ESC 2021 – Repubblica Ceca: Violazione da parte della giuria di esperti, cambia la classifica finale dell’ESC 2021 – Aggiornato

È emersa una violazione del Regolamento da parte della giuria professionale della Repubblica Ceca, che ha regolarmente votato durante le Semifinali e la Finale dell’Eurovision Song Contest 2021.

È emerso infatti che un membro della Giuria, Tonya Graves, non abbia la cittadinanza ceca, ma solo quella statunitense. Questo viola il regolamento, che prevede che i giurati siano cittadini legali del paese che rappresenteranno come giurati.

In particolare, la giuira della Repubblica Ceca era composta da: Boris Carloff, Debbi, Elis Mraz, Miro Žbirka e Tonya Graves.

È probabile che i voti assegnati dalla giuria verranno annullati, secondon una fonte interna dell’EBU-UER.

Fortunatamente, tale invalidazione non intaccherà la classifica Finale. Nessun partecipante quindi, si troverà in una posizione diversa della classifica.

La classifica finale diventerà quindi così (qualora fosse confermata l’invalidazione):

  • Italia – 518 punti (-6)
  • Francia – 489 punti (-10)
  • Svizzera – 427 punti (-5)
  • Islanda – 370 punti (-8)
  • Ucraina – 364 punti (-0)
  • Finlandia – 301 punti (-1)
  • Malta – 248 punti (-7)
  • Lituania – 220 punti (-0)
  • Russia – 202 punti (-2)
  • Grecia – 170 punti (-0)

L’unica differenza riguarda la Bulgaria, che invece di essere decima a pari merito con la Grecia (ma comunque undicesima per le regole del tiebreak), diventerebbe ufficialmente l’undicesima classificata senza alcun pari merito.

È inoltre e importante dire che non ci sarebbero cambiamenti riguardanti i qualificati della Seconda Semi-Finale (dove la giuria ceca si è espressa). I finalisti rimarrebbero gli stessi, con la sola differenza che la Finlandia prenderebbe il 4º posto del Portogallo.

Aggiornamento: Ahmad Halloun, il capo stampa della delegazione ceca ad Eurovision, ha smentito tramite social le voci di una possibile violazione da parte della giuria della Repubblica Ceca.

L’emittente pubblica ceca aveva ricevuto ad aprile il permesso da parte dell’EBU-UER di includere eccezionalmente Tonya Graves come giurato per l’Eurovision Song Contest 2021. Dopo varie voci ed articoli su una possibile violazione da parte della giuria di esperti della Repubblica Ceca, è arrivata quindi la smentita. Tonya Graves pur essendo americana di origine, vive nel paese da ormai 20 anni. In un primo momento il sito di notizie Eurocontest.cz aveva riportato di una possibile violazione di una delle regole per le giurie, ossia quelli di esseri cittadini del paese che rappresentano, in quanto Tonya Graves a loro dire non possedeva la cittadinanza ceca. Nessuna violazione quindi, ed i punteggi finali rimangono intatti come già definiti.