ESC 2018: Ecco i nomi dei 215 membri delle giurie nazionali dell’Eurovision 2018

VotingVideo

Sono stati pubblicati qualche istante fa dall’EBU-UER i nomi dei membri delle giurie nazionali di tutti i paesi rappresentati a Lisbona che giudicheranno le canzoni della prima e seconda Semi-Finale e della gran Finale per ogni Paesi partecipante all’Eurovision Song Contest 2018.

Da ricordare che il voto delle giurie conta al 50% all’Eurovision Song Contest, l’altro 50% è determinato dal televoto e  che per ciascun paese saranno assegnati due set di voti diversi, uno relativo alla giuria (classifica unica unendo quelle dei singoli giurati) e uno al televoto.  Ma da questa edizione, viste le recenti polemiche, il sistema di valutazione delle canzoni in gara subirà una piccola ma significativa modifica, i loro risultati saranno poi trasformati in punti secondo un sistema di calcolo di tipo esponenziale di cui abbiamo parlato qui.

Invece di assegnare lo stesso peso ad ogni singola classifica dei cinque componenti della giuria, l’EBU assegnerà valori di punteggio (score values) predefiniti ad ogni posizione in classifica, aumentando così il valore delle prime 10 canzone classificatesi, in particolare delle prime tre. Questi valori di punteggio partiranno da un valore di 12 per il primo posto e diminuiranno esponenzialmente man mano che si scende nella classifica. Questo è anche chiamato modello di peso esponenziale (exponential weight model). La somma dei punteggi di tutte le 26 canzoni dei cinque giurati creerà il risultato della giuria nazionale in cui i 10 paesi classificatisi riceveranno il punteggio di 12, 10, 8 punti della giuria e così via.

In altre parole; più in basso un giurato posiziona una canzone nella sua classifica, minore è l’impatto di quella classifica sul risultato complessivo, mentre più alto il giurato posiziona una canzone nella sua classifica, maggiore è l’impatto che avrà quella classifica.

Inoltre, da precisare sulle le giurie non votano il giorno degli eventi e non votano nello stesso giorno in cui lo fa il pubblico da casa col televoto, ma votano appunto il giorno prima del live show.

Infatti, quella su cui le giurie si basano è la seconda prova generale dello show, detta anche Jury Rehearsal, Jury Semifinal o Jury Final: Una prova generale con tanto di conduttori, pubblico e costumi, identica al live e trasmessa a circuito chiuso ad uso delle sole giurie. Questa prova, essendo di fatto uno show vero e proprio, viene però registrata e il segnale scorrerà in contemporanea con quello della diretta, per essere nel caso usato come “backup” su cui switchare in caso di problemi con la diretta. Questa seconda prova si tiene esattamente 24 ore prima dello show televisivo. Il televoto invece sarà durante la diretta.

Quindi, 19 giurie voteranno il 7 maggio, 18 giurie voteranno il 9 maggio (quella italiana compresa) e tutte le 43 giurie voteranno il 11 maggio per quanto riguarda la finale.

L’EBU-UER ha esaminato ciascun membro della giuria, per assicurare che soddisfino i requisiti per prendere posto in una giuria nazionale. Si noti che tutti i giurati hanno firmato una dichiarazione attestante che voteranno in modo indipendente.

Il lavoro delle giurie è supervisionato da un notaio in ogni nazione, e gli osservatori indipendenti dell’EBU della PwC si riservano il diritto di effettuare controlli a sorpresa nelle giurie al fine di garantire che il voto sia in conformità con le regole del Eurovision song Contest. Dopo la presentazione del loro voto, EBU-UER e PwC effettuano controlli e verifiche sui risultati delle giurie. In caso di irregolarità apparenti, un voto nazionale di una giuria può essere annullato.

Per quanto riguarda il televoto, invece, naturalmente si vota nel giorno dello show che va in TV: Prima Semi-Finale l’8 Maggio, Seconda Semi-Finale il 10 Maggio, Finale il 12 Maggio.

Quest’anno L’EBU/EUROVISION, per la quinta volta, ha deciso di pubblicare i nomi dei membri delle giurie nazionali di tutti i paesi rappresentati all’Eurovision Song Contest 2018, prima dei tre spettacoli live, come aumento della trasparenza del voto della giuria, che costituisce il 50% del risultato di ciascun paese partecipante.

