Sanremo 2019: Reso nota la scaletta con l’ordine di uscita dei cantanti nella Prima Serata

1549387040217_Ariston-ART

È stato comunicato l’ordine di uscita dei cantanti durante la prima serata del Festival di Sanremo 2019.

Sanremo 2019 sta per iniziare. Andiamo a scoprire l’ordine di uscita dei 24 cantanti in gara.

Questa sera, 5 febbraio, si esibiranno tutti e 24 cantanti in gara e si ascolteranno tutte e 24 le canzoni dei Big in gara per la prima volta, e ci sarà una prima votazione. A votarle il televoto (40%), la giuria demoscopica composta da un campione di 300 fruitori di musica (30%) e la Sala stampa (30%).

Per quanto riguarda il televoto, oggi in conferenza stampa è stato specificato che ogni cantante avrà una finestra per il televoto, con apertura a chiusura, per evitare di favorire in questa sezione chi si esibirà prima e chi si esibira dopo, vista la lunga serata: l’inizio è previsto alle 20.45 e, da scaletta, il termine verso l’1 e 15. 

Ospite della serata sarà Andrea Bocelli che interpreterà con il figlio Matteo Bocelli il brano Fall on me. Andrea inoltre canterà ad inizio serata con Claudio Baglioni Il Mare Calmo della sera, canzone con cui trionfò nella sezione giovani del Festival di Sanremo.

Ospiti della serata anche Giorgia, canterà nella seconda parte della serata, e i presentatori della scorsa edizione Michelle Hunziker e Pierfrancesco Favino.

Tra gli ospiti non musicali il ritorno di Pierfrancesco Favino e Claudio Santamaria (che omaggerà il Quartetto Cetra).

Ecco la scaletta della Prima Serata di Sanremo 2019 con l’ordine di uscita dei cantanti in gara: 

1. Francesco Renga – “Aspetto che torni”
2. Nino D’Angelo e Livio Cori – “Un’altra luce”
3. Nek – “Mi farò trovare pronto”
4. Zen Circus – “L’amore è una dittatura”
5. Il Volo – “Musica che resta”
6. Loredana Berté – “Cosa ti aspetti da me”
7. Daniele Silvestri – “Argento vivo”
8. Federica Carta e Shade – “Senza farlo apposta”
9. Ultimo – “I tuoi particolari”
10. Paola Turci – “L’ultimo ostacolo”
11. Motta – “Dov’è l’Italia”
12. Boomdabash – “Per un milione”
13. Patty Pravo e Briga – “Un po’ come la vita”
14. Simone Cristicchi – “Abbi cura di me”
15. Achille Lauro – “Rolls Royce”
16. Arisa – “Mi sento bene”
17. Negrita – “I ragazzi stanno bene”
18. Ghemon – “Rose viola”
19. Einar – “Parole nuove”
20. Ex-Otago – “Solo una canzone”
21. Anna Tatangelo – “Le nostre anime di notte”
22. Irama – “La ragazza con il cuore di latta”
23. Enrico Nigiotti – “Nonno Hollywood”
24. Mahmood – “Soldi”

La serata si aprirà con il passaggio di testimone dei presentatori dello scorso anno, Michelle Hunziker e Pierfrancesco Savino, e quelli di quest’anno, Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

Da ricordare che la 69esima edizione del Festival di Sanremo 2019, in onda su RAI 1 dal 5 al 9 febbraio, prevederà quattro sistemi di votazione. Gli artisti in gara saranno valutati dalle differenti giurie chiamate, con percentuali variabili, a esprimere preferenze. Si alterneranno, nelle varie serate, la giuria popolare (Il televoto espresso tramite telefonia fissa e mobile), la giuria demoscopica, della sala stampa e degli esperti.

Le preferenze saranno espresse con il Televoto (che avverrà attraverso la telefonia fissa e mobile), dalla giuria Demoscopica, dai membri scelti della Sala Stampa e dalla giuria degli Esperti. I giudizi, esplicitati nel corso delle cinque serate, andranno a definire le graduatorie e contribuiranno a decretare la canzone vincitrice.

Nel dettaglio, la giuria Demoscopica sarà composta da un campione statisticamente rappresentativo di 300 persone selezionate tra abituali fruitori di musica, le quali esprimeranno il proprio voto da casa attraverso un sistema di votazione elettronico. La giuria della Sala Stampa sarà composta da giornalisti accreditati a Sanremo 2019 e voterà nella Sala Roof del Teatro Ariston. La giuria degli Esperti sarà costituita da personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della cultura. La votazione mediante Televoto (votazione da telefonia fissa e da telefonia mobile) sarà espressa dal pubblico.

Le prime tre serate Durante le prime tre serate saranno chiamati a esprimere un giudizio, delle 24 canzoni interpretate dagli artisti in gara: il Televoto, la giuria Demoscopica e i componenti della Sala Stampa. Al pubblico da casa è riservato un peso maggiore: il 40% del totale, mentre le altre categorie si divideranno in parti uguali il restante 60%.

Al termine della terza serata, giovedì 7, sarà stilata la classifica congiunta delle 24 canzoni in gara, determinata dalla media tra le percentuali di voto ottenute (nella prima serata e nella seconda per le prime 12 canzoni, e nella terza serata per le restanti 12 canzoni).

Quarta serata Nella quarta serata del Festival di Sanremo 2019 ci saranno i duetti. Il giudizio sulle esibizioni sarà riservato al pubblico, alla giuria della Sala Stampa e agli Esperti. Il Televoto incrementerà il proprio giudizio passando al 50%, mentre la giuria della Sala Stampa avrà a disposizione il 30% e il restante 20% sarà concesso agli esperti.

Al termine della quarta giornata della kermesse canora sarà stilata una classifica, determinata dalla media tra le percentuali di voto ottenute durante la serata dei duetti e quella delle serate precedenti. Tra l’altro, la Rai assegnerà un premio al miglior duetto.

La finale Nella quinta serata, il giorno della finale che si terrà sabato 9 febbraio, saranno convocati il pubblico, sempre attraverso il Televoto, la giuria della Sala Stampa e la giuria degli Esperti. Come per la quarta serata, la percentuale sarà ripartita allo stesso. Al Televoto spetterà il 50%, il 30% andrà alla giuria della Sala Stampa e il restante 20% agli Esperti. Di nuovo, la classifica sarà determinata dalla media tra le percentuali di voto ottenute nella serata e quelle delle precedenti giornate.

Le prime 3 canzoni A questo punto, ci sarà un’ulteriore votazione che riguarderà soltanto i primi tre brani finiti sul podio. Le canzoni saranno riproposte dal vivo, oppure attraverso la registrazione, consentendo alla platea dei giudicanti, già convocata per la finale, a esprimersi nuovamente. Il giudizio decreterà la canzone vincitrice del Festival.

Ex aequo Nel caso di ex aequo, la canzone con la percentuale di voto complessiva più elevata si aggiudicherà l’ambito premio. Come da regolamento, se durante la gara di Sanremo 2019, in qualsiasi sessione di votazione, si dovessero verificare casi di parità dopo quattro cifre decimali, si farà riferimento alla graduatoria risultante dalla votazione espressa dal pubblico (Televoto). Nel caso di nuova persistenza di ex aequo, nelle prime tre serate si farà riferimento alla graduatoria risultante dalla votazione espressa dalla giuria della Sala Stampa; nelle due ultime Serate, alla graduatoria risultante dalla votazione espressa dalla giuria degli Esperti.