ESC 2023 – Italia: Pubblicata la versione eurovisiva da tre minuti di “Due Vite” di Marco Mengoni

Pubblicata a sorpresa questa notte la versione eurovisiva da tre minuti di “Due vite (Eurovision Version)”, con un nuovo arrangiamento, il brano con cui Marco Mengoni rappresenterà l’Italia all’Eurovision Song Contest 2023 di Liverpool, a distanza di dieci dalla partecipazione con “L’essenziale” (7º posto), che si impose nel Festival di Sanremo 2013. 

Per rispettare il Regolamento del concorso, il testo, l’arrangiamento, la durata e la copertina sono cambiati in vista dell’evento a Liverpool. Più concretamente, in questa versione del brano è stata tagliata la seconda strofa e la seconda parte del primo ritornello. 

Il brano modificato, della durata di circa tre minuti, è stato reso disponibile sulle piattaforme digitali e si differenzia dalla versione originale sia per il testo che per la musica. La canzone, inoltre, è stata riarrangiata per l’occasione.

Con il nuovo arrangiamento di “Due vite” di Marco Mengoni ora suona forse più elettronico e ancora più ritmato rispetto a prima, probabilmente per inquadrasi meglio nel contesto artistico che di solito viene proposto nel corso della competizione internazionale.

Il ritornello poi si apre fino alle stelle con un’ulteriore potenza. La nuova versione del brano vanta già più di 70mila clic, oltre 300 commenti con complimenti in tutte le lingue e 2mila 500 like in 48 ore su YouTube.

La copertina è a sua volta rinnovata: adesso i colori risultano invertiti rispetto alla cover originale. Attualmente, grazie a un’elaborazione grafica, la figura tutta bianca del cantante di Ronciglione sembra quasi un ologramma che emerge tridimensionalmente dallo sfondo nero.

Oltre alle modifiche al testo, già rese note sul sito della manifestazione un paio di settimane fa, ci sono rilevanti novità per quanto riguarda l’arrangiamento, che per la prima volta dal 2011 a oggi, non era mai accaduto che venissero effettuati veri e propri cambiamenti alla base musicale di una canzone.

“Due vite (ESC Version)”, innanzitutto, dura solo 3 minuti, come richiesto dal Regolamento dell’Eurovision Song Contest, contro i 3 minuti e 45 iniziali e portati al Festival di Sanremo 2023. Anche Blanco e Mahmood, l’anno scorso, hanno dovuto tagliare la loro “Brividi” per lo stesso motivo, in vista dell’Eurovision Song Contest 2022 tenuto a Torino.

Per quanto riguarda la regola della durata del brano, nel primo concorso del 1956, per ogni brano c’era un limite di tempo consigliato di 3 minuti e mezzo. Nel 1957, nonostante le proteste di altri paesi, la canzone italiana, “Corde della mia chitarra” di Nunzio Gallo, era della durata di 5′ e 09″. Ciò ha portato alla regola che prevede che ogni brano non possa superare i tre minuti.

Ascolteremo questa nuova versione di “Due Vite” a Liverpool non solo nella serata finale del 13 maggio 2023, in diretta su Rai 1 alle 21:00, poiché l’Italia fa parte delle Big 5, ma anche martedì 9 maggio 2023 all’interno della prima Semi-Finale, attraverso un frammento di un minuto dalle prove che andrà in onda durante la trasmissione in diretta su Rai 2. Di tale performance sarà caricata la versione integrale su YouTube al termine dello show.

“Due vite”, certificato doppio platino, è stato pubblicato l’8 febbraio 2023 come unico estratto dalla riedizione del settimo album in studio ‘Materia (Pelle)’. Il brano è stato scritto da Mengoni assieme a Davide Petrella e Davide Simonetta, quest’ultimo anche produttore insieme a E.D.D.

Periodo, quindi, decisamente intenso per Marco Mengoni che, in attesa di sbarcare nel Regno Unito, sarà protagonisti di quattro appuntamenti live in Europa. In concerti di Parigi – La Cigale (24 aprile), Bruxelles – Ancienne Belgique (25 aprile), Francoforte – Batschkapp (27 aprile) e Zurigo – Komplex 457 (29 aprile) sono sold out, a dimostrazione dell’appeal anche internazionale del cantautore di Ronciglione.

In estate poi Marco Mengoni tornerà negli stadi con le date di Salerno, Bari, Bologna e Milano già sold out e con il gran finale al Circo Massimo di Roma prenotato da oltre 25mila fan nelle prime 24 ore dall’annuncio.

Prima di questo grande tour, l’artista vincitore dell’ultimo Sanremo dovrebbe pubblicare il nuovo album di inediti, il terzo capitolo di “Materia” dopo ‘Terra’ e ‘Pelle’.

La nuova versione di “Due Vite” cambierà il parere dei bookmakers? Per il momento gli scommettitori non sembrano dare troppo credito a una vittoria del nostro rappresentante. Nella speciale classifica pubblicata da Eurovisionworld, il brano italiano occupa il dodicesimo posto. La vittoria di Marco Mengoni a Liverpool è quotata tra 51 e 81. dimostrazione che in pochi credono a un exploit del nostro rappresentante.

La canzone, comunque, vola, soprattutto nel nostro paese. In Italia a due mesi dal Festival “Due Vite” è ancora sul podio delle canzoni più trasmesse in radio e la canzone ha da poco ottenuto il secondo disco di platino.

Su Spotify “Due Vite” conta quasi 36 milioni di ascolti. Il video ufficiale su YouTube, invece, ha da poco superato quota 42 milioni di visualizzazioni. Risultati davvero importanti, che proiettano Marco Mengoni a Liverpool.

Aggiornamento: Marco Mengoni si sta preparando per l’Eurovision 2023 e Marta Donà in un’intervista a Billboard ha parlato del lungo percorso intrapreso con l’artista.

Una collaborazione iniziata dieci anni fa e che ha portato entrambi a crescere, sotto tutti i punti di vista: “Mi piace molto lavorare insieme all’artista. Le persone crescono, cambiano, quindi è un lavoro molto dinamico. Magari un artista in un certo momento vuole comunicare un certo messaggio ma due anni dopo il suo obiettivo è diverso e devi costruire un altro “mondo”.”

Marta Donà, CEO de LaTarma, parla del Festival di Sanremo 2023: “Quest’anno abbiamo deciso di andare a Sanremo perché Marco, che stava chiudendo il nuovo disco, ha pensato che sarebbe stato il palco perfetto per presentare un pezzo come Due Vite. È andato lì davvero per divertirsi, e si vedeva. E quella è stata la sua vittoria.”

Un processo di crescita che lo porterà all’Eurovision, ma prima spazio al live con quattro concerti europei: “Già tutti gli album da Parole in Circolo in poi sono stati prodotti in doppia lingua anche per il mercato latino. Poi abbiamo lavorato tanto in Spagna, Germania, Austria e Svizzera. Infatti prima dell’Eurovision parte per quattro date in Europa. C’era il promoter che ci premeva per l’annuncio delle date di Marco pre-Eurovision. Io ho voluto essere “conservativa”, facendo poche cose e con una numerica contenuta, piuttosto organizzandoci più in grande per l’autunno. Alla fine dopo un’ora hanno dovuto allargare le venue! Questi sono quattro appuntamenti che Marco fa anche per farsi conoscere, per poi annunciare il vero tour internazionale.”