ESC 2018: This is Lisbona calling …. Stasera 2ª Semi-Finale dell’ESC 2018

32150017_1901391396572355_3098660540029861888_n

Al via questa sera la Seconda Semi-Finale dell’Eurovision Song Contest 2018, la competizione canora più seguita d’Europa (e non solo) che quest’anno si terrà a Lisbona dopo la vittoria, lo scorso anno, del Portogallo con Salvador Sobral e la sua “Amar pelos dois” (Love for both of us). Questo è il primo evento dell’Eurovision che si svolge in Portogallo.

Stasera 10 Maggio si svolgerà alle ore 21:00 CEST (22:00 ora locale) la Seconda Semi-Finale dell’Eurovision Song Contest 2018 nel corso della quale sono in gara 18 canzoni che si sfideranno per uno dei 10 posti disponibili per la Finale del 13 maggio in diretta su Rai 4 (canale 104 Sky/21 DTT, anche in HD, oltre che su raiplay.it) con il commento fuori campo di Carolina Di Domenico e Saverio Raimondo, che a partire dalle 20:50 CEST, su RAI 4, ci accompagneranno nella serata di apertura dell’evento; su RSI LA2, col commento di Clarissa Tami; su San Marino Rtv  (anche canale 520 Sky) con il commento di Lia Fiorio e Gianluigi Restivo e in live streaming, senza commento e senza interruzioni pubblicitarie sul canale YouTube ufficiale e sul sito ufficiale www.eurovision.tv. Oltre all’opzione doppio audio, i telespettatori potranno scegliere se ascoltare il commento in italiano o lo show in lingua originale. Lo slogan scelto per questa edizione è “All Aboard!”.

Stasera 11 Maggio 2017 andrà in onda, la Seconda Semi-Finale del concorso europeo che quest’anno si terrà a Kyiv dopo la vittoria, lo scorso anno, dell’Ucraina con Jamala e la sua “1944”. Questo è il quarto evento dell’Eurovision che si svolge in Ucraina (dopo l’Eurovision Song Contest 2005, il Junior Eurovision Song Contest 2009 ed il Junior Eurovision Song Contest 2013).

Il conto alla rovescia è finalmente terminato. La serata va in onda in diretta dall’Altice Arena di Lisbona, condotta da Filomena Cautela, Sílvia Alberto, Daniela Ruah e Catarina Furtado. 

1280x720_1525703144497_eurovision

L’Eurovision Song Contest è una gara canora  tra paesi europei non necessariamente appartenenti alla UE come Israele e Azerbagian.  Dal 2015 partecipa alla gara anche l’Australia.

Il palco dell’Eurovision Song Contest di Lisbona è di nuovo affiancato da un team di produzione svedese per quanto riguarda l’organizzazione tecnica dell’evento. Tra di essi ci saranno anche Ola Melzig, svedese, come già nell’ultime edizioni ucraine e nelle due edizioni ucraine dello Junior Eurovision (2009 e 2013), il responsabile dell’allestimento tecnologico e Tobias Åberg. Il palco, in versione decisamente più low cost rispetto a quello delle recenti edizioni sarà privo di pannelli LED, per cui lo spettacolo in arena sarà affidato soltanto a luci e scenografia generale, mentre solo per gli spettatori televisivi appariranno di tanto in tanto effetti ed animazioni.

Quest’anno partecipano alla manifestazione 43 paesi: rispetto allo scorso anno rientra Russia (dopo le controversie di natura politica nell’edizione precedente).

31460945_1780255825354613_6123033057965375488_n.jpg

Nel corso della Seconda Semi-Finale, i telespettatori dei 18 i Paesi in gara questa sera più il pubblico di Germania, Francia e l’Italia potranno esprimere le loro preferenze attraverso il televoto che si concentra dopo tutte le esibizioni per un periodo brevissimo di circa 15 minuti, durante i quali vengono raccolti i voti del pubblico attraverso il televoto ed una Giuria Nazionale (21 giurie, le 18 di questa Semifinale più tre Big 5) composta da cinque esperti del settore musicale, compreso il Presidente, che hanno già votato ieri sera durante la seconda prova generale, al termine di uno show a circuito chiuso, identico alla diretta (pubblico compreso) trasmesso ad uso esclusivo delle giurie (ma che avendo anche il pubblico, viene registrato, fatto scorrere in contemporanea e poi usato come switch in caso di problemi col segnale in diretta). 

