ESC 2022 – Croazia: Mia Dimšić con “Guilty Pleasure” per la Croazia all’ESC 2022

Sarà Mia Dimšić con “Guilty Pleasure” a rappresentare la Croazia alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia.

La vincitrice della ventitreesima edizione del DORA 2022 è stata Mia Dimšić con “Guilty Pleasure” (Netko drugi, Croatian version), triofando sia nel televoto che nel voto della giuria. Al secondo posto Marko Bošnjak con “Moli za nas” e al terzo Mia Negovetić “Forgive Me (Oprosti)”. 

Mia Dimšić ha avviato la sua carriera musicale nel 2014, con il gruppo folk Džentlmeni. Il singolo di debutto della cantante, “Budi mi blizu”, è uscito nel 2015 ed è stato seguito da un’altra serie di singoli che le hanno permesso di acquisire notorietà a livello nazionale. Due di questi, “Bezimeni” e “Sunce, oblak, vjetar”, hanno raggiunto la vetta della classifica radiofonica croata. Nel 2017 è stato pubblicato l’album “Život nije siv”, che è entrato direttamente all’apice delle classifica croata Top Lista ed è stato certificato disco d’oro  dalla Hrvatska diskografska udruga. La title track ha fruttato alla cantante il suo primo premio Porin, il principale riconoscimento musicale croato, per il miglior video musicale, nella cerimonia del 2017. Nel 2018 ha vinto il premio per l’album dell’anno e per la canzone dell’anno, “Bezimeni”. Sempre nel 2018 Mia Dimšić ha pubblicato l’album natalizio ‘Božićno jutro’, contenente il terzo singolo numero uno della sua carriera, “Cimet i čaj”. Mia Dimšić ha pubblicato il suo terzo album ‘Sretan put’ nel 2019, promosso da una serie di singoli usciti nel corso dell’anno, tre dei quali: “Ovaj grad”, “Cesta do sna” e “Sva blaga ovog svijeta”, hanno raggiunto tutti il primo posto nelle classifiche croate.

Mia Dimšić con “Guilty pleasure” sono il 22º concorrente in gara all’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest, dopo Jérémie Makiese per Belgio, Intelligent Music Project con “Intention” per Bulgaria, We Are Dom con “Lights off” per Repubblica Ceca, Circus Mircus per Georgia, Amanda Tenfjord per Grecia, S10 per i Paesi Bassi, Ronela Hajati con “Sekret” (Secret) per l’Albania, Vladana con “Breathe (Unforgivable)” per il Montenegro, gli Zdob și Zdub & Fraţii Advahov con “Trenulețul” (Train) per la Moldavia, Chanel con “SloMo” per la Spagna, Andrea con “Circles” per la Macedonia del Nord, Brooke con “That’s rich” per l’Irlanda, Michael Ben David con “I.M” per l’Israele, Mahmood & Blanco con “Brividi“, DJ LUM!X feat. Pia Maria con “Halo”, Alina Pash (Аліна Паш) con “Shadows of forgotten ancestors” (Тіні забутих предків, Tini zabutykh predkiv) per l’Ucraina, STEFAN con “Hope” per l’Estonia, Monica Liu con “Sentimentai” (Sentiments) per la Lituania, Citi Zēni con “Eat your salad” per la Lettonia, Nadir Rüstəmli per l’Arzebaigian e Subwoolfer con “Give that wolf a banana“.

Lo spettacolo è stato condotto da Duško Ćurlić (attore e conduttore radiofonico), Elizabeta Brodić (attrice) e Franka Batelić (Croazia all’Eurovision 2018). Nel corso della serata si sono esibite Franka Batelić, che ha rappresentato la Croazia all’Eurovision Song Contest 2018 con il brano “Crazy”, non riuscendo a qualificarsi per la serata finale ed Albina Grčić, que ha rappresentato la Croazia all’Eurovision Song Contest 2021 con il brano “Tick-Tock”, non riuscendo a qualificarsi per la serata finale.