Questa è la terza edizione in cui viene utilizzato il nuovo cambio sistema di voto, simile a quello del Melodifestivalen svedese: giurie e televoto non formeranno più un’unica classifica ma saranno assegnati separatamente, fermo restando il punteggio in vigore dal 1975. Nella serata finale, i portavoce riveleranno la votazione della giuria (costituita dai 10 brani più votati dai giurati), mentre i presentatori sveleranno i risultati del televoto, costituiti dalla somma dei 10 brani più votati da ogni singolo Paese, partendo dal Paese che ne ha ricevuti di meno a quello che ne ha ricevuti di più, in tal modo il vincitore della competizione si saprà solo verso la fine della serata; laddove una giuria o un televoto non siano disponibili si procederà tramite un risultato sostitutivo ottenuto tramite un gruppo di giurie di Paesi predeterminati dall’EBU/EUROVISION.

Ecco tutta la lista completa con i nomi dei giurati, scaricabile qui)

Personaggi noti nelle giurie: Le giurie nazionali comprendono molti artisti noti e popolari, in particolare anche alcuni ex partecipanti Eurovision Song Contest:

  • Emmelie de Forest (vincitrice dell’Eurovision Song Contest 2013 per la Danimarca)
  • Niamh Kavanagh (vincitrice dell’Eurovision Song Contest 1993 per Irlanda e partecipante irlandese all’Eurovision Song Contest 2010)
  • Bob Savenberg  (rappresentante del Belgio all’Eurovision Song Contest 1991 come membro dei Clouseau)
  • Hanne Haugsand  (rappresentante della Norvegia all’Eurovision Song Contest 2001 come membro delle Charmed)
  • Tom Dice  (rappresentante del Belgio all’Eurovision Song Contest 2010)
  • Cristina Scarlat (rappresentante della  Moldavia all’Eurovision Song Contest 2014)
  • Bojana Stamenov (rappresentante della serbia all’Eurovision Song Contest 2015)
  • Aminata Savadogo (rappresentante della Lettonia all’Eurovision Song Contest 2015)
  • Amber (rappresentante di Malta all’Eurovision Song Contest 2015)
  • Laura Tesoro (rappresentante del Belgio all’Eurovision Song Contest 2016)

Inoltre, in giuria c’è anche Nathan Trent (rappresentante di Austria all’Eurovision Song Contest 2017); Mary Roos (rappresentante della Germania all’Eurovision Song Contest 1972, 1984); Guri Schanke (rappresentante della Norvegia all’Eurovision Song Contest 2007); Michał Szpak (rappresentante della Polonia all’Eurovision Song Contest 2016); Anabela (rappresentante portoghese all’Eurovision Song Contest 1993. 

Troviamo inoltre l’esordiente Daniela Onis e il fadista Peu Madureira, il compositore Benjamim e soprattutto Armando Teixeira, nome di spicco fra i cantautori e musicisti del pop lusitano; Elton Deda e Rosela Giylbegu in Albania; Ina Regen e Florian Cojocaru in Austria; Byan Rice e la faroese Linda Andrews in Danimarca, Petri Laaksonen in Finlandia;  Ehla (nella selezione nazionale) in Francia; Max Giesinger e Mike Singer in Germania; Leon Somov (più volte primo in classifica), Jurga e Miss Sheep in Lituania; Rodica Aculova in Moldavia (già vista tre anni fa alla finale rumena); Lo Strego, cantautore già visto ad Amici, a San Marino; Raiven e Mistermarsh in Slovenia; l’emergente Brisa Fenoy e la più consolidata Conchita in Spagna insieme a Miriam e Roi dall’ultima edizione di Operacion Triunfo; Mariette e il produttore K-One in Svezia (autore del pezzo di Robin Bengtsson lo scorso anno); Georg Schlunegger è il presidente della giuria svizzera (si tratta del maggior produttore musicale nazionale, che all’Eurovision firmò il brano dei Takasa); nei Paesi Bassi la vocalist Sharon Den Adel e il compositore Ricky Vol, padre delle Og3NE in gara l’anno scorso.

