JESC 2020: Ida Nowakowska-Herndon, Rafał Brzozowski e Małgorzata Tomaszewska i presentatori dello Junior Eurovision Song Contest 2020

I presentatori tv polacchi Ida Nowakowska Herndon, Rafał Brzozowski e Małgorzata Tomaszewska condurranno la 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest, che si terrà per la seconda volta in Polonia nella città di Varsavia, presso uno studio televisivo il prossimo 29 novembre 2020, a seguito delle modifiche annunciate al format dello Junior Eurovision Song Contest 2020 dovute alla pandemia di COVID-19.

Ida, Małgorzata e Rafał vi guideranno attraverso lo spettacolo il 24 novembre. La vincitrice dell’Eurovision Song Contest dell’anno scorso, Viki Gabor si esibirà come artista invitata. 

  • Ida Nowakowska-Herndon – Ida è nata il 7 dicembre 1990 ed è una ballerina, attrice e personalità televisiva polacco-americana. Ha studiato a New York alla Professional Performing Arts School e Steps in Broadway e si è esibita alla famosissima Metropolitan Opera. Da giovane, Ida ha recitato nei film ‘Bandit’ e ‘Out of Reach’ con Steven Seagal. Ida si è laureata presso il Dipartimento di cinema, teatro e televisione dell’Università della California, a Los Angeles. Al liceo, ha anche lavorato come ballerina in un tour con Bruno Mars e Cee Lo Green. In Polonia, Ida si è esibita come ballerina, giuria e conduttrice in vari spettacoli televisivi. Quest’anno è diventata una conduttrice del popolare spettacolo mattutino di TVP ‘Pytanie na śniadanie’ e ospiterà la prossima edizione di ‘The Voice Kids’. Ida è stata giudice del talent show americano ‘The World’s Best’, e l’anno scorso è diventata la conduttrice del popolare programma mattutino di TVP ‘Question for Breakfast’. Abbiamo conosciuto Ida nel 2019, poiché è stata co-conduttrice del Junior Eurovision Song Contest a Gliwice-Silesia insieme ad Aleksander Sikora e alla vincitrice di Junior Eurovision Roksana Węgiel.
  • Rafał Brzozowski – Rafał è un cantante e presentatore televisivo polacco. È stato un concorrente in diversi concorsi di canzoni TVP nel 2011 e nello stesso anno ha pubblicato due singoli che lo hanno reso uno dei cantanti più famosi della sua generazione. Nel 2017, è stato finalista nella selezione nazionale polacca per l’Eurovision Song Contest con la canzone “Sky Over Europe” e ha co-ospitato la selezione nazionale il 15ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest nel 2017. Nel 2019, è stato giurato per la 64ª edizione dello Eurovision Song Contest.
  • Małgorzata Wiktoria Tomaszewska – Małgorzata è laureata in psicologia ma ha iniziato la sua carriera nel settore televisivo come presentatrice sportiva. Ha partecipato alla 4a edizione di ‘Dancing with the Stars’ (Ballando con le stelle). Nel maggio 2019, è diventata la co-conduttrice di ‘Question for Breakfast’ e attualmente ospita ‘The Voice Of Poland’. 

Questo slideshow richiede JavaScript.

13 i Paesi che parteciperanno alla 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest: Armenia (ARMTV), Bielorussia (BTRC), Francia (FTV), Georgia (GPB), Kazakistan (Khabar Agency) con Karakat Başanova / Каракат Башанова – “Forever“, Malta (PBS) con Chanel Monseigneur – “Chasing sunsets“, Paesi Bassi (AVROTROS) con UNITY – “Best friends“, Russia (RTR) con Sofia Feskova / Софья Фескова – “Moy novy den (My new day)” (Мой новый день), Serbia (RTS) con Petar Aničić / Петар Аничић – “Heartbeat” (Откуцај, Otkucaj), Spagna (RTVE) con Soleá Fernández – “Palante” (Мove on), Ucraina (UA:PBC) con Oleksandr Balabanov / Олександр Балабанов – “Vidkrivay (Open)” (Відкривай), Polonia (TVP) con Alicja Tracz – “I’ll be standing” e Germania (ARD/ZDF/Kika) con Susan – “Stronger with you“.

L’Italia prenderà parte all‘Eurovision Song Contest.2021.  Fonti Rai hanno confermato la notizia, senza ulteriore specificazione, quindi al momento non è chiaro in che modo sarà selezionato il rappresentante italiano, tenendo conto che il posticipo del Festival di Sanremo 2021 alla prima settimana di marzo mantiene ancora un margine possibile per abbinare la rassegna italiana a quella europea.

Non c’è invece ancora una decisione sulla versione Junior da parte dell’Italia: ufficialmente la deadline si è chiusa, ma la EBU/UER ha annunciato che l’edizione 2020 del concorso, in programma a Varsavia il prossimo 29 novembre, sarà in realtà modellata sull’Eurovision: Europe Shine a Light , lo show  andato in onda il 16 maggio 2020 e che quest’anno ha rimpiazzato la finale dell’Eurovision Song Contest 2020 con l’intenzione di celebrare i 41 partecipanti che erano stati selezionati per l’edizione della rassegna musicale, cancellata a causa della pandemia di COVID-19: non ci sarà infatti un evento in presenza bensì le esibizioni saranno realizzate da ciascun paese a casa propria, con l’assistenza della Ebu e poi trasmesse nel corso dell’evento.

A Varsavia ci saranno i conduttori, la rappresentante di casa e l’interval act. Al momento sono 13 i paesi in concorso, ma la EBU/UER ha lasciato aperte le iscrizioni. Paesi come Portogallo, Irlanda, Australia, Galles e Macedonia del Nord, infatti, si erano ritirate per via delle restrizioni di viaggio in atto da e per la Polonia, ma la nuova modalità rende di fatto la partecipazione possibile se volessero provarci.

La risposta definitiva dovrebbe dunque arrivare nelle prossime settimane. La pandemia di Covid-19 è una (ma non l’unica) questione che influenzerà la decisione della RAI.