Da due anni i sei Paesi direttamente finalisti, avranno comunque la possibilità, ciascuno nella Semi-Finale dove saranno chiamati a votare, di far sentire la propria canzone: ciò avverrà attraverso la proposizione di una clip dell’esibizione che faranno durante la Jury Semifinal cioè della prova di Semi-Finale in cui votano le giurie.

Per ogni Paese partecipante alla manifestazione, il risultato delle Semifinali e della Finale è determinato per il 50% dal Televoto e per il 50% dal voto della Giuria Nazionai di ciascun Paese (formata da 5 membri). Dalle classifiche, separate tra giurie e televoto e poi riunite insieme, ogni Paese, che non potrà votare per se stesso, assegnerà 12 punti (i famosi douze points) alla canzone più votata, 10 alla seconda, 8 alla terza e da 7 a 1 per le altre sette in classifica. I dieci brani più votati accederanno alla finale. Dei 18 Paesi in gara, 10 conquisteranno la Finale di sabato 12 Maggio.

Eurovision-2018-logo-derivations.jpg

Dallo scorso anno è stata introdotta una novità: televoto e giuria avranno sempre lo stesso peso, ma non sarà più effettuata la media ponderata delle due classifiche. Giurie e televoto assegneranno, per ciascun paese, ognuna un set diverso di punti. Nel dettaglio, succederà questo: le giurie di professionisti e il televoto di ciascun paese assegneranno un separato set di punti alle migliori dieci canzoni, dall’1 all’8, quindi 10 e 12.

Questo significa che i 10 paesi meglio piazzati al televoto in ogni paese guadagneranno punti, e così i 10 paesi più votati da ogni giuria. Come sempre i cinque giurati di ciascun paese, stileranno ciascuno una classifica per poi unire i voti e formare il voto complessivo della giuria nazionale. Questo nuovo sistema di calcolo rende di fatto obbligatoria per ciascun paese la presenza di un set di punteggio derivante dai televoti. Nei paesi dove ciò non fosse possibile per guasti tecnici o altro (a San Marino per esempio, dove sin qui si era votato solo con la giuria perché i prefissi telefonici sono italiani e quindi i voti indistinguibili dagli italiani e i pochi prefissi della compagnia nazionale non bastano a fare campione statistico), il televoto viene simulato sommando i televoti di un gruppo di paesi preselezionati dall’EBU-UER prima del concorso.

Lo stesso avverrebbe con le giurie se – caso più raro – dovesse essere squalificato il gruppo di giurati di qualche paese. La regola fondamentale è una: ciascun paese non può votare per il proprio rappresentante, né col televoto, né tramite la Giuria Nazionale. Pertanto dall’Italia non è possibile votare per Ermal Meta e Fabrizio Moro in alcun modo.

Dal 2014, per rendere ancora più trasparente il voting, i nomi dei giurati sono resi noti qualche giorno prima della rassegna e come sempre sono poi annunciati durante la diretta della Finale.

Dei 43 paesi in concorso all’Eurovision Song Contest 2018, solo 26 raggiungeranno la finale di Sabato 12 Maggio. I Big Five (Italia, Francia, Spagna, Germania e Regno Unito) e l’ospite il Portogallo sono ammessi in Finale di diritto: gli altri 20 dovranno qualificarsi attraverso una delle due Semi-finali, la prima delle quali è in programma martedì 08 Maggio alle 21:00 (diretta su Rai4, telecronaca di Ema Stockholma e Carolina Di Domenico).

Nel corso della serata si esibiranno e avranno diritto a votare i seguenti Paesi:

  1. Norvegia (NRK): Alexander Rybak – “That’s How You Write A Song”
  2. Romania (TVR): The Humans – “Goodbye”
  3. Serbia (RTS): Sanja Ilić & Balkanika – “Nova Deca”
  4. San Marino (SMRTV): Jessika featuring Jenifer Brening – “Who We Are”
  5. Danimarca (DR): Rasmussen – “Higher Ground”
  6. Russia (C1R): Julia Samoylova – “I Won’t Break”
  7. Moldavia (TRM): DoReDoS – “My Lucky Day”
  8. Paesi Bassi (AVROTROS): Waylon – “Outlaw In ‘Em”
  9. Australia (SBS): Jessica Mauboy – “We Got Love”
  10. Georgia (GPB): Ethno-Jazz Band Iriao – “For You”
  11. Polonia (TVP): Gromee feat. Lukas Meijer – “Light Me Up”
  12. Malta (PBS): Christabelle – “Taboo”
  13. Ungheria (MTV): AWS – “Viszlát Nyár”
  14. Lettonia (LRT): Laura Rizzotto – “Funny Girl”
  15. Svezia (SVT): Benjamin Ingrosso – “Dance You Off”
  16. Montenegro (RTCGN): Vanja Radovanović – “Inje”
  17. Slovenia (RTV Slo): Lea Sirk – “Hvala, ne!”
  18. Ucraina (UA:PBC): MÉLOVIN – “Under The Ladder”