Criteri di selezione dei membri delle Giurie: Tutti i membri della giuria sono professionisti della musica e sono chiamati a giudicare (Un totale di 215 membri nelle giurie, 5 in ognuno dei 43 paesi partecipanti voteranno; Il giurato più giovane, di 16 anni, sarà parte della giuria dell’Estonia e quello più anziano, di 74anni, sarà parte della giuria della Croazia; l’età media dei giurati è di 40.8 anni; 102 giurati sono donne, 113 sono uomini. Georgia, Lituania e Montenegro hanno dei professori tra le 5 giurie): 

  • capacità vocale
  • la performance sul palco
  • la composizione e l’originalità della canzone
  • l’impressione generale dall’esibizione

L’EBU/EUROVISION ha esaminato ciascun membro della giuria insieme a Digame e PwC, per assicurare che soddisfino i requisiti per prendere posto in una giuria nazionale. Si noti che tutti i giurati hanno firmato una dichiarazione attestante che voteranno in modo indipendente. Modifiche alla lista dei giurati possono verificarsi a causa di circostanze impreviste nel corso della settimana a venire, e saranno annunciati da Eurovision.tv.

Possono fare parte delle giurie solo professionisti dell’industria musicale che non vi siano già stati durante una delle precedenti due edizioni del concorso.

I seguenti criteri sono stati applicati per la selezione dei membri della giuria:

  • I membri non devono aver fatto parte di una giuria nazionale nei due anni precedenti.
  • I membri delle giurie nazionali devono essere professionisti dell’industria musicale.
  • Ci deve essere un equilibrio tra i membri di ciascuna giuria nazionale al fine di garantire una sufficiente rappresentatività in termini di genere, età e provenienza.
  • Tutti i membri della Giuria Nazionale sono cittadini del paese che rappresentano.
  • Nessun membro di una Giuria nazionale deve essere collegato in qualche modo con una qualsiasi delle canzoni partecipanti e/o artisti in gara all’Eurovision Song Contest in modo tale che essi non possano votare in piena indipendenza e imparzialità.

La giuria ha firmato una dichiarazione che attesta che voterà in maniera indipendente.

Gli spettatori dei paesi delle emittenti partecipanti sono invitati a votare per le loro canzoni preferite (senza la possibilità di votare per la canzone che rappresenta il proprio paese) mediante il televoto.

L’EBU/EUROVISION pubblicherà la classifica presentata da ciascun membro della giuria individuale per tutti gli spettacoli subito dopo la Finale e, quindi, i risultati parziali delle votazioni della giuria e il televoto per ogni paese.

Le classifiche del televoto e della giuria saranno poi, in ciascuno dei paesi partecipanti, utilizzate per calcolare la posizione media di ogni canzone. Questa classifica combinata sarà poi trasformato nel noto e popolare “Sistema Eurovisivo”, in base al quale la canzone col miglior posizionamento in classifica otterrà 12 punti, la seconda più alta avrà 10 punti, e per le posizioni rimanenti, da 8 punti a 1 punto, che verranno dati alle canzoni classificate dalla posizione 3 alla 10.

I risultati del voto delle giurie e quelli del televoto sono annunciati separatamente in Finale.

Da quest’anno il voto dei singoli avrà un peso minore rispetto a quello dell’intero gruppo.

Nel settembre 2013, Jon Ola Sand, il Supervisiore Esecutivo dell’ESC aveva affermato che: “Regole più severe e maggior trasparenza sono importanti per l’Eurovision Song Contest e per costruire il suo successo. Vogliamo assicurarci che i partecipanti, gli spettatori e gli appassionati sappiano che abbiamo fatto e faremo sempre del nostro meglio per garantire un risultato corretto. Questi cambiamenti dimostrano che l’Eurovision Song Contest è una tradizione in continua evoluzione, che continua ad adattarsi allo spirito del tempo”.

L’EBU/EUROVISION aprirà una sezione sul sito ufficiale del concorso in cui i membri della giuria e gli spettatori da casa potranno segnalare irregolarità di voto, in modo che gli organizzatori, la società Dígame partner per il voto del concorso e la PwC, che sta curando la procedura di voto, possano indagare adeguatamente.

Le regole di voto: Gli spettatori dei paesi delle emittenti partecipanti sono invitati a votare per le loro canzoni preferite (senza la possibilità di votare per la canzone che rappresenta il proprio paese) mediante il televoto.

Inoltre, in ciascun paese partecipante, ci sarà una giuria nazionale. Per quanto riguarda il televoto, verrà stilata una classifica completa di tutti i brani in concorso, in base al numero di voti ricevuti.

Per quanto riguarda il voto delle giurie nazionali, i membri della giuria dovranno stilare una classifica completa di tutte le canzoni in gara.

