Sanremo 2021: Conferenza stampa e il programma della quarta serata

Parte stasera su Rai1 la 71esima edizione del Festival della Canzone Italiana: anticipazioni, ospiti e curiosità della quarta serata sono state svelate questa mattina nella sala stampa del Teatro del Casinò di Sanremo.

A poche ore dal suo inizio, stamattina si è parlato dell’andamento della terza serata, ormai da anni, dedicata alle “cover” e “duetti” del Festival, si è parlato di ascolti tv, relativi alla terza serata di ieri, nonché del programma della quarta serata di gara odierna che prevede l’esibizione di tutti i 26 “Campioni”, dei quattro finalisti delle “Nuove Proposte” e la celebrazione della vincitore di questa categoria, oggi nella sala stampa del Teatro del Casinò di Sanremo.

A rispondere alle domande dei giornalisti accreditati Amadeus, direttore artistico e conduttore della manifestazione, la giornalista Barbara Palombelli co-conduttrice per questa serata, il centravanti del Milan Zlatan Ibrahimović nel cast fisso di Sanremo 2021, la direttrice di orchestra Beatrice Venezi, il direttore di Rai1 Stefano Coletta, il vicedirettore Claudio Fasulo e il direttore di RaiPlay e Rai Digital, Maurizio Imbriale hanno commentato l’andamento della serata di apertura del 71° Festival della Canzone Italiana, rispondendo alle domande dei giornalisti accreditati, e anticipato ciò che vedremo sul palco stasera. 

I numeri della terza serata. La terza puntata di Sanremo 2021 è stata seguita complessivamente da 7 milioni 653 mila spettatori, pari al 44,3% di share. La prima parte ha raggiunto 10 milioni 596 mila teste (pari al 42,4%), la seconda parte 4 milioni 369 mila (50,6%). Il picco d’ascolto è stato registrato alle 21.46: la performance di Fiorello che cantava “Fatti mandare dalla mamma” è stata seguita da 13 milioni 194 mila persone. Il picco di share è arrivato invece alle 00.38, quando con l’esibizione di Madame, si è toccato il 52,9%.

«C’è veramente grande contentezza per questo racconto così vario e ricco offerto dalla terza serata di Sanremo che ha avuto, al centro, la contaminazione tra il nuovo e le canzoni della nostra memoria», ha detto il direttore di Rai1 Stefano Coletta.

«La terza serata del festival –  – ha fatto registrare un ulteriore aumento del target 15-24 del 100%. Sulla piattaforma è un Festival estremamente giovane», ha aggiunto Maurizio Imbriale, vice-direttore di RaiPlay e Rai Digital. 

Bilancio positivo, dopo le prime tre serate di Sanremo 2021, anche per Amadeus dice: «Il Festival che avevamo pensato – ha spiegato il direttore artistico e conduttore della kermesse  andava in una direzione di assoluto cambiamento. I giovani ci guardano sulla piattaforma anziché sul divano con i genitori, questo è un dato incredibile Ribadisco che questa è un’edizione che si può davvero definire 70 + 1. È un Sanremo di cambiamento, non timido». Esprime soddisfazione per i dati di fruizione dei brani in streaming, che hanno avuto una crescita esponenziale rispetto allo scorso anno.

Barbara Palombelli dice: «È una veste completamente nuova oggi, non da giurata come mi è successo in passato. Ho scritto un monologo che parla di me, parla delle donne e parla di Sanremo. Spero che questo Sanremo possa diventare una piattaforma di sperimentazione per riaprire in sicurezza i teatri. Sostengo che debba esserci un ministero del divertimento».

Beatrice Venezi dice: «Mi sento un pò una madrina dei giovani che ho guidato durante AmaSanremo (Sanremo Giovani 2020). È un grande piacere seguirli e premiare chi vincerà e trovo che se Sanremo è uno specchio del nostro Paese, la risposta dei giovani è importantissimo per il nostro Paese. I giovani non sono il futuro, sono già il presente».

Amadeus annuncia che Simona Ventura è positiva al Covid-19 ma sta bene. Purtroppo non potrà essere presente al Festival come previsto. «Con grande dispiacere per me devo comunicare che Simona è risultata positiva al Covid. Purtroppo dobbiamo combattere con cose che non avremmo mai immaginato in passato, le faccio un grande in bocca al lupo. L’importante è che sta bene e che torni presto a lavorare. È disperata, ci teneva tantissimo a essere qui. Spero che potremo fare qualcosa insieme in un’altra occasione». La conduttrice è in buona salute, ma è costretta ovviamente a saltare il Festival di Sanremo 2021, dov’era attesa come co-conduttrice della finale in onda sabato 6 marzo. 

Penultimo appuntamento stasera su Rai1 con il Festival di Sanremo 2021. Ecco il programma della quarta serata (5.3.2021)Torna la gara tra i Campioni, ma è soprattutto la serata delle Nuove Proposte con l’incoronazione del vincitore. 

«Mi sento un pò una madrina per le Nuove Proposte che ho seguito a “Sanremo Giovani”. Le loro aspettative e ambizioni mi ricordano di quando ero bambina e sognavo il podio», ha spiegato in conferenza stampa Beatrice Venezi.