 

Oltre a questi 18 paesi, avranno diritto di voto anche i seguenti paesi: Italia, Francia e Germania, che hanno già avuto accesso diretto alla finale di Sabato 12 Maggio perchè facenti parte dei cosiddetti “Big 5″, i cinque paesi leader dell’EBU-UER, l’ente organizzatore che accedeno di diritto alla Finale assieme al Portogallo, paese ospitante e vincitore dell’edizione precedente tenutasi a Kiev il 9, 11, 13 maggio 2017. Come già noto, quest’anno, a rappresentare l’Italia ci sarà Ermal Meta e Fabrizio Moro che presenta il brano con il quale ha vinto l’ultimo Festival di Sanremo intitolato “Non mi avete fatto niente” (You haven’t done anything to me) ma lo canterà in italiano. Ermal Meta e Fabrizio Moro non ci saranno presenti in questa fase, poiché già di diritto inseriti nella grande serata finale del 12 maggio.

Dall’Italia sarà possibile televotare tramite telefonia fissa (operatori abilitati: Tim, TeleTu e Wind-Infostrada, più gli altri eventuali operatori che aderiranno all’iniziativa) e mediante telefonia mobile (operatori abilitati: Telecom Italia (TIM), Vodafone, WIND, H3G e Poste Mobile tramite SMS). Sarà possibile televotare anche mediante App ufficiale “EUROVISION SONG CONTEST”, disponibile per sistemi iOS e Android, grazie al servizio offerto da DIGAME MOBILE GmbH. Da ogni utenza telefonica, fissa o mobile che sia, sarà possibile votare fino ad un massimo di 5 (cinque) volte, per ciascuna delle sessioni di voto previste. I numeri telefonici saranno:

  • Via Telefonia fissa 894.222 – seguire le istruzioni della voce preregistrata, digitando al momento richiesto il codice della canzone prescelta. Per ogni voto valido verrà addebitato l’importo di Euro  € 0,51 (IVA inclusa). L’utente paga soltanto i voti validi.
  • Via SMS 475.475.0 – scrivere come testo del messaggio il codice della canzone prescelta. Costo di ogni sms, IVA inclusa, sarà di € 0,50 (per TIM, WIND e Poste Mobile) oppure di € 0,51 (per Vodafone e H3G).

• Dinamiche e Regole del Televoto: Martedì 08 maggio 2018 (su Rai 4) e sabato 12 maggio 2018 (su Rai 1) la RAI trasmetterà rispettivamente la Prima Semifinale e la Finale del programma “Eurovision Song Contest 2018” e gli spettatori da casa, attraverso il meccanismo del Televoto, potranno contribuire a decidere quale sarà la canzone vincitrice.  L’apertura e la chiusura di ogni singola sessione di Televoto saranno comunicate dal conduttore e/o attraverso la grafica video.

Per esprimere la propria preferenza bisognerà chiamare gli appositi numeri telefonici evidenziati in sovrimpressione sullo schermo.

In ciascuna delle due Semifinali si decretano i 10 paesi che si qualificano per la Finale.

I paesi Francia, Italia, Regno Unito, Spagna, Germania, Australia e il paese ospitante Portogallo sono qualificati di diritto per la Finale che vede pertanto in gara 26 paesi.

La Giuria Nazionale è formata da 5 membri (compreso il Presidente).

Per ogni Paese partecipante alla manifestazione, il risultato della Semifinale e della Finale è determinato per il 50% dal Televoto e per il 50% dal voto delle Giurie Nazionali di ciascun Paese.

I telespettatori italiani e la Giuria nazionale non possono votare la canzone in gara che rappresenta l’Italia.

Il servizio di Televoto è strettamente connesso al programma televisivo, pertanto RAI si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di modificare le finalità e le modalità delle sessioni di Televoto, variandone il numero e la struttura, di sospendere o interrompere il programma.