Le classifiche del televoto e della giuria saranno poi, in ciascuno dei paesi partecipanti, utilizzate per calcolare la posizione media di ogni canzone. Questa classifica combinata sarà poi trasformato nel noto e popolare “Sistema Eurovisivo”, in base al quale la canzone col miglior posizionamento in classifica otterrà 12 punti, la seconda più alta avrà 10 punti, e per le posizioni rimanenti, da 8 punti a 1 punto, che verranno dati alle canzoni classificate dalla posizione 3 alla 10.

Eurovision-jury-e1493495526197.jpg

Ecco di seguito la lista completa dei giurati dell’ESC 2018:

  1. Albania: Elton Deda (Music producer / pianist) – Presidente della giuria, Baftjar Luzati (Ben Andoni) (Journalist), Bojken Lako (TV and theater director), Rosela Gjylbegu (Singer) e Kamela Islama (Singer).
  2. Armenia: Aram Gevorgyan (Արամ Գեւորգյան / Aramo, Արամոն) (Singer, actor) – Presidente della giuria, Alla Levonyan (Ալլա Լևոնյանը) (Singer, composer), Armen Galyan (Արմեն Գալյանը) (Stylist, fashion editor), Meri Mnjoyan (Masha Mnjoyan / Մաշա Մնջոյանը) (Singer) e Shushanik Arevshatyan (Շուշանիկ Արևշատյանը) (Producer).
  3. Australia: Richard Wilkins (Radio DJ / entertainment journalist) – Presidente della giuria, Jordan Raskopoulos (Comedian/Singer / Writer), Sukhdeep Singh Bhogal (L-FRESH The LION) (Artist), Susanna (Zan) Rowe (Radio broadcaster / Music journalist) e Peta Jane Millgate (Milie Millgate) (Executive Producer, SOUNDS AUSTRALIA/Music Export).
  4. Austria:  Nathan Trent (Nathanaele Koll) – Presidente della giuria (Singer/Songwriter), Monika Ballwein (), Hannes Tschürtz (), Ina Regen () e Florian Cojocaru ().
  5. Azerbaigian: Mubariz Tagiyev () – presidente della giuria, Faig (), Ilaha Efendiyeva-Xalilova (), Tunzala Qahraman () e Nurlana Cafarova ().
  6. Belgio:  Bob Savenberg () – Presidente della giuria, Wouter Vander Veken (), Lady Linn (), Laura Tesoro () e Tom Dice ().
  7. Bielorussia: Iskui Abalyan () – Presidentessa della giuria, Alex Nabeev (), Vladimir Bogdan (), Tatsiana Parhamovich () e Svetlana Statsenko ().
  8. Bulgaria: Maya Dimitrova Raykova () – Presidentessa della giuria, Aleksey Vasilev (), Mary (), Lora Dimitrova Kozeva () e Kalin Lyubenov Veliov ().
  9. Cipro: Elias Antoniades () – presidente della giuria, Yiannis (), Kalliopi Kouroupi (), Demetra Georgou () e Pavlos Palechorites ().
  10. Croazia: Muc () – Presidente della giuria, Lara Antić Prskalo (), Zdenka Kovačiček (), Gina Victoria Damjanović () e Lesique ().
  11. Repubblica Ceca:  Ota Balage () – Presidente della giuria, Jan P. Muchow (), Hana Biriczová (), Berenika Kohoutová () e Jiří Vidasov ().
  12. Danimarca: Bryan Rice () – presidente della giuria, Søs Fenger (), Emmelie de Forest (), Linda Andrews () e Lasse Meling ().
  13. Estonia: Eva Palm () – Presidente della giuria, Allan Roosileht (), Anett Kulbin (), Karl Killing () e Rainer Ild ().
  14. ERI di Macedonia:  Miodrag Vrchakovski () – Presidente della giuria, Ile Spasev (), Ana Pandevska (), Kristijan Gabroski () e Stefanija Leshkova-Zelenkovska ().
  15. Finlandia: Petri Laaksonen () – Presidente della giuria, Laura Marketta Vähähyyppä (), Aija Puurtinen (), Matias Veikko Olavi Keskiruokanen () e Vilma Alina ().
  16. Francia: Cyril Taieb () – Presidente della giuria, Elodie Suigo (), Ehla (), Clémentine Boulard () e Benjamin Marciano ().
  17. Georgia: David Evgenidze () – Presidentessa della giuria, Zurab Ramishvili (), Eliso Shengelia (), Salome Bakuradze () e Kakhaber Grigalashvili ().
