ESC 2018 – Estonia: Annunciati i conduttori dell’Eesti Laul 2018

26994148_1698531413542814_3542507385810096496_n

L’emittente pubblica estone ERR/ETV, qualche minuto fa ha reso noto il nome dei 4 conduttori dell’“Eesti Laul 2018” per la 63ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la prima volta in assoluto in Portogallo, presso la MEO Arena (rinominata con il nome di ‘Altice Arena’) della città di Lisbona l’8, il 10 e il 12 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Salvador Sobral con “Amar pelos dois” (Loving for both of us).

I presentatori di Eesti Laul 2018 saranno Kristel Aaslaid e Martin Veisman, che presenteranno le due semifinali il 10 febbraio e il 17 febbraio, mentre Ott Sepp e Meelis Kubo, presenteranno la Finale dell’Eesti Laul 2018 dal Saku Suurhall di Tallinn.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Kristel Aaslaid ha partecipato all’Eesti Laul 2016 con il brano “Immortality” arrivando alla finale e finendo al terzo posto, mentre Ott Sepp ritorna ancora una volta a condurre lo show dopo aver condotto la finale degli ultimi anni. 

L’Eesti Laul 2018 sarà costituito da 3 spettacoli televisivi: 2 Semifinali e 1 Finalissima. Le Semifinali si svolgeranno il prossimo anno l’10 e 17 Febbraio 2018, mentre la Finale si svolgerà il 3 marzo ancora una volta presso il Saku Suurhall / Saku Suurhallis (sede dell’edizione 2002 dell’Eurovision Song Contest) a Tallinn. I biglietti per lo spettacolo sono già in vendita.

Il Saku Suurhall Arena ospitò la quarantasettesima edizione dell’Eurovision Song Contest 2002, dopo che Tanel Padar & Dave Benton & 2XL hanno vinto con il brano “Everybody” l’edizione precedente, tenutasi a Copenaghen (Danimarca).

Ecco l’ordine di esibizione dell’Eesti Laul 2018:

• Semifinale 1 (I POOLFINAAL), 10/02/2018

  1. Aden Ray — “Everybody’s Dressed” (Nikita Bogdanov – Nikita Bogdanov)
  2. Desiree (Amiran feat. Desiree) — “On My Mind” (Amiran Gorgazjan – Amiran Gorgazjan)
  3. Elina Netšajeva — “La forza” (Mihkel Mattisen, Timo Vendt – Ksenia Kuchukova, Elina Netšajeva) 
  4. Etnopatsy (Elis Loik ja Aile Alveus-Krautmann) —Külm” (Cold) (Aile Alveus-Krautmann – Aile Alveus-Krautmann)
  5. Iiris & Agoh (Iiris Vesik & Agoh) — “Laura (Walk With Me)” (Karl-Ander Reismann – Karl-Ander Reismann)
  6. Miljardid (Marten Kuningas, Raul Ojamaa, Peedu Kass ja Kristjan Kallas) — “Pseudoprobleem” (Pseudoproblem) (Miljardid – Marten Kuningas)
  7. Sibyl Vane (Helena Randlaht, Heiko Leesment ja Hendrik Liivik) —Thousand Words” (Sibyl Vane – Helena Randlaht)
  8. Stig Rästa (Raul-Stig Rästa) —Home” (Stig Rästa – Stig Rästa, Fred Krieger)
  9. Tiiu x Okym x Semy (Tiiu Kaarlõp x Okym Meiko x Sergei Morgun) — “Näita oma energiat” (Show your energy) (Kaido Luht, Sergei Morgun – Tiiu Kaarlõp, Meiko Umal)
  10. Vajé (Stefan Airapetjan ja Hans Noormets) — “Laura (Walk With Me)” (Karl-Ander Reismann – Karl-Ander Reismann)