Seconda Semi-Finale – 10 maggio 2018: Ai 18 Paesi in gara nella Semifinale verrà attribuito il codice di Televoto (codici da 01 a 18) e i telespettatori potranno esprimere attraverso il Televoto la propria preferenza.

I 18 Paesi in gara saranno valutati dalle Giurie Nazionali votanti nella Seconda Semi-Finale e dai telespettatori attraverso il Televoto: la combinazione delle 2 suddette votazioni esprimerà la graduatoria finale. Le prime 10 canzoni in graduatoria si qualificheranno per la Finale del 12 maggio.

Finale – 12 maggio 2018: Ai 26 Paesi in gara nella Finale verrà attribuito il codice di Televoto (codici da 01 a 26) e i telespettatori potranno esprimere attraverso il Televoto la propria preferenza.

I 26 Paesi in gara saranno valutati dalle 43 Giurie Nazionali e dai telespettatori attraverso il Televoto. Le Giurie Nazionali voteranno e le prime 10 canzoni in graduatoria riceveranno un punteggio (punti da 12 a 1) secondo il seguente schema:

  • 12 punti alla canzone che avrà ottenuto il miglior punteggio;
  • 10 punti alla canzone che avrà ottenuto il secondo miglior punteggio;
  • 8 punti alla canzone che avrà ottenuto il terzo miglior punteggio;
  • 7 punti alla canzone che avrà ottenuto il quarto miglior punteggio;
  • 6 punti alla canzone che avrà ottenuto il quinto miglior punteggio;
  • 5 punti alla canzone che avrà ottenuto il sesto miglior punteggio;
  • 4 punti alla canzone che avrà ottenuto il settimo miglior punteggio;
  • 3 punti alla canzone che avrà ottenuto l’ottavo miglior punteggio;
  • 2 punti alla canzone che avrà ottenuto il nono miglior punteggio;
  • 1 punto alla canzone che avrà ottenuto il decimo miglior punteggio.

La somma dei voti di ciascuna delle Giurie Nazionali dei 43 Paesi – comunicati in diretta attraverso un collegamento con i singoli Paesi – determinerà la Classifica globale delle Giurie. Successivamente alla Classifica determinata dalle Giurie di ciascun Paese verranno sommati i voti del Televoto Europeo (somma dei voti del Televoto di tutti i Paesi partecipanti) determinando la Classifica Finale che decreterà la canzone vincitrice.

EBU-UER si riserva comunque la facoltà di modificare per insindacabili esigenze editoriali la modalità descritta nel presente Regolamento dandone idonea comunicazione al pubblico. Per tutti gli altri aspetti della gara (a titolo meramente esemplificativo ma non esaustivo: casi di ex-aequo, guasti tecnici, etc.) si rimanda a quanto previsto dal Regolamento ufficiale dell’Eurovision Song Contest 2018 pubblicato sul sito http://www.eurovision.tv

TELEVOTO: 

Il Televoto mediante chiamata telefonica può essere effettuato unicamente dalle utenze fisse site in Italia di Telecom Italia, TeleTu e WIND-Infostrada, mentre non ne è possibile l’effettuazione da telefoni pubblici, da telefoni cellulare e da utenze fisse site all’estero.

Esso si effettua mediante digitazione del numero telefonico 894.222 (otto,nove,quattro,due,due,due), attesa che il messaggio telefonico di risposta pre-registrato richieda di digitare il codice di identificazione relativo alla propria scelta, e digitazione infine del codice a due cifre di identificazione scelto.

Per ciascuna chiamata da utenza fissa (indipendentemente dalla distanza, dall’orario e dalla durata della chiamata) con la quale effettivamente si esprima un voto valido, all’utente verrà addebitato l’importo di Euro 0,51 IVA inclusa.

Nessun costo potrà essere addebitato nel caso in cui l’utente effettui un numero eccessivo di chiamate oppure digiti un codice di identificazione della scelta non corretto o fuori tempo massimo, in questi casi l’utente ascolterà un messaggio gratuito.

Il Televoto mediante SMS può essere effettuato unicamente da utenze mobili degli operatori telefonici TIM, Vodafone, WIND, H3G e Poste Mobile inviando un SMS al numero 475.475.0 (quattro,sette,cinque,quattro,sette,cinque,zero) con il codice di identificazione a due cifre della propria scelta (o alternativamente utilizzando i seguenti “alias”: a titolo esemplificativo per la scelta indicata con “01” anche: 1, uno, codice 01, codice01, codice 1, codice1). 