Il vincitore è stato determinato da una combinazione di televoto e da dieci giurie regionali (Zagabria, Čakovec e Varaždin, Rijeka, Pula, Osijek, Zadar, Knin e Šibenik, Split, Dubrovnik e Vukovar / Rijeka (1.ALBERT PETROVIĆ, novinar-voditelj HR Radio Rijeka, 2.IVAN PEŠUT, glazbenik, autor i producent, HGU, 3.IVAN POPESKIĆ, skladatelj, HDS), Pula (1.SERĐO VALIĆ, glazbeni urednik HR Radio Pula, 2.GABRIJELA GALANT JELENIĆ, pjevačica, HGU, 3.MARKO MATIJEVIĆ SEKUL, skladatelj, tekstopisac, producent HDS), Osijek (1.MARINA BAN, glazbena urednica – voditeljica na HR Radio Osijeku, 2.GORAN BOŠKOVIĆ, pjevač, autor glazbe i tekstova grupe Fluentes, HGU, 3.MARIO VESTIĆ, skladatelj i tekstopisac, HDS), Čakovec i Varaždin (1.DANIJELA BRATIĆ – HERCEG, novinarka HRT centra Čakovec, 2.BOJAN JAMBROŠIĆ, pjevač HGU, 3.ALEKSANDAR SANDI CENOV, pjevač i skladatelj HDS), Split (1.ŽELIMIR ŠKARPONA, glazbeni urednik HR Radio Split, 2.LEO ŠKARO, aranžer HGU, 3.LUKA MRDULJAŠ, skladatelj i glazbenik, HDS), Vukovar (1.ZVONIMIR MANDIĆ, glazbeni urednik na HR Radio Osijek, 2.DOMINIK BLAŽEVAC, pjevač, HGU, 3.GORAN DRAGAŠ, skladatelj filmske glazbe, HDS.), Knin i Šibenik (1.NENAD TISAJ, glazbeni urednik (vanjski suradnik) HR Radio Knin, 2.IVANA LOVRIĆ, pjevačica grupe Colonia, HGU, 3.BRANIMIR BUBICA, skladatelj, tekstopisac, pjevač i producent, HDS), Zadar (1.TONI DUNATOV, šef Glazbene redakcije HR Radio Zadra, 2.JURE BRKLJAČA, pjevač, HGU, 3.VJEKOSLAV ŠULJIĆ, skladatelj, aranžer i klapski pjevač, HDS), Dubrovnik (1.MILIVOJ KRAVAROVIĆ, glazbeni urednik HR Radio Dubrovnik, 2.MAJA GRGIĆ, pjevačica i skladateljica, HGU, 3.DAMIR BUTIGAN, skladatelj i aranžer, HDS), Zagreb (1.ŽELJKO BARBA, urednik Glazbenih sadržaja HR, 2.EMILIJA KOKIĆ, pjevačica, HGU, 3.NIKA TURKOVIĆ, pjevačica i skladateljica HDS)). Ogni giuria era composta da tre membri; un dipendente dell’emittente HRT (editore musicale delle risorse umane o giornalista musicale), un membro dell’Associazione dei compositori croati e un membro dell’Unione musicale croata.

Ecco di seguito i 14 artisti che si sono sfidati per rappresentare la Croazia a Torino (Giuria (Rijeka, Pula, Osijek, Čakovec i Varaždin, Split, Vukovar, Knin i Šibenik, Zada, Dubrovnik, Zagreb) +Televoto (Telefono+SMS):