La scaletta della quarta serata prevede le esibizioni di tutti i 26 big in gara, che dopo la serata delle cover tornano questa sera a cantare le rispettive canzoni. Le 4 “Nuove proposte” finaliste si contenderanno la vittoria della categoria. Si partirà proprio con la finale dei giovani, che si esibiranno in questo ordine: 1.Davide Shorty – “Regina”, 2.Folcast – “Scopriti”, 3.Gaudiano – “Polvere da sparo”, 4.Wrongonyou – “Lezioni di volo”Per la finale delle “Nuove Proposte” voteranno la giuria Demoscopica (33%), il pubblico da casa tramite il televoto (34%) e la Giuria della sala stampa, tv, radio e web, (33%): il cantante che nella media dei voti avrà ottenuto il punteggio più alto sarà proclamato vincitore di categoria.

Le esibizioni dei 26 Campioni saranno giudicate dalla Giuria della sala stampa, tv, radio e web (25%). Al termine della serata sarà mostrata una classifica provvisoria con solo i risultati della serata (in quella provvisoria dopo le prime tre serate, al primo posto c’è Ermal Meta, seguito da Annalisa e da Willie Peyote). L’elenco non corrisponde all’ordine d’uscita: Aiello – “Ora”, Annalisa – “Dieci”, Arisa – “Potevi fare di più”, Bugo – “E invece sì”, Colapesce Dimartino – “Musica leggerissima”, Coma Cose – “Fiamme negli occhi”, Ermal Meta – “Un milione di cose da dirti”, Extraliscio e Davide Toffolo – “Bianca luce nera”, Fasma – “Parlami”, Francesca Michielin e Fedez – “Chiamami per nome”,Francesco Renga – “Quando trovo te”, Fulminacci – “Santa Marinella”, Gaia – “Cuore amaro”, Ghemon – “Momento perfetto”, Gio Evan – “Arnica”, Irama – “La genesi del tuo colore”, La Rappresentante di Lista – “Amare”, Lo Stato Sociale – “Combat pop”, Madame – “Voce”, Malika Ayane – “Ti piaci così”, Måneskin – “Zitti e buoni”, Max Gazzè e la Trifluoperazina Monstery Band – “Il farmacista”, Noemi – “Glicine”, Orietta Berti – “Quando ti sei innamorato”, Random – “Torno a te”, Willie Peyote – “Mai dire mai (La locura)”. Il voto quest’oggi, per i “Campioni”, verrà espresso esclusivamente dai giornalisti della sala stampa, tv, radio e web e al termine della serata verrà stilata quindi la graduatoria parziale. Successivamente, sommando i voti espressi nelle precedenti serate, verrà stabilita la nuova classifica generale.

Verranno anche assegnati i premi della critica, rispettivamente quello Il Premio della Sala Stampa “Lucio Dalla” e Il Premido della Critica “Mia Martini” della Sala Stampa del roof Ariston.

Si chiude con un’anticipazione sugli ospiti di sabato sera: Ornella Vanoni e Francesco Gabbani, Riccardo Fogl, Michele Zarrillo, Paolo Vallesi, Alberto Tomba e Federica Pellegrini, Serena Rossi, Tecla Insolia, Giovanna Botteri, Dardust e la Banda della Marina Militare.

Gli ospiti e la conduzione: Ospiti della serata Mahmood (vincitore del Festival nel 2019 con “Soldi”), Alessandra Amoroso (anche con Emma Marrone e Matilde Gioli) e il direttore di orchestra Beatrice Venezi. Oltre al cast fisso, che vede per l’edizione 2021 la presenza di Fiorello, Achille Lauro, stasera in un “quadro” dalle sonorità punk rock, tornerà sul palco Zlatan Ibrahimović. La madrina della serata sarà la giornalista Barbara Palombelli  e la direttrice d’orchestra Beatrice Venezi: «Quando eravamo ragazzini eravamo già pazzi di Sanremo, la fabbrica della serenità non si deve fermare mai», ha commentato la giornalista che interverrà sul palco anche con un monologo sulle donne da lei appositamente preparato.

Ricordiamo la classifica della terza serata: 

