ESC 2022 – Serbia: I partecipanti del RTS Takmičenje za Pesmu Evrovizije 2022 verranno resi noti all’inizio del 2022

L’emittente pubblica serba RTS (PTC) RTS ha annunciato che gli artisti in gara al “RTS takmičenje za pesmu Evrovizije” 2022, il loro format di selezione nazionale che determina il concorrente serbo per la 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022 che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia; saranno rivelati all’inizio del 2022.

In un recente post sull’account RTS Eurovision su Instagram, è stato annunciato che i partecipanti alla selezione serba di quest’anno, “RTS takmičenje za pesmu Evrovizije” 2022, verranno resi noti al pubblico all’inizio del 2022.

L’emittente pubblica serba RTS (PTC) RTS conferma quanto riportato in precedenza, che sono stati presentati un totale di 150 canzoni per partecipare a “RTS takmičenje za pesmu Evrovizije” 2022. La finestra di invio si è chiusa diverse settimane fa e ogni brano idoneo è stato ora ascoltato e considerato dalla giuria di esperti RTS. All’inizio del 2022 ci forniranno i nomi dei partecipanti, oltre a ulteriori informazioni su come funziona il processo di selezione nazionale per individuare il partecipante serbo per l’Eurovision Song Contest 2022 a Torino.

All’inizio dell’anno è emerso che il Beovizija, che in passato è stato il format che ha selezionato il rappresentante serbo, non sarebbe più stato utilizzato. Beovizija aveva selezionato 7 rappresentanti serbi dell’Eurovision Song Contest, inclusa la canzone vincitrice del 2007 “Molitva”. Tuttavia, a seguito di una controversia tra i proprietari dello show e l’emittente pubblica serba, è stato annunciato che verrà invece utilizzato un nuovo format di selezione nazionale, lo ‘RTS Takmičenje za Pesmu Evrovizije‘ (RTS Competition for the Eurovision Song Contest 2022).

Inoltre, è stato annunciato che RTS punta a 30 brani per competere nella selezione nazionale, tuttavia questo può essere maggiore o minore a seconda della qualità dei brani ricevuti. 

Si prevede che lo ‘RTS Takmičenje za Pesmu Evrovizije’ 2022 si svolgerà presso gli studi RTS alla fine di febbraio, tuttavia una giuria serba potrebbe essere utilizzata anche se la pandemia di COVID-19 interrompe i piani.

@eurovisionserbia_offical

La selezione nazionale avrà un aspetto completamente diverso: il format prevede l’organizzazione di diverse Semifinali (due oppure tre) ed una Gran Finale. Trasmessa in diretta su RTS (РТС) nel mese di febbraio presso lo Studio 8 di RTS (Студија 8). Il numero delle serate dipenderà dal numero delle canzoni di qualità pervenute. Il vincitore sarà deciso sulla base di una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%). Le date esatte non sono ancora state annunciate. Tuttavia, se il COVID-19 lo impedisce, una giuria di esperti determinerà il rappresentante serbo.

La Serbia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Rotterdam dal gruppo musicale serbo Hurricane/Харикејн (formato da Sanja Vučić, Ivana Nikolić e Ksenija Knežević/Сања Вучић, Ксенија Кнежевић и Ивана Николић) e la canzone “Loco loco” (Лудо лудо), pubblicato il 6 marzo 2021. Nel maggio successivo, dopo essersi qualificate dalla Seconda Semi-Finale, le Hurricane si sono esibite nella Finale eurovisiva a Rotterdam, dove si sono piazzate al 15º posto su 26 partecipanti con 102 punti totalizzati.

Nel 2020 avrebbero dovuto rappresentare la Serbia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Hasta la vista” (Видимо се), nonostante l’annullamento dell’evento due mesi prima a causa della pandemia di COVID-19, sono state riconfermate come rappresentanti nazionali per l’edizione del 2021 con la canzone “Loco loco”.

Il paese ha partecipato per la prima volta, come nazione indipendente all’Eurovision Song Contest nel 2007 dopo la separazione con il Montenegro avvenuta nel Giugno del 2006 (13 partecipazioni e 10 Finali), e subito ha ottenuto la vittoria con Marija Šerifović / Марија Шерифовић e il brano “Molitva” (Молитва, Prayer). Nel 2014 ebbe la sua prima e, finora, unica assenza.

La Serbia come parte della Serbia e Montenegro partecipò all’Eurovision Song Contest solo due volte, nel 2004 e nel 2005. Nel 2006 a causa di problemi interni, sfociati poi nella separazione, si ritirò dalla manifestazione, ma le fu consentito di partecipare al televoto.

Un debutto nel 2004 (che segnò anche il ritorno della nazione dopo 12 anni) di grandissimo successo con un secondo posto in classifica con la performance di Željko Joksimović (Жељко Јоксимовић) and Ad Hoc Orchestra con la canzone “Lane Moje” (Лане моје, My sweetheart), mentre nel 2005, la seconda partecipazione con un settimo posto in classifica con la band montenegrina, No Name (Но нејм) con il brano “Zauvijek moja” (Заувијек моја, Forever mine). La stessa band montenegrina doveva partecipare anche all’edizione del 2006 con la canzone “Moja ljubavi” (Moja љyбaви, My love), ma a causa di una serie di accuse di brogli tra le due emittenti televisive (la serba SRT e la montenegrina RTCG), il 20 Marzo 2006 la Serbia e Montenegro si è ufficialmente ritirata dalla gara. Il paese (o più precisamente la Serbia, visto che in Montenegro la gara non è stata trasmessa) ha però partecipato all’Eurovision Song Contest 2006 prendendo parte alle votazioni.

A seguito del referendum sull’indipendenza del Montenegro, dal 2007 Serbia e Montenegro partecipano alla manifestazione come due stati separati.

Formalmente la Serbia e Montenegro partecipò anche all’edizione del 1992 quando era ancora chiamata Repubblica Federale di Jugoslavia; da allora, fu assente per 11 volte.

Nel 2014 la Serbia ha deciso di ritirarsi a causa dei problemi finanziari per motivi economici e anche a causa della mancanza di sponsor.  La sua prima assenza durerà un anno.

Fino all’edizione 2015, la Serbia era uno dei dodici paesi in cui i loro rappresentanti hanno eseguito tutte le canzoni (completamente o parzialmente) in lingua regionale o nazionale; ed era l’unico paese che attualmente prende parte alla manifestazione che non ha eseguito un brano almeno parzialmente in inglese. Gli altri paesi sono il Portogallo, Israele, Francia, Italia, Spagna, Regno Unito, Irlanda, Andorra, Lussemburgo, Marocco e Monaco.