ESC 2021 – Bielorussia: Galasy ZMesta con ‘Ya Nauchu Tebya (I’ll Teach You)’ per la Bielorussia a Rotterdam 2021

Sarà il gruppo Galasy ZMesta (Группа Галасы ЗМеста) con il brano ‘Ya Nauchu Tebya (I’ll Teach You)’ (Я научу тебя!) che rappresenterà la Bielorussia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 16, 18 e 22 maggio 2021.

L’emittente pubblica bielorussa BTRC (БТРК) ha annunciato qualche minuto fa che i Galasy ZMesta (composto da Максим Пономаренко, Евгений Кардаш (Витальевич), Евгений Артюх, Евгений Артюх, Ирина Сорговицкая e Дмитрий Бутаков) rappresenteranno il paese all’Eurovision Song Contest 2021 con il brano “Ya nauchu tebya” (I’ll Teach You).

Il gruppo Galasy ZMesta eseguirà il brano “Ya nauchu tebya” (I’ll Teach You) nella prima semifinale di martedì 18 maggio dell’Eurovision Song Contest 2021. Galasy ZMesta  si è formato dieci anni fa quando i musicisti di una band di Baranovichi hanno iniziato a collaborare con i membri del club KVN (КВН) della città, una comunità di comici basata sul programma televisivo russo e competizione comica internazionale Klub Vesyólykh i Nakhódchivykh (Club delle persone divertenti e creative). I Galasy ZMesta appena formati grazie alla reciproca creatività, sono andati oltre le parodie di canzoni e hanno iniziato a comporre canzoni originali.

Questo gruppo si è formato dieci anni fa ma proprio nei giorni delle proteste è nato il progetto Galasy ZMesta, passando da canzoni parodiate a canzoni chiaramente politiche. Sono loro stessi a dirlo nella descrizione del canale youtube: “Voices of the City” è il nome del nostro progetto e canale. Viviamo nella città bielorussa di Baranovichi e quindi abbiamo deciso di mostrare il nostro atteggiamento nei confronti delle tecnologie delle rivoluzioni colorate. Quando con il pretesto di “lotta politica” cercano di distruggere il Paese che amiamo e in cui viviamo, non possiamo restare indifferenti ..”

Questa è la prima volta che la Bielorussia invia una canzone in lingua russa all’Eurovision Song Contest. 

 

Dopo aver rinunciato ad una finale nazionale a causa della pandemia, BTRC ha deciso di scegliere internamente l’artista. Nulla da fare per il duo VAL, i vincitori della selezione nazionale 2020, che si sono ritrovati in una specie di lista nera di cantanti indesiderati a causa delle loro idee politiche non uniformate a quelle dell’attuale presidente della repubblica.

La canzone è stata scelta attraverso una selezione interna, segnando la prima occasione dal 2011 in cui il paese ha utilizzato questo metodo di selezione per la propria iscrizione all’Eurovision Song Contest.

Un bando aperto per le canzoni per competere nella selezione bielorussa è stato fatto a gennaio con circa 50 canzoni presentate a BTRC. Tra gli atti che hanno partecipato alla selezione c’erano ZENA, KAZKA, CHAKRAS, Alyona Gorbachova e Vitaly Voronko. La Bielorussia gareggerà nella prima semifinale, che si terrà il 18 maggio 2021.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Prosegue la macchina eurovisiva, quest’anno un pò ridotta a causa delle tante conferme dopo l’edizione cancellata nel 2020 per la pandemia da COVID-19. Al momento 38 dei 40 partecipanti e 27 canzoni in gara all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest sono stati resi noti, dopo Anxhela Peristeri con “Karma” per l’Albania, Montaigne con “Technicolour” per l’Australia, Vincent Bueno con “Amen” per l’Austria, Efendi (Əfəndi) per l’Azerbaigian, gli Hooverphonic con “The wrong place” per il Belgio, Galasy ZMesta con “Ya Nauchu Tebya (I’ll Teach You)” per la Bielorussia, VICTORIA (Виктория) per la Bulgaria, Elena Tsagkrinou (Ελένη Τσαγκρινού) con “El diablo” (The Devil) per il Cipro, Albina con “Tick-tock” per la Croazia, Fyr & Flamme con “Øve os på hinanden” per la Danimarca, Uku Suviste con “The lucky one” per l’Estonia, Blind Channel con “Dark side” per la Finlandia, Barbara Pravi con “Voilà” per la Francia, Tornike Kipiani (თორნიკე ყიფიანი) con “You” per la Georgia, Jendrik Sigwart con “I don’t feel hate” per la Germania, Stefania (Στεφανία) con “Last Dance” per la Grecia, Daði & Gagnamagnið con “10 years” per l’Islanda, Lesley Roy con “MAPS” per l’Irlanda, Eden Alene (עדן אלנה) con “Set me free” (חופשייה) per l’Israele, Måneskin con “Zitti e buoni” per l’Italia, Samanta Tīna con “The Moon Is Rising” per la Lettonia, The Roop con “Discoteque” per la Lituania, Vasil (Васил) con “Here I stand” per la Macedonia del Nord, Destiny per Malta, Natalia Gordienko con “SUGAR” per la Moldavia, TIX con “Fallen angel” per Norvegia, Jeangu Macrooy con “Birth of a new age” per i Paesi Bassi, The Black Mamba con “Love is on my side” per il Portogallo, James Newman per il Regno Unito, Benny Cristo con “omaga” per la Repubblica Ceca, ROXEN con “Amnesia” per la Romania, Manizha con “Russian woman” per la Russia, Senhit con “Adrenalina” per il San Marino, Hurricane con “Loco loco” per la Serbia, Ana Soklič con “Amen” per la Slovenia, Blas Cantó con “Voy a quedarme” per la Spagna, Gjon’s Tears per la Svizzera, gli Go-A con “SHUM” (ШУМ, Noise) per l’Ucraina.

