ESC 2019: Ecco i 10 Paesi qualificati della Prima Semi-Finale dell’ESC 2019

QUALIFICATI-1-SEMI-600x315

Si è appena conclusa la Prima Semi-Finale dell’Eurovision Song Contest 20189 da cui sono usciti i primi 10 artisti che parteciperanno alla Finale di sabato 18 Maggio dell’Eurovision Song Contest 2019. Non sono mancate decisamente le sorprese: San Marino che raggiunge la seconda finale della sua storia, con loro altri nove paesi e tante le donne. Lasciano la gara un pò a sorpresa Ungheria e Portogallo.

Ritmo frenetico, come consueto, per le esibizioni dell’Eurovision Song Contest. 17 Paesi a sfidarsi per riuscire ad ottenere il posto ambitissimo nella Finale di sabato 18 Maggio 2019.

8daeb8dc-64f4-4942-bb7a-1b654dae8911

A votare stasera, tramite televoto, il pubblico dei 19 paesi partecipanti e quello di Spagna, Francia e Israele, paesi ospitante. Ieri sera hanno, invece, votato le giurie di esperti.

Eurovision-2019-finalisti-prima-semi

Al termine delle esibizioni e delle votazioni, scelti attraverso una combinazione al 50% di televoto e voto delle giurie nazionali, si sono qualificate per la Finale  in ordine sparso, come annunciato in diretta TV: Grecia, Bielorussia, Serbia, Cipro, Estonia, Repubblica Ceca, Australia, Islanda, San Marino e Slovenia, mentre sono  fuori dalla competizione, invece, Montenegro, Finlandia, Polonia, Ungheria, Belgio, Georgia e Portogallo.

Risultati che a sorpresa vedono passare in finale San Marino. Per la seconda volta nella sua storia eurovisiva, la piccola Repubblica riesce a superare lo scoglio della semifinale.

Nel 2014 fu Valentina Monetta con “Maybe (Forse)” a compiere un piccolo miracolo, stavolta è il cantante turco Serhat con la frizzante “Say Na Na Na” a vedersi aprire le porte dell’ambita serata di sabato 18 maggio.

Lo fa superando in classifica nazioni che sembravano più quotate al passaggio, ma che devono dire addio alla gara. Come l’Ungheria, che dopo otto finali consecutive cade con il ritrovato Joci Pápai, che nel 2017 li portò in top ten. Assieme a lui Polonia e Belgio, che anche quest’anno non ce la fanno.

Sorridono le donne: Katerine Duska con “Better love” per la Grecia, ZENA con “Like it” per la Bielorussia, Kate Miller-Heidkecon “Zero Gravity” per l’Australia, Nevena Božović con “Kruna” per la Serbia, Tamta con “Replay” per Cipro. Il maggiore entusiasmo è stato registrato dopo le esibizioni di Cipro e Australia, ma si sono fatti sentire anche i supporter di Grecia e Islanda.

Ce la fa anche la trasognante coppia della Slovenia, formata da Zala Kralj & Gašper Šantl, con “Sebi”. Premiata inoltre l’estrema performance dell’Islanda. Gli Hatari porteranno il loro “messaggio d’odio” racchiuso in “Hatrið mun sigra” nella finale di sabato.

Chiudono il cerchio dei qualificati le radiofoniche “Friend of a friend” dei Lake Malawi per la Repubblica Ceca e “Storm” di Victor Crone per l’Estonia.

Altro nome a cadere, l’atteso Conan Osíris. Il portoghese non ha convinto con un’esibizione difficile da decifrare della sua “Telemóveis”.

La classifica della serata ha svelato i primi 10 finalisti dell’Eurovision Song Contest, che si esibiranno nella serata conclusiva di sabato 18 maggio, in diretta su Rai 1 a partire dalle ore 21:00 con il commento di Federico Russo e Ema Stokholma.

Si inizia con una clip che racconta la vittoria di Netta. Un video che racconta l’ascesa della timida bimba in quella che è diventata una star europea. L’apertura di Netta con una nuova versione di “Toy”, il brano vincitore lo scorso anno, ha garantito immediatamente ritmo, con un momento travolgente sotto tutti i punti di vista. Netta tornerà sul palco durante la finale di sabato per presentare il suo nuovo singolo “Nana Banana”. Mentre inizia il televoto, si esibisce Dana International. Elegante la performance di Dana International, vincitrice in Francia nel 1998 che ha interpretato a suo modo “Just the Way You Are” di Bruno Mars, un invito al bacio raccolto in una particolare coreografia. E tra il pubblico la Kiss Cam con baci di coppie immortalati dalla telecamera. Coinvolgente anche l’omaggio a Izhar Cohen e The Alpha Beta, che vinsero la manifestazione nel 1978

L’Italia con Mahmood e la canzone italiana “Soldi” si esibirà direttamente in Finale.

Al termine della Prima Semi-finale si è tenuta la conferenza stampa dei Paesi qualificati, in cui i cantanti hanno estratto a sorte la metà dello show di sabato in cui i Paesi si esibiranno. La scaletta definitiva sarà decisa dopo aver conosciuto i finalisti della Seconda Semi-finale di giovedì 16 Maggio.

Photo galleries: First Semi-Final Exclusive photos from the Green Room!, Eurovision 2019: First Semi-Final qualifiers give press conferenceEurovision 2019: Meet the 10 qualifiers from the first Semi-Final

Nella tradizionale conferenza stampa post semifinale, i dieci paesi qualificati hanno sorteggiato in quale metà finale saranno chiamati a cantare. Molto fortunata Kate Miller Heidke, la rappresentante australiana, in grande ascesa, che ha pescato la seconda metà, come Serbia, Bielorussia, Estonia e Islanda. Serhat ha invece pescato la prima metà, come Grecia, Repubblica Ceca, Cipro e Slovenia.

