! Now, you even say you want to get as far away from the fact you won the Esc… Come on… The fact that you had to struggle to listen to last year songs and now you are so happy that you don‘t have to listen to any of this year‘s „horrible“ ESC songs just tells us all that you are a very small person! All of these young artists have dreams and they are under enormous pressure at this moment, so who are you to put shade on any of them? You may think you are a true artist, that is your right, but to me you just seem like a poser. Do you really think you are cool by acting so non-interested and distant? Not! Do you really believe that this kind of behaviour makes you a bigger artist in the public eye? It does not! It just shows us all that you are fake, just like you were a year ago when you won the ESC 2017. You may have won the ESC, but to me you are not a winner! I wish all the best of luck to all the contestants in this year‘s competition. Kisses and hugs from sunny Croatia! 

TI DEVI VERGOGNARE, Salvador Sobral!!! VERGOGNATI!!! È forse così che un vincitore dell’Eurovision Song Contest dovrebbe pronunciarsi? Hai provato così tanto a dimostrarti uomo umile, un vero artista, magari hai ingannato l’intera Europa, ma non hai ingannato me! Lascia che ti dica una cosa Salvador Sobral. L’anno scorso, quando ti sei perso tutte le prove dell’ESC e tua sorella le ha fatte al posto tuo l’EBU (European Broadcasting Union) avrebbe dovuto squalificarti! Era poco professionale ed estremamente ingiusto per tutti noi che eravamo lì, che facevamo un mazzo così! È stato anche molto triste e brutto sapere che tu fossi malato, devo dire, ma se hai problemi di salute, NON PUOI PARTECIPARE a un progetto così importante come l’Eurovision! Anche nel tuo discorso dopo l’annuncio della vittoria sei stato scorretto nei nostri confronti, i tuoi rivali dell’Eurovision. Sei un maleducato, scagliarti contro la rappresentante israeliana Netta Barzilai e la sua canzone è semplicemente oltraggioso! Non me lo sarei aspettato da un gentiluomo come te! Dovresti scusarti il ​​prima possibile! Se odi il concetto di Eurovision così tanto, non avresti mai dovuto prendervi parte! Il fatto che tu abbia dovuto lottare per ascoltare le canzoni dello scorso anno e ora sei così felice che non devi ascoltare nessuna delle “orribili” canzoni dell’ESC di quest’anno, ci dice che sei una persona molto piccola! Tutti questi giovani artisti hanno dei sogni e sono sotto enorme pressione in questo momento, quindi chi sei tu per gettare fango su di loro? Potresti pensare di essere un vero artista, questo è un tuo diritto, ma per quanto mi riguarda non sei nient’altro che un poser. Pensi davvero di essere figo agendo in modo non interessato e distaccato? No! Credi davvero che questo tipo di comportamento ti renda un artista più grande agli occhi del pubblico? Non è così! Semplicemente ci mostra tutto ciò che sei, sei solo un falso, proprio come eri un anno fa quando hai vinto l’Eurovision 2017. Potresti anche aver vinto l’ESC, ma per me non sei un vincitore!

Netta invece ha risposto in maniera molto più semplice – ma altrettanto efficace – postando un tweet con una foto con lei insieme a Eleni Foureira con scritto:

“Sending only love to Salvador, and to all artists of all genres / Mandando solo amore a Salvador, e a tutti gli artisti di tutti i generi”.