ESC 2021 – Grecia: Ecco “Last Dance” di Stefania per la Grecia a Rotterdam 2021

L’emittente pubblica greca ERT ha presenterà stasera alle 21:00 CET il video musicale di “Last Dance” la canzone con la quale Stefania (Stefania Liberakakis, Στεφανία Λυμπερακάκη) rappresenterà la Grecia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si svolgerà per la quinta volta nei Paesi Bassi presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, il 18, 20 e 22 maggio 2021.

Nel frattempo ERT ha presentato qualche minuto fa (alle 16.00 CET) in anteprima la canzone sulla loro piattaforma di streaming di ERTFLIX. Sarà disponibile anche su  SpotifyiTunes e dalle 21:00 sul canale YouTube della cantante.

«Last Dance», Stefania | Eurovision 2021

“Last Dance” (Τελευταίος χορός) è una composizione nata dalla collaborazione di Dimitris Kontopoulos / Δημήτρη Κοντόπουλου, ARCADE, Sharon Vaughn, mentre il Direttore Creativo, che si occuperà della messa in scena della canzone sarà Fokas Evangelinos / Φωκάς Ευαγγελινός. Kontopoulos, oltre ad aver scritto il brano di Stefania per il 2020, “SUPERG!RL“ è autore di diversi brani per l’Eurovision Song Contest, tra i quali “You Are The Only One“ e “Scream“ del russo Sergey Lazarev. Il regista del videoclip per il secondo anno consecutivo Kostas Karydas / Κώστα Καρύδα. Vaughn, autore di ‘’Sugar’’ di Natalia Gordienko e ‘’The Lucky One’’ di Uku Suviste, entrambi le canzoni sono anche in gara all’Eurovision 2021 in rappresentanza rispettivamente della Moldavia e dell’Estonia, nonchè di numerosi altri successi eurovisivi. 

Aggiornamento: La ERT ha rilasciato finalmente il video ufficiale di “Last dance”, un particolare crossing-over tra il sound anni sessanta e i ritmi contemporanei. Il video é stato presentato su ERTFLIX, servizio di streaming della ERT, questo pomeriggio e successivamente é stato reso disponibile su YouTube. Un video clip ambientato in un paesaggio onirico leggermente distopico, quasi crepuscolare, un delicato equilibrio tra realismo e immaginazione, dove emergono chiari riferimenti alla mitologia greca. Nel video, Stefania si muove da una città contemporanea, quasi destinata a divenire la nuova Atlas, in una terra quasi leggendaria, sulle ali di un moderno Pegasus: come una vestale sembra lanciare un messaggio divinatorio attraverso, appunto, una ultima danza.

Il team ha raccontato: “Ogni fine segna sempre un nuovo inizio. Ecco perchè il video con la luce, che supera sempre l’oscurità, invita tutti noi a rimanere ottimisti e a credere fermamente che anche il calvario senza precedenti che l’intero pianeta sta vivendo finirà presto.”

In una recente intervista apparsa sul settimanale Hello Greece, la cantante ha affermato che “Last dance”, molto differente dalla precedente “Superg!rl”, riflette una specifica decisione dell’intero team di produzione, rivolto a produrre qualcosa di melodico ma di energico, senza ripetere quanto già sperimentato in precedenza.