  18. Germania: Mary Roos () – Presidentessa della giuria, Max Giesinger (), Sascha Stadler (), Mike Singer () e Lotte ().
  19. Grecia: Nikos Graigos () – Presidentessa della giuria, Yiannis Nikoletopoulos (), Ares Anagnostopoulos (), Ilenia Williams () e Margo Enepekidi ().
  20. Ungheria: Bolyki Balázs Soul&Gospel Kórus (Singer, songwriter) – Presidente della giuria, Karácsony János – James (Songwriter, producer, sound engineer), Szabó Zé (Singer, songwriter), Szandi hivatalos oldala (Singer, actress) és Vincze Lilla (Composer, singer, violinist).
  21. Irlanda: Tom Dunne () – Presidente della giuria, Niamh Kavanagh (), Crossy (), Aoife Barry () e Kenneth Giles ().
  22. Islanda: Védís Hervör () – Presidentessa della giuria, Hlynur Ben (), Hannes Friðbjarnarson (), Jón Rafnsson () e Erla Jónatans ().
  23. Israele: Aya Kore () – presidente della giuria, Eliko (), Dafna Lustig (), Yaakov Lamai () e Gal Uchovsky ().
  24. Italia: Silvia Gavarotti () – Presidente della giuria, Antonella Nesi (), Sandro Comini (), Matteo Catalano () e Barbara Mosconi ().
  25. Lettonia: Valts Pūce () – presidente della giuria, Makree (), Aminata (), Annija Putniņa () ed Agnese Cimuška ().
  26. Lituania: Lauras Lučiūnas () – Presidente della giuria, Jurga (), Miss Sheep (), Mindaugas Urbaitis () e Leon Somov ().
  27. Malta: Elton Zarb () – Presidente della giuria,  Dorian Cassar (), Olwyn Jo Saliba (), Alexander Kitcher () e Amber Bondin ().
  28. Moldova: Anatol Chiriac () – Presidentessa della giuria, Cristina Scarlat (), Vera Turcanu (), Vitalie Catana () e Rodica Aculova ().
  29. Montenegro: Zoja Djurovic () – Presidentessa della giuria, Kaca Scekic (), Nina Zizic (), Predrag Nedeljkovic () e Senad Dresevic ().
  30. Paesi Bassi: Sharon Janny Den Adel () – presidentessa della giuria, Arno Krabman (), Robert Ester (), Rick Vol () e Lesley Joanna van der Aa ().
  31. Norvegia: Guri Schanke () – presidente della giuria, Spira (), Andre Bravo (), Ingeborg Walther () ed Hanne Haugsand ().
  32. Polonia: Dorota Szpetkowska () – presidente della giuria, Michał Szpak (), Natalia Szroeder (), Sławomir Uniatowski () e Michał Grott ().
  33. Portogallo: Armando Teixeira () – presidente della giuria, Daniela Onis (), Anabela (), Benjamim () e Peu Madureira ().
  34. Regno Unito: Richard Beadle () – presidentessa della giuria, Ben Haynes (), Michelle Escoffery (), Toby Lawrence () e Eady Crawford ().
  35. Romania: Al Mike () – presidentessa della giuria, Nicu Patoi (), Anca Lupes (), Sanda Cepraga () e Gabi Cotabiţă ().
  36. Russia: Vladimir Matetsky () – presidentessa della giuria, Yana Rudkovskaya (), Alexandra Vorobyova (), Sergei Mandrik () ed Alexey Manuylov ().
  37. San Marino: Augusto Ciavatta () – presidente della giuria, Ilaria Ercolani (), Veronica Conti (), Lo Strego () e Claudio Podeschi ().
  38. Serbia: Rade Radivojević () – Presidente della giuria, Bojana Stamenov (), Dejan Cukić (), Tijana Milošević () e Bane Garavi Sokak ().
  39. Slovenia: Raiven () – presidentessa della giuria, Mistermarsh (), Nikola Sekulovič (), Mitja Bobič () ed Alenka Godec ().
  40. Spagna: Rafa Cano () – presidente della giuria, Brisa Fenoy (), Miriam (), Roi () e Conchita ().
  41. Svezia: Robert Sehlberg () – Presidente della giuria, Mariette (), Josefin (), Arantxa () e K-one ().
  42. Svizzera: Georg Schlunegger () – Presidente della giuria, Alizé Oswald (), Michael Kinzer (), Eva Bellomo () e Nickless ().
  43. Ucraina: Vitalii Klymov () – Presidente della giuria, Denys Zhupnyk (), Artur Danielyan (), Alloise () e Khrystyna Soloviy ().