Il duo musicale bielorusso VAL, formato da Valeria Gribusova e Vladislav Pashkevich (Гурт Валерыі Грыбусавай і Уладзіслава Пашкевіча), avrebbero dovuto rappresentare la Bielorussia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Da vidna” (Да відна, Before dawn), poi cancellato a causa della pandemia di COVID-19.

La cantante Valerija Gribusova aveva precedentemente partecipato a The Voice of Ukraine e aveva vinto il primo premio allo Slavianski Bazaar nel 2015, mentre il polistrumentista Vladislav Paškevič ha prodotto Historyja majho žyccja, la canzone che ha rappresentato la Bielorussia all’Eurovision Song Contest 2017. Il 28 febbraio 2020 il duo ha partecipato alla selezione eurovisiva bielorussa, proponendo il brano “Da vidna” e vincendo la competizione, diventando di diritto i rappresentanti nazionali all’Eurovision Song Contest 2020 di Rotterdam, nei Paesi Bassi. Tuttavia, il 18 marzo 2020 l’evento è stato cancellato a causa della pandemia di COVID-19. Nel 2020 il duo ha preso parte alle manifestazioni popolari durante le proteste in Bielorussia, nate per contestare la corruzione del governo bielorusso e dei brogli elettorali che hanno portato alla rielezione del presidente Alexander Lukashenko (Александр Лукашенко / Аляксандр Лукашэнка). Il 26 settembre 2020, a seguito della pubblicazione di un’intervista del duo da parte di un editoriale indipendente, l’emittente nazionale BTRC ha confermato, tramite un comunicato, che non avrebbe riselezionato il gruppo per rappresentare il paese all’Eurovision Song Contest 2021 citando la rottura degli accordi stabiliti tra il duo e l’emittente.

La Bielorussia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv da ZENA (Зена) con il suo brano “Like It” (Спадабацца),  pubblicato il 26 marzo 2019. Il brano è stato scritto da Julija Kireeva e composto da quest’ultima con Viktor Drobyš e la stessa Zena. Zena ha presentato il brano all’Eurofest 2019, il processo di selezione bielorusso per l’Eurovision Song Contest. Nella serata finale del 7 marzo è stata proclamata vincitrice del programma, avendo ottenuto il massimo dei punteggi da parte della giuria. Questo le ha concesso il diritto di rappresentare la Bielorussia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. Dopo essersi qualificata dalla Prima Semi-Finale del 14 maggio, si è esibita per diciannovesima nella Finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificata al 24º posto su 26 partecipanti con 31 punti totalizzati, di cui 13 dal televoto e 18 dalle giurie.

La Bielorussia ha partecipato all’Eurovision Song Contest 15 volte (5 finali), debuttando nel 2004, anno in cui per la prima volta si svolse la semifinale. Nel 2007 raggiunge la finale e il 6º posto grazie a “Work your magic” (Твары сваё чараўніцтва) di Dmitry Koldun (Дзмітрый Калдун), miglior risultato. Nel 2010 torna in finale coi 3+2 che però finiscono penultimi. Nel 2012 doveva partecipare con la canzone di Alena Lanskaya (Алена Ланская) “All my life” che aveva vinto la finale, ma poi si scoprirono dei brogli nel televoto. Venne allora scelto il secondo classificato, il gruppo Litesound (con cui collabora l’italiano Jacopo Massa) con “We are the heroes” (Мы героі) per decisione del presidente Aleksandr Lukašenko. Nel 2013 raggiunge la finale al 16° posto con Alena Lanskaya (Алена Ланская) e il suo brano “Solayoh” (Салеа). La Bielorussia non ha mai vinto l’evento.