  1. Mila Elegović – “Ljubav” (Love) (Bruno Krajcar – Bruno Krajcar – Bruno Krajcar), 3 (0+1+0+0+0+0+0+0+0+2) + 12 () = 15 punti – 14º
  2. Mia Negovetić – “Forgive Me (Oprosti)” (Andreas Stone Johansson, Denniz Jamm, Mia Negovetić, Laurell Barker – Mia Negovetić, Laurell Barker, Denniz Jamm, Andreas Stone Johansson – Denniz Jamm, Andreas Stone Johansson), 81 (7+6+6+5+10+10+12+12+7+6) + 60 (7504 (5278+2226)) = 141 punti – 3º
  3. Marko Bošnjak – “Moli za nas” (Pray for us) (Vlaho Arbulić – Vlaho Arbulić – Vlaho Arbulić, Mihovil Šoštarić), 71 (2+4+8+7+12+12+8+2+6+10) + 108 (13503 (7161+6342)) = 179 punti – 2º
  4. Jessa – “My Next Mistake” (Silvio Pasarić, Jessica Atlić-McColgan – Jessica Atlić-McColgan – Silvio Pasarić), 8 (0+2+0+0+3+0+0+3+0+0) + 9 () = 17 punti – 12º 
  5. Zdenka Kovačiček – “Stay On The Bright Side” (Adi Karas – Adi Karas – Elvis Sršen NoA, Zvonimir Bajević, Jurica Hotko), 31 (3+5+2+4+0+3+4+5+5+0) + 20 () = 51 punti – 9º
  6. Tina Vukov – “Hideout” (Rejhan Okanović, Tomislav Gojanović –  Tomislav Gojanović, Josipa Vujević – Rejhan Okanović), 33 (6+3+7+0+1+1+5+1+4+5) + 23 () = 56 punti – 8º
  7. Roko Vušković – “Malo kasnije” (A little later) (Predrag Martinjak/Roko Vušković – Roko Vušković – Jan Šinjor Cvetković), 8 (0+0+0+0+05+1+0+2+0) + 9 () = 17 punti – 12º
  8. Bernarda – “Here For Love” (Bernarda Brunović, Adriana Pupavac, Andreas Björkman, Karl Persson, Jonas Ekdahl – Aidan O´Connor, Bernarda Brunović – Andreas Björkman, Karl Persson, Jonas Ekdahl), 64 (12+7+1+6+7+6+7+8+3+7) + 47 (5911 (3710+2201)) = 111 punti – 4º
  9. Eric Vidović – “I Found You” (Eric Vidović, Filip Vidović, Gordan Dragić – Eric Vidović – Eric Vidović, Filip Vidović, Gordan Dragić), 59 (10+12+0+3+6+4+3+6+12+3) + 43 () = 102 punti – 5º 
  10. ToMa – “In The Darkness” (Adriana Pupavac, Andreas Björkman, Tomislav Marić – Aidan O’ Connor, Tomislav Marić – Andreas Björkman, Samuel Runsteen), 43 (4+0+4+8+4+7+0+4+0+12) + 25 () = 68 punti – 7º 
  11. Elis Lovrić – “No War” (Anthony Kukuljan – Anthony Kukuljan, Elis Lovrić – Elis Lovrić, Sandi Bratonja), 64 (5+8+10+10+2+2+6+10+10+1) + 30 () = 94 punti – 6º
  12. Ella Orešković – “If You Go Away” (Sinisa Reljić – Simba – Ella Orešković – Siniša Reljić – Simba), 11 (1+0+3+2+5+0+0+0+0+0) + 17 () = 28 punti – 10º
  13. Tia – “Voli me do neba” (Love me to heaven) (Vlaho Arbulić – Vlaho Arbulić – Vlaho Arbulić, Mihovil Šoštarić), 13 (0+0+5+1+0+0+2+0+1+4) + 11 () = 24 punti – 11º
  14. Mia Dimšić – “Guilty Pleasure” (Mia Dimšić, Vjekoslav Dimter, Damir Bačić – Mia Dimšić, Vjekoslav Dimter, Damir Bačić – Ante Gelo), 91 (8+10+12+12+8+8+10+7+8+8) + 166 (20659 (13388+7271)) = 257 punti – 1º

Croazia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Rotterdam dalla cantante croata Albina e la canzone “Tick-Tock”, pubblicato il 13 febbraio 2021 su etichetta discografica Universal Music Croatia. Nel maggio successivo, Albina si è esibita nella Prima Semi-Finale eurovisiva, piazzandosi all’11º posto su 16 partecipanti con 110 punti totalizzati e non qualificandosi per la Finale per soli sei punti.

Nella edizione 2020 il cantante croato Damir Kedžo avrebbe dovuto rappresentarela Croazia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Divlji vjetre” (Wild Wind), prima che l’evento fosse cancellato in seguito alla pandemia di COVID-19. Damir non è stato riconfermato come rappresentante croato per l’edizione del 2021.

La Croazia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1993, dopo la dissoluzione della Federazione Jugoslavae (26 partecipazioni, 18 Finali). Da allora ha partecipato ad ogni edizione. Nel 1993 la Croazia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’Eurovision Song Contest per la prima volta, dovette partecipare ad una Semi-Finale ‘Kvalifikacija za Millstreet’ che si svolse a Ljubljana il 3 marzo 1993: si classificò al secondo posto e poté così partecipare all’Eurovision Song Contest 1993 con il brano “Don’t ever cry” dei Put. La migliore posizione fino ad oggi raggiunta del paese è il 4° posto ottenuto nel 1996 con Majda Blagdan e il suo brano “Sveta ljubav” (Holy love) e nel 1999 con Doris Dragović e il brano “Marija Magdalena” (Mary Magdalene).

Non ha raggiunto la finale dal 2010 al 2013. Si ritira a partire dall’edizione 2014, tuttavia ritornerà, dopo due anni, nell’edizione 2016 riuscendo a qualificarsi alla finale dopo 7 anni.

Per tredici volte una canzone di lingua croata, tra cui una ritirata, fu la scelta della Jugoslavia per l’Eurovision Song Contest. Nel 1989 la canzone “Rock Me” cantata dal gruppo croato dei Riva vinse la manifestazione. L’anno successivo a Zagabria si svolse l’Eurovision Song Contest 1990.