JESC 20201: La RAI con RAI Ragazzi partecipa alla campagna #SayHi per promuovere l’amicizia in vista dello Junior Eurovision 2020

La Rai con Rai Ragazzi si unisce alla campagna #SayHi – Per promuovere l’amicizia tra i bambini e ragazzi di tutto il mondo su Rai Gulp in vista della diciottesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020 che si terrà a Varsavia in Polonia all’interno dello Studio 5 presso la sede generale di TVP il 29 Novembre 2020. Appuntamento il 12 novembre sui social e su Rai Gulp.

Lo Junior Eurovision Song Contest si unisce alla campagna #SayHi, un’iniziativa di amicizia internazionale EBU Kids (EBU Kids International Friendship)! I bambini in tutta Europa (e oltre!) staranno insieme con un messaggio chiaro: “Saluta, sii amico di qualcuno!” (‘Say hi, be a friend to someone!’). Invitando ora all’intera famiglia dello Junior Eurovision Song Contest a unirsi alla comunità EBU Kids per promuovere i valori di amicizia, inclusione e gentilezza sociale con ‘Saying hi!’.

Il 12 novembre bambini e ragazzi di tanti Paesi del mondo si uniranno in quella che si preannuncia come la più grande danza simultanea che promuove l’amicizia, l’inclusione e la gentilezza sociale tra i giovani.

Questo slideshow richiede JavaScript.

La campagna #SayHi è una iniziativa delle tv pubbliche europee (EBU-UER) a cui ha aderito anche la giapponese NHK. La stessa coreografia, la stessa canzone – adattata in tante lingue – interpretata da bambini e ragazzi nello stesso giorno e con lo stesso obiettivo: mostrare una generazione che crede nell’amicizia, nel fare conoscenza con gli altri, nel non lasciare nessuno da parte.

Con il coordinamento della EBU-UER (European Broadcasting Union – ente organizzatore dell’Eurovision Song Contest e dello Junior Eurovision Song Contest), le emittenti dei 13 paesi convolti hanno partecipato alla scelta del tema e dello slogan: Say Hi! (“Ser Deg” (I See You)), ovvero Dì Ciao, Saluta il tuo amico, la tua amica, prova a cantare e danzare insieme.

L’iniziativa nasce dalla fusione di due campagne. La prima è nata in Norvegia, diversi anni fa, grazie al canale NRK Super, dove per una settimana sotto lo slogan “Say hi, be a friend to someone!”e sulle note di una canzone scritta per l’occasione vengono promosse diverse attività sull’amicizia per bambini e adolescenti. La seconda iniziativa arriva dal Belgio e dal broadcaster VRT che annualmente organizza una campagna contro il bullismo (Move Against Bullying).

La canzone e la coreografia sono state prodotte dalla NRK norvegese, la grafica dalla VRT del Belgio, per promuovere messaggi positivi ai bambini e invita i ragazzi a cantare e ballare sulle note di “Ser Deg(I See You)”, e ovviamente a condividere sui social i loro video con l’hashtag #SayHi.. L’EBU-UER lancia per la prima volta la campagna a livello internazionale, con 13 paesi a bordo. L’edizione italiana è stata curata da Rai Ragazzi. La coreografia rispetta le norme di distanziamento e può essere rappresentata anche a distanza, secondo le norme in vigore in ciascun Paese.

La data scelta è il 12 novembre, a partire dalle ore 12:00 CET. In Italia sarà Rai Gulp a lanciare l’iniziativa attraverso il programma “La Banda dei FuoriClasse” condotto da Mario Acampa – commentatore italiano del JESC dal 2018 – e il magazine #Explorandom. Sui profili social di Rai Gulp (Facebook, Instagram e Twitter) la campagna è già partita, con la pubblicazione di materiali realizzati ad hoc da ragazzi di tutta Italia, già testimonial della trasmissione #Explorers, tra cui Le Giorgie di Milano, I Mini Raptor di Civitavecchia (Roma), Elena Salvatore di Nola (Napoli), Tommy Miglietta di Lecce, Margherita Borsoi di Treviso, Giuseppe Bertolotti di Catanzaro, i ballerini di tip tap della scuola “Danza Dogi” di Como e I Blackout di Ragusa, che hanno inciso la versione italiana del brano musicale.

I video di tutti i Paesi saranno rilanciati dalla EBU-UER, l’associazione delle tv pubbliche europee e dello Junior Eurovision Song Contest (JESC) durante la Cerimonia di Apertura.

Madiana Asseraf-Jacob, Responsabile del settore “Young Audiences” dell’EBU-UER, ha dichiarato: “In questi tempi preoccupanti di crescenti restrizioni sociali e isolamento, è fondamentale che i bambini si sentano supportati e siano anche incoraggiati a sostenersi a vicenda. La campagna #SayHi riunisce i bambini e celebra la diversità, sottolinea l’importanza dell’inclusione e si concentra sulla semplice gioia dell’amicizia”.

Hildri Gulliksen, Responsabile del canale pubblico norvegese NRK Super, ha dichiarato: “La NRK è entusiasta di vedere come il messaggio semplice e importante – “Say hi!” – “Saluta!” – ora viaggia in tutta Europa e in Giappone. Nonostante tutti gli sforzi che genitori e professionisti fanno per prevenire il bullismo e l’esclusione, sappiamo che molti bambini si sentono soli e sentono la mancanza di amici. Lo scopo della campagna è creare una compagnia positiva che includa tutti e che riduca la sensazione di solitudine dei bambini”.

Secondo Luca Milano, Direttore di Rai Ragazzi e chairman del gruppo Kids Media delle tv pubbliche: “Speravamo tutti, nei vari Paesi, di trovarci a novembre in una situazione migliore sul fronte della pandemia. Ma anche e soprattutto in questi momenti di difficoltà l’iniziativa SayHi è importante, per trasmettere fiducia e forza ai ragazzi e alle ragazze, lottare contro la sensazione di isolamento e far sentire la vitalità di una generazione che insieme saprà superare anche questa prova”.

Oltre alla RAI, l’elenco delle emittenti partecipanti vede: VRT (Belgio); ČR (Repubblica Ceca); GPB (Georgia); Kika / ZDF (Germania); MTVA (Ungheria); NHK (Giappone); RTK (Kosovo); LRT (Lituania); NRK (Norvegia); RTVSLO (Slovenia); RTVE (Spagna) e ÖRF (Austria). Maggiori informazioni sulla campagna #SayHi (qui); la coreografia e la canzone in comune; e come partecipare si possono trovare sui social di Rai Ragazzi, sui siti web della EBU-UER e dello Junior Eurovision Song Contest, anche attraverso l’hashtag #SayHi.