60249841_10156550490132547_4422290768266264576_n

Ecco i paesi che sono riusciti a superare il turno e che rivedremo sabato sera sono:

• Prima metà,  c’erano già Germania. Si esibiranno tra la posizione 1 e la posizione 13 della scaletta:

  1. Germania
  2. Bielorussia
  3. Estonia
  4. Australia
  5. Slovenia

• Seconda metà, c’era già Italia, Francia, Spagna, Regno Unito e Israele con quest’ultima già certa di cantare alla posizione 14 per estrazione già avvenuta a marzo. Si esibiranno tra la posizione 14 e la posizione 26 della scaletta:

  • 14.Israele
  • Italia
  • Francia
  • Spagna
  • Regno Unito
  • Serbia
  • Cipro
  • Repubblica Ceca
  • Islanda
  • San Marino

Restano quindi da assegnare 10 posti per i dieci che sopravviveranno alla seconda semifinale, in programma giovedì alle ore 21:00 e in diretta su Rai4. Di questi 10 posti, 7 sono da assegnare nella prima metà e 3 sono da assegnare nella seconda metà. 

L’ordine di esibizione della Finale verrà stilato nella notte tra giovedì e venerdì, una volta terminate le Semifinali ed effettuate le estrazioni per decidere le metà. A quel punto, la palla passerà nelle mani della produzione, che stilerà l’ordine della Finale e poi lo passerà al vaglio dell’EBU-UER, che lo dovrà approvare. Avremo, alla fine, l’ordine di uscita definitivo di una finale dell’Eurovision Song Contest 2019.

Eurovision-2019-finalisti-prima-semi

Nel corso della serata si sono esibiti (Q: qualificato per la finale F: fuori dalla competizione):

  1. Tamta, “Replay” (Cipro) Q
  2. D mol, “Heaven” (Montenegro) F
  3. Darude feat. Sebastian Rejman, “Look Away” (Finlandia) F
  4. Tulia, “Fire of Love (Pali się)” (Polonia) F
  5. Zala Kralj & Gašper Šantl, “Sebi” (Slovenia) Q
  6. Lake Malawi, “Friend of a Friend” (Rep. Ceca) Q
  7. Joci Pápai, “Az én apám” (Ungheria) F
  8. Zena, “Like It” (Bielorussia) Q
  9. Nevena Božović, “Kruna” (Serbia) Q
  10. Eliot, “Wake Up” (Belgio) F
  11. Oto Nemsadze, “Keep on Going” (Georgia) F
  12. Kate Miller-Heidke, “Zero Gravity” (Australia) Q
  13. Hatari, “Hatrið mun sigra” (Islanda) Q
  14. Victor Crone, “Storm” (Estonia) Q
  15. Conan Osíris, “Telemóveis” (Portogallo) F
  16. Katerine Duska, “Better Love” (Grecia) Q
  17. Serhat, “Say Na Na Na” (San Marino) Q

Bilal Hassani,  “Roi” (Francia) Miki,  “La Venda” (Spagna) Kobi Marimi,  “Home” (Israele)

La prima semifinale è stata trasmessa in diretta in streaming sul sito ufficiale (eurovision.tv) e anche YouTube. La seconda semifinale sarà trasmessa invece giovedì, sempre su Rai 4, alle ore 21:00.

Appuntamento a giovedì 16 Maggio con la Seconda Semi-finale (Rai4) con l’Italia, Germania e Francia chiamati a votare e sabato, su Rai1.

Ascoti TV Prima Semi-Finale: Da segnalare, infine, per quanto riguarda la prima serata di Rai4: la prima semifinale dell’Eurovision Son Contest, in diretta da Tel Aviv, è stata vista da 421mila appassionati di musica (share dell’1,7%), mentre l’evento è stato il più commentato su Twitter dell’intera giornata.

Inoltre, durante la prima semifinale dell’Eurovision Song Contest 2019, che in Italia abbiamo potuto seguire ieri sera con la diretta di Rai 4, diversi telespettatori in Europa hanno segnalato problemi nel collegamento con Tel Aviv. 

In particolare, nel Regno Unito, dove le semifinali sono irradiate daBBC Four, subito dopo l’annuncio dei dieci finalisti, la diretta si è interrotta fino alla fine della trasmissione. Nei Paesi Bassi, invece, il commento di Jan Smit e Cornald Maas su NPO 1 (l’equivalente della nostra Rai 1, che in questo caso fa capo all’AVROTROS) è andato perso per un certo lasso di tempo. Problema similare registrato nella Macedonia del Nord.

Anche in Germania, con la trasmissione offerta da One (l’ex EinsFestival, che ricade sotto l’ARD), si sono verificati problemi simili a quelli del Regno Unito, con il feed della diretta che è stato perso per qualche minuto.

In Francia, dove i diritti appartengono a France Télevisions e le semifinali vengono trasmesse su France 4, durante le performance del Portogallo (Conan Osíris – Telemóveis) e del Belgio (Eliot – Wake up) ci sono stati diversi problemi di ricezione dell’audio.

Non è la prima volta che si verificano episodi simili: nel 2011 si verificarono dei problemi con il commento da Düsseldorf, che fu perso in parte dei Paesi che stavano trasmettendo la prima semifinale del 10 maggio. Allora la NDR, su cui ricadeva la responsabilità dell’organizzazione, si scusò tramite un comunicato ufficiale, situando il problema tra le cabine dei commentatori e il controllo principale.

Nessun problema sembra essersi verificato in Italia, dove la prima semifinale è stata trasmessa su Rai 4 con il commento effettuato da Federico Russo e Ema Stokholma direttamente da Tel Aviv, prima volta in assoluto per quanto concerne le semifinali.