ESC 2019 – Finlandia: Darude feat. Sebastian Rejman con “Look Away” per la Finlandia a Tel Aviv

Darude-Look-Away.jpg

Si è conclusa da pochi minuti la Finale dell’Uuden Musiikin Kilpailu (UMK) (Contest For New Music), che determina la canzone finlandese con cui Saara Aalto si esibirà nella 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) di Tel Aviv, in Israele, il 14, 16 e 18 maggio prossimo, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY” (צעצוע).

Sarà il brano “Look Away”, scritto dallo stesso Darude in collaborazione con Sebastian con cui Darude accompagnato da Sebastian Rejman difenderà i colori della Finlandia a Tel Aviv.

Fino ad oggi 31 dei 41 concorrenti in gara all’edizione 2019 dell’Eurovision Song Contest sono stati selezionati: dopo Tamta (თამთა, Τάμτα) con “Replay” per Cipro; Lake Malawi con “Friend of a friend” per la Repubblica Ceca; Darude feat. Sebastian Rejman con “Look away” per la Finlandia; Joci Pápai con “Az én apám” (My father) per l’Ungheria; D-Moll con “Heaven” per il Montenegro; Tulia per la Polonia; Zala Kralj & Gašper Šantl con “Sebi” per la Slovenia; Kate Miller-Heidke con „Zero gravity” per l’Australia; Eliot (Eliot Vassamillet) con “Wake up” per il Belgio; Victor Crone con “Storm” per l’Estonia; Katerine Duska (Κατερίνα Ντούσκα) con “Better love” per la Grecia; Serhat per il San Marino; Srbuk (Սրբուկ) per l’Armenia; PÆNDA con “Limits” per l’Austria; Leonora con “Love is forever” per Danimarca; Carousel con “That night” per la Lettonia; Ester Peony con “On a Sunday” per la Romania; Jonida Maliqi con “Ktheju tokës” (Return to the land) per l’Albania; Roko con “The dream” per la Croazia; Jurijus con “Run with the lions” per la Lituania; Michela Pace per Malta; Duncan Laurence per i Paesi Bassi; Tamara Todevska (Тамара Тодевска) con “Proud” per la Macedonia del Nord; Sergey Lazarev (Сергей Лазарев) per la Russia; Bilal Hassani (بلال حسني) con “Roi” per la Francia; S!sters con “Sister” per la Germania, Kobi Marimi (קובי מרימי‎) con “Home” per l’Israele; Mahmood con “Soldi” per l’Italia; Miki (Miki Núñez) con “La venda” per la Spagna e Michael Rice con “Bigger than us.

Inoltre, in seguito al rifiuto di MARUV (Anna Korsun / Ганна Корсун) con “Siren Song” di rappresentare il proprio Paese all’evento, a causa di alcune controversie riguardanti il contratto con l’UA:PBC, in cui si impegnava a non esibirsi in Russia per poter rappresentare il Paese all’Eurovision Song Contest, le impediva inoltre di improvvisare durante le sue performance e di comunicare con i giornalisti senza il permesso dell’emittente, pena una multa di 2 milioni di grivnie, inoltre la televisione non le avrebbe garantito alcun supporto economico, non coprendo nemmeno le spese connesse al viaggio per Tel Aviv, e dopo che anche la UA:PBC avrebbe scelto un altro artista tra i finalisti del Vidbir, rivolgendosi quindi alle Freedom Jazz (seconde classificate) e poi ai Kazka (terzi), si sono rifiutati di sostituirla, il Paese decide di ritirarsi dalla manifestazione il 27 febbraio 2019.

Una selezione tutta dedicata a Darude feat. Sebastian Rejman quella che la tv finlandese YLE ha organizzato quest’anno. Lo show è stato condotto da Krista Siegfrids che ha rappresentato la Finlandia all’Eurovision Song Contest 2013 a Malmö (Svezia) con la canzone “Marry me” e ha anche ospitato le ultime tre edizioni dell’UMK, Mikko Silvennoinen, commentatore della Finlandia per l’Eurovision Song Contest e da Christoffer Strandberg. Durante lo show si è esibita come artista invitata, la cantante danese Emmelie de Forest, che ha rappresentato la Danimarca all’Eurovision Song Contest 2013, vincendo l’edizione con la canzone “Only Teardrops”.

Tre i brani in gara: “Release Me”, “Superman” e “Look Away”, svelati nel corso delle ultime settimane e sottoposte stasera al giudizio del televoto (50%) e delle giurie internazionali (50%) di Spagna, Irlanda, Regno Unito, Israele, Norvegia, Svezia, Danimarca e Repubblica Ceca (Ana Maria Bordas, Michael Kealy, William Lee Adams, Tali Eshkoli, Joakim With Steen alias JOWST, Gabriel Alares, Emmelie de Forest ja Jan Bors).

