ESC 2015: Primo incontro tra EBU e ÖRF

ORF and the EBU have started preparations for the 2015 contest

Michael Götzhaber, Richard Grasl, Kathrin Zechner, Jon Ola Sand, Alexander Wrabetz e Sietse Bakker.

Dopo circa una settimana dalla Finale dell’ESC 2014, le delegazioni dell’EBU-UER e dell’emittente pubblica austriaca, ÖRF, si sono incontrate a Vienna per un primo meeting e per uno scambio di vedute riguardo l’avvio dei lavori dell’Eurovision Song Contest 2015.

Presenti per l’EBU-UER il Supervisore Esecutivo, Jon Ola Sand e il Supervisore dell’Eurovision Song Contest, Sietse Bakker mentre per l’ÖRF erano presenti il Dr. Alexander Wrabetz (Direttore Generale), Richard Grasl (Direttore Commerciale), Kathrin Zechner (Direttrice TV) e Michael Götzhaber (Direttore Tecnico).

Seppure con grande anticipo, si è discusso di alcuni dettagli sulla prossima edizione del concorso e si sono definiti due punti importanti: la struttura che ospiterà il Festival dovrà essere disponibile sei settimane prima dell’evento e dovrà essere coperta. 

Jon Ola Sand,  Supervisore Esecutivo della rassegna per conto dell’EBU-UER ha detto: “Grazie per questo primo  incontro che dimostra l’impegno dell’ÖRF per organizzare un Eurovision Song Contest 2015 di sicuro successo testimoniato proprio da questo incontro con ampio anticipo; auguri per questa sfida!“.

Il Dr Alexander Wrabetz ha anche aggiunto che: “Con un grande evento Internazionale come l’Eurovision Song Contest è importante non perdere tempo e iniziare a lavorarci subito. È per questo che abbiamo già avviato gli incontri – appena una settimana dopo la vittoria. Tutti sono molto motivati e l’EBU-UER è un importante partner professionale che collabora con noi. Sono sicuro che un mega progetto di questa portata può essere realizzato solo attraverso una collaborazione pan-austriaca tra l’ÖRF, lo Stato, i partner locali e privati.” 

Le date preliminari per l’Eurovision Song Contest 2015 sono fissate per il 12, 14 e 16 Maggio, ma verranno confermate questa estate. 

Questa sarà la seconda volta che l’Austria ospiterà l’Eurovision Song Contest. La prima fu nel 1967 a Vienna presso la Grosser Festsaal Der Wiener Hofburg, a seguito della vittoria l’anno precedente di Udo Jürgens con la canzone “Merci, chérie”.

In questi giorni sui social network si sono susseguiti i sondaggi che chiedono agli internauti di esprimere le proprie preferenze nella speranza di influenzare le scelte della Commissione sulla città che ospiterà l’evento. Non è ancora stata comunicata la struttura, né tanto meno la città che ospiterà la manifestazione. Inizialmente l’ÖRF, ha annunciato che molto probabilmente verrà scelta la capitale Vienna o Salisburgo, mentre per voce delle autorità locali, anche la città di Innsbruck si è candidata per ospitare l’evento. Ma anche altre località austriache, tra cui Klagenfurt e il Vorarlberg, hanno espresso il loro interesse verso l’ESC.

Anche se è ancora troppo presto per la scelta finale, secondo un sondaggio pubblicato sul MarketAgent.com, Vienna è la città favorita per ospitare il 60° anniversario dell’ESC nel 2015 dopo la vittoria di Conchita Wurst a Copenhagen.

La favorita sembra essere Vienna, che offre almeno due strutture adatte: La Wiener Stadthalle (con una capacità di circa 16,000 posti) con il 37%, la Messe Wien (con una capacità di circa 30,000 posti a sedere) con il 7.3%, l’Austria Center Vienna (con una capacità massima di 20,000 posti) con il 6.3% e l’Ernst Happel Stadion (lo stadio nazionale austriaco, nonché l’impianto sportivo più grande e capiente del Paese, con una capacità di 53.008 posti a sedere) con il 5.8%. Questo è stato l’ordine di preferenza nei sondaggi.

Il Direttore Generale dell’emittente pubblica austriaca ÖRF, Alexander Wrabetz ha già annunciato che la sede della sessantesima edizione del concorso verrà resa nota entro due mesi.

Per quanto riguarda i presentatori, anche se Conchita si è proposta, si é collocata al terzo posto nel sondaggio con il 20,6 %. Gli altri candidati votati sono la presentatrice televisiva Mirjam Weichselbraun con il 32,3 %, seguita dal presentatore radio e TV, e Commentatore attuale per l’Eurovision Song Contest Andi Knoll con il 22,2 %.

Peter Rapp e il partecipante austriaco all’ESC 2003, Alf Poier completano la lista del sondaggio con il 10,5 % e il 3,9 % rispettivamente.

Complessivamente, il 69,2 % degli intervistati sono soddisfatti della vittoria di Conchita per l’Austria – il 78,4 % delle donne e 59,8 % degli uomini.

In un altro sondaggio, pubblicato per la rivista austriaca Profil su i 500 intervistati è stato chiesto si sentirebbero a loro agio avere qualcuno come Conchita come un vicino di casa.

Il 71% ha detto che non gli dispiacerebbe e il 65 % ha detto che berrebbe un drink con lei. Il 41% ha detto che la vittoria di Conchita migliora la reputazione austriaca sulla scena mondiale, mentre il 46% crede che il successo di Conchita giochi a favore della comunità LGBT in Austria.

É stata rivolta anche una domanda, sulle adozioni: secondo il sondaggio rivolto a 500 intervistati, solo il 42 % ha detto che alle persone omosessuali dovrebbe essere permesso di adottare bambini.