Per ciascun SMS ricevuto a conferma di voto valido, all’utente verrà addebitato dal proprio operatore (sul conto telefonico in caso di abbonamento o scalato dal credito in caso di ricaricabile) l’importo di Euro 0,50 IVA inclusa per SMS inviati da utenze TIM, WIND e Poste Mobile e di Euro 0,51 IVA inclusa per SMS inviati da utenze Vodafone e H3G.

Gli SMS di invio saranno gratuiti per tutti i clienti degli operatori che hanno aderito al Servizio. Nessun costo potrà essere addebitato nel caso in cui l’utente invii un numero eccessivo di SMS di voto oppure una sintassi di voto non corretta o fuori tempo massimo, in questi casi l’utente riceverà un messaggio gratuito.

L’utente paga soltanto i voti validi. Il Servizio di Televoto è riservato ai maggiorenni. Le numerazioni 894.222 e 475.475.0, di titolarità di Telecom Italia S.p.A., sono disabilitabili chiamando il proprio operatore telefonico.

I numeri 894.222 e 475.475.0 sono disabilitabili chiamando l’operatore telefonico.

Il numero massimo di voti validi effettuabili da ciascuna utenza telefonica, fissa o mobile, è di 5 (cinque) per ciascuna delle Sessioni di voto previste.

Le telefonate e i messaggi pervenuti ai sistemi di conteggio al di fuori dell’arco temporale della Sessione di Televoto sono automaticamente rifiutati dal sistema e sono totalmente gratuiti. Unico momento rilevante ai fini della tempestività della telefonata o del messaggio via SMS è quello di arrivo dell’espressione di voto nei sistemi di raccolta dei gestori del Servizio, senza che mai possa rilevare il momento di inoltro anche ove possa aversi, come ad esempio di norma può aversi nel caso dei messaggi via SMS, apprezzabile asincronia tra l’inoltro e la ricezione (a titolo meramente esemplificativo per: congestione delle linee telefoniche, ritardi di linea, sovraccarico delle macchine, imprevisti e/o disguidi di natura tecnica, anche relativi alla piattaforma degli Operatori di Rete, ecc), talché tali espressioni di voto pervenuti a destinazione fuori tempo utile sono invalidi ed inefficaci, anche se inoltrati in tempo utile, e pertanto non saranno oggetto di alcuna tariffazione e non saranno in alcun modo considerati voti validi ai fini dei risultati del Televoto.

La fornitura e l’espletamento del Servizio di Televoto per come disciplinato, previsto e regolato dalle presenti disposizioni è conforme a quanto stabilito dal decreto del Ministero delle Comunicazioni 2.03.2006, n. 145, avente ad oggetto “Regolamento recante la disciplina dei servizi a sovrapprezzo”. Il presente Regolamento è approvato in ottemperanza alla Delibera Agcom n.38/11/CONS, come modificato dalla Delibera 443/12/CONS, recante le norme in materia di trasparenza e efficacia del servizio di Televoto. E’ vietato esprimere voti tramite sistemi, automatizzati o meno, fissi o mobili, che permettono l’invio massivo di chiamate o SMS e da utenze che forniscano servizi di call center o sistemi analoghi.

In caso di problematiche relative al televoto, le segnalazioni possono essere inviate a: assistenza@votingtv.it (specificando, nella richiesta, il nome del programma, il numero di telefono – fisso/mobile – utilizzato per usufruire del servizio, un numero di telefono su cui essere ricontattati e una breve descrizione della problematica riscontrata), oppure chiamare lo 011 2219010, dalle ore 09:00 alle ore 21:00, 7 giorni su 7, e attivo comunque fino alle ore 01:00 durante la messa in onda in prima serata della trasmissione (e fino a 60 giorni dopo la fine della trasmissione).

Ricordiamo che la 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2018 si svolgerà nella Altice Arena della città di Lisbona, in Portogallo per la prima volta in assoluto, grazie alla vittoria lo scorso anno di Salvador Sobral. Il concorso si svolge, come consuetudine dal 2008, in due semifinali e una finale. Per l’Italia, i vincitori di Sanremo 2018, Ermal Meta e Fabrizio Moro con il brano “Non mi avete fatto nienete”. Il brano in gara è però una versione modificata rispetto a quello che ha vinto il Festival di Sanremo. 

Regolamento televoto