Un risultato dove sia gli esperti stranieri che i telespettatori hanno preferito “Look Away“, che ha ottenuto tutti i 12 punti disponibili e il punteggio più alto del televoto, chiudendo con oltre 240 punti. Darude è il secondo artista scelto internamente dalla Finlandia tramite UMK dopo che Saara Aalto ha partecipato all’Eurovision Song Contest 2018 con “Monsters”. La storia recente del paese all’Eurovision vede risultati piuttosto negativi, e solo lo scorso anno c’è stato il ritorno alla finale del Contest europeo. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco di seguito i 3 potenziali brani eurovisivi che sono stati presentati alla Finale dell’UMK19: Darude feat. Sebastian Rejman – show (Risultato – Televoto + Giuria Internazionale (Ana Maria Bordas, Michael Kealy, William Lee Adams, Tali Eshkoli, Joakim With Steen alias JOWST, Gabriel Alares, Emmelie de Forest, Jan Bors)): 

  1. Darude feat. Sebastian Rejman – “Release Me” (Ville Virtanen, Jaakko Manninen, Brandyn Burnette), 89 punti (19+70 (8+8+10+10+10+8+8+8)) – 3º
  2. Darude feat. Sebastian Rejman – “Superman” (Ville Virtanen, Chris Hope, Thom Bridges), 147 punti (73+74 (10+10+8+8+8+10+10+10)) – 2º
  3. Darude feat. Sebastian Rejman – “Look Away” (Sebastian Rejman, Ville Virtanen), 244 punti (148+96 (12+12+12+12+12+12+12+12)) – 1º

Come già noto, il DJ Darude è stato scelto internamente dall’emittente finlandese YLE per rappresentare il Paese a Tel Aviv. Ville Virtanen, meglio conosciuto con il nome d’arte Darude, 44 anni, nato a Hinnerjoki (municipalità di Eura), è uno degli artisti finlandesi di maggior successo. Ha iniziato a fare musica nel 1995 e ha pubblicato il suo singolo più famoso, “Sandstorm”, nel 1999. Il video musicale del brano, caricato su YouTube nel 2009, ha raggiunto più di 143 milioni di visualizzazioni. Il produttore e DJ che ha vinto molti dischi di platino, ha suonato in centinaia di club e festival in tutto il mondo e ha pubblicato quattro album. Sulla scia di Sandstorm, Darude ha pubblicato il proprio primo album, “Before the Storm”, diventato disco di platino in patria. In quegli anni molti suoi singoli sono arrivati al numero uno in Finlandia: “Feel the beat”, “Music”, “Next to you” e “Tell me”. Non ha avuto la stessa fortuna con “Rush” e “Label this!”, del 2003 e 2007. L’ultimo suo lavoro è datato 2015: “Moments” ha raggiunto la posizione numero 31 nelle classifiche finniche. La sua popolarità, però, ha continuato a propagarsi con le presenze nei club e nei vari festival dedicati al suo genere musicale.

Il DJ sarà accompagnato dal cantante Sebastian Rejman, cantante, chitarrista e compositore del gruppo rock The Giant Leap. Il gruppo è stato molto attivo negli anni 2000 e ha pubblicato due album. Rejmann suona anche con la sua band, Sebastian & The 4th Line Band.

La Finlandia si esibirà nella Prima Semi-Finale di martedì 14 maggio. Il Paese è stato rappresentato nella scorsa edizione che si è tenuta a Lisbona dalla cantante, compositrice e doppiatrice finlandese Saara Aalto e il brano “Monsters” (scelta internamente, il brano è stato scelto tra tre possibili proposte all’UMK 2018, processo di selezione finlandese per la manifestazione europea, e ha vinto contro le altre due potenziali proposte, ottenendo il diritto di rappresentare la Finlandia all’Eurovision Song Contest 2018, a Lisbona, in Portogallo), scritto da Aalto stessa con Joy Deb, Linnea Deb e Ki Fitzgerald e pubblicato il 9 febbraio 2018 su etichetta discografica Warner Music Finland. L’artista si è esibita nella prima semifinale della manifestazione, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi decima con 108 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Saara si è classificata al venticinquesimo posto con 46 punti.

La Finlandia ha debuttato all’Eurovision Song Contest 1961 e partecipa ancora oggi al contest vantando 52 presenze (45 finali), tuttavia senza grandissimo successo, avendolo mancato solo in sei occasioni, nel 1970, 1995, 1997, 1999, 2001 e 2003.

Detiene infatti, insieme alla Norvegia, il record di ultimi posti in classifica, che sono ben nove volte nel corso dei decenni, tre dei quali a zero punti (nel 1963, 1965 e nel 1982), e senza aver mai raggiunto la top 5 prima degli anni duemila.

Dopo ben 45 partecipazioni ha vinto la manifestazione nel 2006  (dopo il risultato peggiore di sempre nel 2005) con la canzone “Hard Rock Hallelujah” cantata dai Lordi. Fino a quel momento il risultato migliore era stato un 6° posto raggiunto nel 1973 con Marion Rung e il suo brano “Tom Tom Tom”, seguito da numerosi settimi e noni posti. Nel 2007 ospita la manifestazione a Helsinki. Negli anni 2010 si guadagna la finale solo quattro volte, e il risultato migliore resta ad oggi un undicesimo posto raggiunto nel 2014 dai Softengine.