• Semifinale 2 (II POOLFINAAL), 17/02/2018

  1. Eliis Pärna ja Gerli Padar — “Sky” (Taevas)  (Imre Sooäär – Imre Sooäär)
  2. Evestus (Anders Melts ja Kadri Sammel) — “Welcome To My World” (Tere tulemast minu maailma)  (Ott Evestus – Ott Evestus)
  3. Frankie Animal (Marie M. Vaigla, Jonas Kaarnamets ja Jan-Christopher Soovik) — “(Can’t Keep Calling) Misty” (Ei saa sind kutsuda, Misty) (Marie Vaigla, Jonas Kaarnamets, Jan-Christopher Soovik – Jonas Kaarnamets)
  4. Girls In Pearls (Vivi Maar, Viveli Maar ja Rasmus Lill)  — “Spellbound” (Lummuses) (Vivi Maar, Viveli Maar, Rasmus Lill – Vivi Maar, Viveli Maar, Rasmus Lill)
  5. Indrek Ventmann — “Tempel” (Temple) (Allan Kasuk, Siim Koppel, Indrek Ventmann – Allan Kasuk)
  6. Karl-Kristjan & Karl Killing (ft. Wateva) — “Young” (Nooreks) (Karl-Kristjan Kingi ja Karl Killing – Kris Evan Säde, Hugo Martin Maasikas, Karl Killing, Karl-Kristjan Kingi) 
  7. Marju Länik — “Täna otsuseid ei tee” (Today does not make any decisions) (Liina Saar, Herman Gardarfve, Axel Ehnström – Marju Länik, Liina Saar,  Herman Gardarfve, Axel Ehnström)  
  8. Metsakutsu — “Koplifornia” (Meelis Meri – Rainer Olbri) 
  9. Nika (Nika Prokopjeva) — “Knock Knock” (Koputan koputan) (Nika Prokopjeva – Nika Prokopjeva)
  10. Rolf Roosalu (Rolf Junior) — “Show A Little Love” (Täna öösel armastusel) (Rolf Roosalu, Priit Uustulnd – Maian-Anna Kärmas, Rolf Roosalu)

Dieci canzoni/concorrenti si sfideranno in ogni semi-finale in cui i primi cinque di ogni semifinale si qualificheranno per competere nella finale. Quindi un totale di 10 brani/interpreti si sfideranno nel gran finale, che si terrà il 3 Marzo 2018. Quindi un totale di 10 brani/interpreti si sfideranno nel gran finale. Il top 3 nella gran finale procederà alla Superfinale. Il vincitore dell’Eesti Laul 2018 sarà deciso dal televoto del pubblico da casa.

Per ogni spettacolo, ci sarà una combinazione di voto tra una giuria di esperti (50%) e il televoto del pubblico (50%).  

Per maggiori informazioni sul sito ufficiale eestilaul.err.ee e su Facebook www.facebook.com/EestiLaul

L’Estonia è stata rappresentata nella scorsa edizione che si è tenuta a Kyiv, da Koit Toome ja Laura e il brano Verona (scelti attraverso la selezione nazionale: Eesti Laul 2017). Nella seconda semifinale del 18 febbraio 2017 hanno vinto il televoto e sono arrivati quinti nel voto della giuria, ottenendo abbastanza punti per passare alla finale del 5 marzo, dove hanno nuovamente vinto il televoto, ma la giuria li ha piazzati sesti su 10 partecipanti. Il punteggio è stato comunque sufficiente per far procedere la canzone alla superfinale a tre, il cui risultato sarebbe stato deciso unicamente dal pubblico estone. “Verona” ha ricevuto 44.818 televoti, il 55% del totale, vincendo Eesti Laul 2017 e garantendosi la possibilità di rappresentare l’Estonia all’Eurovision Song Contest 2017 a Kiev, in Ucraina.

Koit e Laura hanno cantato nella seconda semifinale dell’11 maggio 2017, competendo con altri 18 artisti per uno dei dieci posti nella finale del 13 maggio, ma si sono fermati alla semifinale. Alla stesura del testo in italiano e degli arrangiamenti ha partecipato Maurizio D’Agapito, un musicista originario di Roma ma residente da diversi anni a Tallinn e presente anche nel video ufficiale.

L’Estonia ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1994 con Silvi Vrait e il suo brano “Nagu Merelaine” (Like a seawave). In un totale di ventitre partecipazioni (14 finali) ha vinto la manifestazione una volta nel 2001 con Tanel Padar, Dave Benton & 2XL e il suo brano “Everybody”.

Nel 1993 l’Estonia, assieme ad altre sei nazioni che desideravano partecipare all’ESC per la prima volta, dovette partecipare ad una semifinale che si svolse a Lubiana: si classificò solo al 5° posto e non poté partecipare all’Eurovision Song Contest 1993. Solo 1 la edizione a cui non ha partecipato (relegata) nel 1995.

Con l’introduzione delle Semifinali, ha raggiunto la finale nel 2009, 2011, 2012, 2013 e 2015, che l’ha visto entrare nella top ten 3 volte: nel 2009 con Urban Symphony e la canzone “Rändajad” (Nomads, Travellers) posizionandosi al 6° posto, con Ott Lepland e il brano “Kuula” (Listen) posizionandosi ancora una volta al 6° posto e con Elina Born & Stig Rästa e il brano “Goodbye to Yesterday” posizionandosi al 7° posto nel 2015.