  • 1. Ermal Meta – “Caruso” (Lucio Dalla) con Napoli Mandolin Orchestra
  • 2. Orietta Berti – “Io che amo solo te” (Sergio Endrigo) con Le Deva
  • 3. Extraliscio feat. Davide Toffolo – Medley “Rosamunda” (Gabriella Ferri) con Peter Pichler
  • 4. Willie Peyote – “Giudizi universali” (Samuele Bersani) con Samuele Bersani
  • 5. Arisa – “Quando” (Pino Daniele) con Michele Bravi
  • 6. Maneskin – “Amandoti” (Cccp Di Giovanni Lindo Ferretti) con Manuel Agnelli
  • 7. Annalisa – “La musica è finita” (Ornella Vanoni) con Federico Poggipollini
  • 8. Max Gazzè – “Del mondo” (Csi Di Giovanni Lindo Ferretti) con Daniele Silvestri e The Magical Mistery Band
  • 9. La Rappresentante di Lista – “Splendido splendente” (Donatella Rettore) con Donatella Rettore
  • 10. Ghemon – Medley “Le ragazze”, “Donne”, “Acqua e sapone”, “La canzone del sole” con i Neri Per Caso
  • 11. Lo Stato Sociale – “Non è per sempre” (Afterhours) con Emanuela Fanelli e Francesco Pannofino
  • 12. Gaia – “Mi sono innamorato di te” (Luigi Tenco) con Lous And The Yakuza
  • 13. Irama – “Cyrano” (Francesco Guccini)
  • 14. Colapesce e Dimartino – “Povera patria” (Franco Battiato)
  • 15. Fulminacci – “Penso positivo” (Jovanotti) con Valerio Lundini e Roy Paci
  • 16. Malika Ayane – “Insieme a te non ci sto più” (Caterina Caselli)
  • 17. Noemi – “Prima di andare via” (Neffa) con Neffa
  • 18. Madame – “Prisencolinensinainciusol” (Adriano Celentano)
  • 19. Francesco Renga – “Una ragione di più” (Ornella Vanoni) con Casadilego
  • 20. Fasma – “La fine” (Nesli) con Nesli
  • 21. Francesca Michielin e Fedez – Medley (Calcutta – “Del verde”, Daniele Silvestri – “Le cose che abbiamo in comune”, Jalisse – “Fiumi di parole”, “Non amarmi” – Aleandro Baldi e Francesca Alotta, “Felicità” – Al Bano e Romina Power)
  • 22. Aiello – “Gianna” (Rino Gaetano) con Vegas Jones
  • 23. Bugo – “Un’avventura” (Lucio Battisti) con i Pinguini Tattici Nucleari
  • 24. Gio Evan – “Gli anni” (883) con i cantanti di The Voice Senior
  • 25. Random – “Ragazzo fortunato” (Jovanotti) con i The Kolors
  • 26. Coma_Cose – “Il mio canto libero” (Lucio Battisti) con Alberto Radius e Mamakass

La classifica generale – Top 10

  • 1. Ermal Meta – “Un milione di cose da dirti”
  • 2. Annalisa – “Dieci”
  • 3. Willie Peyote – “Mai dire mai (La locura)”
  • 4. Arisa – “Potevi fare di più”
  • 5. Irama – “La genesi del tuo colore”
  • 6. Lo Stato Sociale – “Combat Pop”
  • 7. Malika Ayane – “Ti piaci così”
  • 8. Extraliscio feat. Davide Toffolo – “Bianca luce nera”
  • 9. Orietta Berti – “Quando ti sei innamorato”
  • 10. Maneskin – “Zitti e buoni”

Rivedi la conferenza stampa del 05/03/2021 >>

Come funziona il voto della sala stampa a Sanremo. Quest’anno il metodo è molto diverso: Siamo arrivati alla quarta serata del Festival, quella del venerdì: per la prima volta tutti e 26 i campioni in gara si esibiranno nella stessa puntata. Ed entra in gioco la stampa, tv, radio e web, che esprimerà il suo voto, dopo quelli dalla giuria Demoscopica (prime due serate) e Orchestra (ieri sera). È probabile che la classifica complessiva e parziale dopo questa sera subisca diversi scossoni, ma ricordiamo che domani c’è ancora il televoto.

La sala stampa ha votato già le prime due sere sui giovani, esprimendo un voto da 5 a 10 su ogni cantante, per un peso del 25%. Anche questa sera userà lo stesso metodo, per la finale dei giovani. Ma è la votazione dei Campioni ad essere diversa dall’anno scorso, nel peso e nel metodo.

L’anno scorso la sala stampa votava tre volte, una venerdì e due il sabato per un peso complessivo del 33,3%. Il metodo prevedeva che i giornalisti (un voto per testata) distribuissero 24 punti tra 10 artisti: poi davano una preferenza secca al ballottaggio finale, dove valeva il 33%.

Quest’anno peserà invece il 25% complessivo per la classifica generale, come le altre giurie (demoscopica, orchestra) e come il telelvoto. Ma voterà solo il venerdì sera più una seconda volta al ballottaggio dei tre finalisti sabato sera, dove vale il 33%.

Quest’anno i giornalisti, sempre un voto solo per testata dovranno esprimere un voto da 1 a 10 per tutti i cantanti in gara, usando lo stesso metodo delle altre giurie. È possibile assegnare 10 ad un massimo 4 artisti, ed è possibile assegnare 1 a massimo 4 artisti.

Quest’anno voteranno circa 170 giornalisti accreditati, tra quelli presenti fisicamente a Sanremo e quelli che voteranno da remoto: “Il cambio di metodo è avvenuto attraverso una collaborazione con Noto Sondaggi”, ha spiegato Claudio Fasulo, vicedirettore di Rai1, citando l’azienda che gestisce il sistema. “Sono state fatte riflessioni metodologiche matematiche per ottenere un risultato più limpido e trasparente”.

Il voto dei singoli giurati non verrà reso pubblico: “Credo sia da evitare la dichiarazione del voto palese”, ha spiegato Fasulo.