ESC 2020: NPO svela il concetto delle cartoline

photoidtv

L’emittenti pubbliche olandesi AVROTROS, NPO e NOS hanno svelato il concetto delle classiche cartoline (Postcards, Voltapagina), che introdurrà l’esibizione di tutti i Paesi partecipanti alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.

Ogni anno, i fan dell’Eurovision Song Contest  attendono con impazienza, il momento più importante dello show, le cartoline di presentazione che precedono le esibizioni di ogni paese durante le tre serate dello show. 

Le cartoline (Postcards, Voltapagina) sono i brevi video, di una di circa 40 secondi che introducono ogni canzone dell’Eurovision Song Contest – e durante le quali il palco viene svuotato del materiale utilizzato dal precedente artista per riempirlo nuovamente con gli oggetti di scena del successivo. Esistono fin dagli Anni ’70 e negli anni, i temi e la composizione sono cambiati molto. Dal 2013, ci si concentra sull’artista in gara, ritratto in qualche attività svolta in giro per il proprio Paese oppure in quello nel quale la manifestazione ha luogo.

Nel corso degli anni abbiamo assistito a diversi stili di cartoline di presentazione che mettono in mostra artisti nel paese ospitante o nel loro paese, mostrando i punti caldi e le attrazioni principali del paese ospitante, raffigurando la cultura e le tradizioni del paese ospitante, ecc…

Il Comitato organizzativo dell’ESC 2020 vuole che gli artisti dell’Eurovision Song Contest 2020 conoscano il popolo olandese e sperimentino insieme a loro le loro attività, tradizioni e hobby che sono caratteristici dei Paesi Bassi. Quindi questo sarà il concetto delle cartoline dell’Eurovision Song Contest 2020, mostrare all’Europa e al mondo intero un lato diverso ed originale dei Paesi Bassi: gli olandesi.

Per ciascuna delle 41 cartoline, il Comitato organizzativo dell’ESC 2020 è alla ricerca di un gruppo, strada, club o associazione che desideri ricevere uno degli artisti e lasciarli partecipare alla loro attività, hobby, sport o tradizione. Che si tratti di una partita di calcio, di un pomeriggio di pattinaggio nello skate park, di una carrozza di carnevale, di una serata di bingo, di un laboratorio di pasticceria o di una gita in barca a vela, …

Artisti e delegazioni provenienti da 41 paesi viaggeranno nei Paesi Bassi per filmare le rispettive cartoline. Ogni paese filmerà la sua cartolina in una località diversa nei Paesi Bassi.

L’ente organizzatore dell’Eurovision Song Contest 2020 invita il popolo olandese ad accogliere uno dei 41 partecipanti nella sua strada, club sportivo, gruppo, comunità o associazione. Questo appello speciale ha tutto a che fare con le cartoline, i brevi film introduttivi con cui i partecipanti vengono tradizionalmente introdotti.

Le cartoline, in linea generale, non vengono mostrate in anteprima, ma si scoprono solamente al momento dell’esibizione dell’artista impegnato in gara.

Sietse Bakker (produttore esecutivo dell’Eurovision Song Contest 2020) afferma: “Abbiamo scelto consapevolmente di mostrare il meglio dei Paesi Bassi durante le cartoline: le persone e la loro ospitalità, in tutta la loro diversità. Gli olandesi si incontrano spesso grazie ai loro hobbies, allo sport, alle tradizioni e alle comunità locali. Dai barbecue per strada all’organizzazione del carnevale, dai club sportivi, i cori ai gruppi di break-dance – lo facciamo insieme. Durante l’Eurovision Song Contest 2020 vogliamo mostrarlo a 180 milioni di spettatori. Con il tema di Open Up come filo conduttore, vogliamo mostrare la forza positiva e connessa che si adatta al nostro Paese.”

Ogni artista sperimenterà il proprio pezzo unico dei Paesi Bassi prima dell’Eurovision Song Contest, prendendo parte a un’attività, tradizione o hobby olandese. Questo formerà il concetto dei video – le cosiddette cartoline – che, interamente nella tradizione del Festival, introducono le esibizioni degli artisti durante le due semifinali e il Grand Finale.

L’aspetto esatto delle cartoline verrà tenuto nascosto fino a nuovo avviso. Bakker ci dà un suggerimento: “Questa volta optiamo per un’interpretazione diversa rispetto alle impressioni spesso più turistiche presentate dal Paese ospitante durante l’Eurovision Song Contest.”

Le cartoline Eurovision 2020 saranno girate nei Paesi Bassi il prossimo marzo e aprile e saranno dirette da IDTV.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Gli olandesi che desiderano prendere parte alle cartoline possono fare domanda qui.

Ospitare l’Eurovision Song Contest è una finestra straordinaria per la città e il paese ospitante da mostrare a livello globale. Il prossimo maggio tutti gli occhi saranno puntati su Rotterdam e sui Paesi Bassi durante le 2 settimane dell’Eurovision Song Contest, quando 41 delegazioni sbarceranno nella città portuale insieme all’intero carrozzone dell’Eurovision Song Contest.

Le cartoline di presentazione servono come una grande piattaforma per il paese ospitante per promuovere il suo turismo e mostrarsi su scala globale mentre milioni di spettatori si sintonizzano per guardare il programma televisivo preferito in Europa. L’Eurovision Song Contest raggiunge famiglie al di fuori dell’Europa, dall’Australia all’Argentina, dalla Cina alla Nuova Zelanda, dagli Stati Uniti all’India, ecc.

La  65ª edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno, in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”.