Prosegue la macchina eurovisiva, quest’anno un pò ridotta a causa delle tante conferme dopo l’edizione cancellata nel 2020 per la pandemia da COVID-19. Al momento 38 dei 40 partecipanti e 28 canzoni in gara all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest sono stati resi noti, dopo Anxhela Peristeri con “Karma” per l’Albania, Montaigne con “Technicolour” per l’Australia, Vincent Bueno con “Amen” per l’Austria, Efendi (Əfəndi) per l’Azerbaigian, gli Hooverphonic con “The wrong place” per il Belgio, Galasy ZMesta (Галасы ЗМеста) con “Ya Nauchu Tebya (I’ll Teach You)” (Я научу тебя) per la Bielorussia, VICTORIA (Виктория) per la Bulgaria, Elena Tsagkrinou (Ελένη Τσαγκρινού) con “El diablo” (The Devil) per il Cipro, Albina con “Tick-tock” per la Croazia, Fyr & Flamme con “Øve os på hinanden” (Practice on Each Other) per la Danimarca, Uku Suviste con “The lucky one” (See õnnelik) per l’Estonia, Blind Channel con “Dark side” (Pimeä puoli) per la Finlandia, Barbara Pravi con “Voilà” per la Francia, Tornike Kipiani (თორნიკე ყიფიანი) con “You” per la Georgia, Jendrik Sigwart con “I don’t feel hate” (Ich fühle keinen Hass) per la Germania, Stefania (Στεφανία) con “Last Dance” (Τελευταίος χορός) per la Grecia, Daði & Gagnamagnið con “10 years” per l’Islanda, Lesley Roy con “MAPS” per l’Irlanda, Eden Alene (עדן אלנה) con “Set me free” (חופשייה) per l’Israele, Måneskin con “Zitti e buoni” (Shut up and behave) per l’Italia, Samanta Tīna con “The Moon Is Rising” (Mēness lec) per la Lettonia, The Roop con “Discoteque” per la Lituania, Vasil (Васил) con “Here I stand” per la Macedonia del Nord, Destiny per Malta, Natalia Gordienko con “SUGAR” per la Moldavia, TIX con “Fallen angel” (Ut av mørket, Out of the dark) per Norvegia, Jeangu con “Birth of a new age” per i Paesi Bassi, The Black Mamba con “Love is on my side” (O Amor Está Do Meu Lado) per il Portogallo, James Newman con “Embers” per il Regno Unito, Benny Cristo con “omaga” (Oh My God) per la Repubblica Ceca, ROXEN con “Amnesia” per la Romania, Manizha (Манижа) con “Russian woman” (Русская женщина, Russkaya zhenshchina) per la Russia, Senhit con “Adrenalina” per il San Marino, Hurricane (Харикејн) con “Loco loco” (Лудо лудо) per la Serbia, Ana Soklič con “Amen” per la Slovenia, Blas Cantó con “Voy a quedarme” (I will stay) per la Spagna, Gjon’s Tears con “Tout l’univers” (The Whole Universe, Das ganze Universum) per la Svizzera, gli Go-A con “SHUM” (ШУМ, Noise) per l’Ucraina.

La scelta del brano “Last Dance” (Τελευταίος χορός) è stata presa congiuntamente dalla Comisssione selezionatrice ERT per la selezione del brano composta da Dimitri Papadimitriou / Δημήτρης Παπαδημητρίου – Compositore, membro del consiglio di amministrazione dif ERT SA / ΔΣ ΕΡΤ ΑΕ (Presidente); Adam Petros / Αδάμ Πέτρος – Produttore musicale; Markakis Giorgios / Γιώργος Μαρκάκης – Giornalista; Giannis Petridis / Γιάννης Πετρίδης – Produttore musicale; Kozaterou Maria /Μαρία Κοζάκου – Commentatrice e Leonidas Antonopoulos / Αντωνόπουλος Λεωνίδας – Direttore di Kosmos of ERA / Kosmos της ΕΡΑ, in collaborazione con la propria cantante Stefania e il suo team, dopo aver ascoltato cinque brani proposti dagli autori.

Questo slideshow richiede JavaScript.

I primi quattro membri facevano parte della Comissione selezionatrice dello scorso anno. Le riunioni della Comissione selezionatrice sono state assistite anche da Dora Chiraki / Δώρα Χειράκη, Direttrice della Comunicazione Corporate di ERT / ΕΡΤ e da Sofia Dranidou / Σοφία Δρανίδου, Capo del dipartimento Relazioni internazionali. 

Stefania si esibirà nella prima metà della Seconda Semi-Finale, che avrà luogo il 20 maggio 2021.

Stefania sarà affiancata da quattro ballerini e un vocalist sul palco dell’Ahoy Rotterdam. I quattro ballerini che si uniranno alla cantante sono Nikos Koukakis, Markos Giakoumoglou, Costas Pavlopoulos e George Papadopoulos / Νίκο Κουκάκη, Μάρκο Γιακουμόγλου, Κώστα Παυλόπουλο και Γιώργο Παπαδόπουλο. Alcuni dei quali si sono già esibiti insieme ad altri cantanti all’Eurovision Song Contest: Markos G. si è esibito sul palco dell’Eurovision Song Contest 2017 per Demy; Costas P. si è esibito sul palco dell’Eurovision Song Contest 2019 per Serhat; e George P. si è esibito sul palco dell’Eurovision Song Contest 2009 per Sakis Rouvas e 2012 per Eleftheria Eleftheriou. Al momento non è stato reso noto il nome del backing vocals.

