JESC 2018: Rai Gulp-Antoniano alla ricerca della canzone e della voce che rappresenteranno l’Italia allo Junior Eurovision 2018

8e5d2c08-602a-4e93-8752-f7cc5fe6aa80

La pagina Facebook ufficiale dello Zecchino d’Oro ha rilasciato qualche minuto fa i dettagli relativi alle modalità di selezione del rappresentante dell’Italia alla sedicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2018 che si terrà per la seconda volta in Bielorussia – dopo lo Junior Eurovision Song Contest 2010 – presso  la Minsk Arena  (Мінск-Арэна) il prossimo 25 novembre 2018.

Ecco di seguito le specifiche necessarie per presentare le candidature della canzone e della voce che rappresenteranno l’Italia alla prossima edizione dello Junior Eurovision Song Contest:

  • Gli interpreti, dai 9 ai 15 anni (non compiuti al 25 novembre), possono candidarsi inviando un provino video, entro venerdì 27 luglio all’indirizzo redazione@antoniano.it
  • Gli autori possono proporre le proprie canzoni inviando testo e provino, entro venerdì 20 luglio a redazione@antoniano.it

Il comunicato cita inoltre Rai Gulp e l’Antoniano di Bologna, che sono in ballo per questa ricerca di cantante, autore e canzone, per una partnership i cui segni sono evidenti fin dal 2016.

L’Italia ha debuttato allo Junior Eurovision Song Contest nell’edizione 2014, e finora conquistato una vittoria e un terzo posto.

Italia allo allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2014: Vincenzo Cantiello – “Tu primo grande amore”, 1° posto
  • 2015: Chiara e Martina Scarpari – “Viva”, 16° posto
  • 2016: Fiamma Boccia – “Cara Mamma (Dear Mom)”, 3° posto
  • 2017: Maria Iside Fiore – “Scelgo (My Choice)”, 11° posto

Al momento 14 paesi hanno espresso il loro interesse nel partecipare al concorso (non è ancora noto quanti saranno i paesi a prendervi parte): oltre alla Bielorussia (paese organizzatore) vedremo anche il debutto del Galle (già partecipante all’Eurovision Choir of the Year), il ritorno  in competizione la Francia (dopo 14 anni d’assenza), l’Armenia, la Georgia (con Tamar Edillashvilli), Irlanda, Italia, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Russia (con Anna Filipchuk – “Nepobedimy” / Invincible), ARI di Macedonia e Serbia, mentre Cipro ed Ucraina hanno annunciato il loro ritiro. La lista definitiva dei Paesi in gara quest’anno non è ancora stata rilasciata ufficialmente, anche se in molti hanno già confermato la propria presenza.

Lo Junior Eurovision Song Contest, a differenza dell’Eurovision Song Contest, non prevede che il vincitore dell’anno precedente debba poi ospitare l’evento l’anno successivo. Per questa ragione, pur avendo la Russia vinto nel 2017, il concorso si terrà in Bielorussia. In particolare, l’annuncio dell’approdo a Minsk è arrivato diversi giorni prima dello svolgimento dello show di Tbilisi. 

La Georgia è il Paese che ha conseguito più successi nel concorso, tre; gli altri plurivincitori, con due successi, sono Bielorussia, Malta e Russia.

Lo slogan di questa edizione è “#LightUp”, mentre il logo di questa edizione è una stella composta di onde sonore verticali diffuse lateralmente, a mimare la propagazione della luce nello spazio, proprio nel tentativo di ricollegarsi al motto stesso.

Si tratta dunque di un modo molto originale per rimarcare la volontà di celebrare tutto il potenziale creativo che sta nei giovani artisti che rappresentano i stati partecipanti.

#jesc2018  #lightup