La cantante e attrice olandese con cittadinanza greca Stefania (Stefania Liberakakis, Στεφανία Λυμπερακάκη) era stata scelta internamente per rappresentare la Grecia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “SUPERG!RL”, che è stato ben accolto sia dal pubblico greco che europeo. Da ricordare che l’Eurovision Song Contest 2020 si sarebbe tenuto a Rotterdam dal 12 al 16 maggio, ma è stato cancellato a causa della pandemia di COVID-19 del 2019-2020 (Coronavirus).

Stefania (Στεφανία Λυμπερακάκη) nata nella città olandese di Utrecht nel 2002, ha iniziato a cantare all’età di 8 anni ed è diventata famosa 2 anni dopo, quando ha partecipato a The Voice Kids. Dopo aver entusiasmato i giudici con la sua audizione del brano “No One” di Alicia Keys, Stefania è arrivata fino alla fase The Battles prima di essere eliminata. Ha anche cantato come parte del coro di bambini olandesi Kinderen voor Kinderen (Kids for Kids).

Nel 2016, Stefania ha rappresentato i Paesi Bassi allo Junior Eurovision Song Contest di Malta, come parte del gruppo di 3 ragazze “Kisses” (insieme a Kymora Sade e Sterre Koning) e con il brano “Kisses and Dancin’”, classificato all’ottavo posto con 174 punti nella finale.

Dal 2016, Stefania si esibisce come cantante solista e, ad oggi, Stefania ha pubblicato 4 singoli da solista. Rilasciato nel 2018, il brano “Stupid Reasons”, ha raggiunto oltre 1 milione di visualizzazioni su YouTube.

Nel giugno 2019, Stefania si è esibita ai Mad VMA Music Awards, i premi musicali più importanti in Grecia, insieme a Ilenia Williams e Konnie Metaxa cantando una versione speciale della canzone “Con calma” (Calmly), del remake della hit  “Informer” di Daddy Yankee con il featuring dello stesso Snow.

Oltre a cantare, Stefania ha anche una carriera da attrice. Ha recitato nel Dutch high school mockumentary Brugklas, nel recente film d’azione distopico De club van lelijke kinderen (The club of ugly children) ed è apparsa nella commedia per adolescenti 100% Coco New York.

La Grecia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv  dalla cantante e compositrice canadese naturalizzata greca Katerine Duska (Κατερίνα Ντούσκα) e il suo brano “Better love” (scelti internamente), pubblicato il 6 marzo 2019 su etichetta discografica Minos EMI. È stato scritto e composto dalla stessa interprete con Leon of Athens e David Sneddon e prodotto da Phil Cook. Il brano è stato selezionato internamente dall’ente radiotelevisivo greco ERT per rappresentare la Grecia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. Dopo essersi qualificata dalla prima semifinale del 14 maggio, si è esibita per tredicesima nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificata 21ª su 26 partecipanti con 74 punti totalizzati, di cui 24 dal televoto e 50 dalle giurie. È stata la più votata sia dal pubblico che dai giurati di Cipro.

La Grecia ha partecipato per la prima volta nel 1974 (40 partecipazioni, 38 finali). Negli ultimi anni ha collezionato due terzi posti (2001, 2004 e 2008) e un primo posto, nel 2005 con “My Number One” di Helena Paparizou (Έλενα Παπαρίζου). L’edizione del 2006 che si è svolta ad Atene è stata presentata dal cantante Sakis Rouvas (Σάκης Ρουβάς), che 5 anni dopo ha difeso il paese ellenico a Mosca chiudendo settimo ed è stata rappresentata dalla cantante greco-cipriota Anna Vissi (Άννα Βίσση), che ha difeso il paese ellenico arrivando in nona posizione nella serata finale. Sono 6 le edizioni a cui non ha partecipato: 1975, 1982, 1984, 1986, 1999 e 2000.

Dal 2004 al 2011, la Grecia si è sempre classificata fra i primi 10 in classifica.  Ha mancato la finale due volte, nel 2016 e nel 2018. Grecia non hai mai finito l’ultima.

Essendo, oltre a Cipro, l’unico paese di lingua greca, in quasi tutte le edizioni la Grecia ha assegnato i 12 punti alla rappresentanza cipriota, che per altro ha quasi sempre fatto lo stesso nei confronti del paese ellenico, il quale ha spesso nominato cantanti ciprioti in propria rappresentanza, come Eleutheria Eleutheriou, Sarbel e la già citata Anna Vissi.