ESC 2019 – Spagna: TVE conferma Operación Triunfo 2018 come selezione nazionale per Tel Aviv 2019 – Aggiornato

OT 2018

L’emittente pubblica spagnola TVE/RTVE ha confermato qualche minuto fa che il prossimo rappresentante spagnolo 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”, verrà selezionato tra i partecipanti della decima edizione del Talent Show Operación Triunfo  (OT 2018).

L’annuncio è arrivato nel corso della conferenza stampa di presentazione della decima edizione del Talent Show Operación Triunfo  (OT 2018) tenutasi qualche minuto fa.

TVE rivelerà maggiori dettagli su come selezionerà la canzone e il rappresentante della Spagna a Lisbona a tempo debito.

OT 2019 scenario

È la sesta volta che la Spagna selezionerà il proprio rappresentante all’Eurovision Song Contest tramite la quarta edizione di Operación Triunfo (OT), tutti e tre vincitori hanno finito nelle prime dieci posizione dell’Eurovision Song Contest. OT è stato utilizzato durante quattro anni (nel 2002 con Rosa López (7° posto), 2003 con Beth (8° posto), 2004 con Ramón (9° posto) e nel 2018 con ). La performance di Rosa nel 2002 è stata anche un successo in televisione, seguita da quasi 13 milioni di telespettatori, oltre l’80% di share).

Operación Triunfo (Star Academy,  Operazione Trionfo), è un talent show nel quale i concorrenti sono aspiranti cantanti rinchiusi in un’accademia erano formati al canto e alla scenografia, grazie alla presenza di tutor rappresentati da personalità del mondo dello spettacolo e musicale, si allenavano per poi confrontarsi in sfide musicali votate dal pubblico tramite televoto.

ot-2018-jury.jpg

Durante la trasmissione serale, ogni concorrente deve mostrare il meglio di sé stesso durante le sue performance individuali e collettive ed i 16 ragazzi erano giudicati da 3 giudici fissi (Ana Torroja – cantante, Manuel Martos  – produttore musicale Universal Music e Joe Pérez-Orive – publicista Live Nation) ed un 4 ospite ogni serata. Il giudizio dei ragazzi da parte della giuria avveniva a sorpresa nel corso della trasmissione; dalle puntate successive ad esecuzione eseguita.

La trasmissione va in onda ogni lunedì alle 22:35 dal 19 settembre 2018 su La 1 (TVE 1), TVE Internacional e su Stream 24 ore su 24 (8:30 – 23:00) sul canale ufficiale YouTube dedicato al Talent Show (Canal 24h OT), dagli studi del Parque Audiovisual de Cataluña in Terrassa, Barcelona condotto da Roberto Leal.

download.jpg

Gli aspiranti cantanti durante le settimane seguono lezioni di musica tenute dai docenti Noemí Galera, direttrice dell’accademia, conduttore di “El chat”; Manu Guix, direttore musicale; Vicky Gómez, coreografa; Mamen Márquez, direttrice vocale e professoressa di tecnica vocale; Joan Carles Capdevila, vocal coach; Laura Andrés, vocal coach ; Itziar Castro, professoressa di interpretazione; Miqui Puig, professore di cultura musicale; Andrea Vilallonga, professoressa di immagine e protocollo; Xuan Lan, insegnante di yoga; Magali Dalix, professoressa di forma fisica e vita sana; Gotzon Mantuliz, professore di forma fisica e vita sana; Rubén Salvador, professore di balli da sala; Cristina Burgos, insegnante Hip / Hop; Sheila Ortega, insegnante di danza urbana.

I casting del programma sono avvenute dal 30 maggio 2018 a Barcelona presso  l’Explanada olímpica del Palau Sant Jordi, il 4 giugno 2018 ad Alicante presso il Puerto de Alicante, il 7 giugno 2018 a Valencia presso il Puerto de Valencia, il 12 giugno 2018 a Palma de Mallorca presso il Palacio de Congresos del Pueblo Español, il 18 giugno 2018 a San Sebastián presso il Palacio de Congresos y Auditorio Kursaal, il 21 giugno 2018 a Vigo presso il Museo del Mar de Galicia, il 26 giugno 2018 a Tenerife presso l’Auditorio de Tenerife, il 2 luglio 2018 a Sevilla presso Fibes Palacio de Congresos y Exposiciones Sevilla e il 10 luglio 2018 a Madrid presso l’Universidad Politécnica de Madrid.  Le audizioni finali (seconda fase dei casting) con gli 81 aspiranti cantanti si sono tenuti durante tre giorni di seguito nel Parque Audiovisual de Cataluña (Terrassa), mentre tutti e 18 i concorrenti scelti si esibiscono in una manche unica nella puntata 0. I nomi e le foto dei partecipanti selezionati saranno pubblicati durante questo pomeriggio, ma fino ad ora sappiamo che si tratta di un casting molto giovane, dal momento che il candidato più giovane ha 18 anni e il più vecchio 26.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ecco i nomi dei 18 finalisti Objetivo Eurovisión 2018:

  • África Adalia, 22 anni, Madrid
  • Alba Reche, 20 anni, Elche
  • Alfonso Lacruz, 22 anni, Madrid
  • Carlos Right, 25 anni, Esplugues de Llobregat (Barcelona)
  • Damion Frost, 21 anni, Adeje (Santa Cruz de Tenerife)
  • Dave Zulueta, 20 anni, Cádiz
  • Famous Oberogo, 19 anni, Bormujos (Sevilla)
  • Joan Garrido, 22 anni, Palma de Mallorca (Baleares)
  • Julia Medina, 23 anni, Cádiz
  • Luis Mas, 19 anni, El Masnou (Barcelona)
  • María Villar, 26 anni, Madrid
  • Marilia Monzón, 18 anni, Las Palmas de Gran Canaria (Las Palmas)
  • Marta Sango, 18 anni, Málaga
  • Miki Núñez, 22 anni, Terrassa (Barcelona)
  • Natalia Lacunza, 19 anni, Pamplona (Navarra)
  • Noelia Franco, 22 anni, Málaga
  • Rodrigo Blanco, 25 anni, Sevilla
  • Sabela Ramil, 24 anni, As Pontes (A Coruña)

42596846_10155824934767671_6638000676137861120_n.jpg

La Spagna  è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona da Amaia & Alfred (Amaia Romero ed Alfred García) e il brano “Tu canción” (Your song) -scelti attraverso la selezione nazionale: Objetivo Eurovisión 2018 -, scritto e prodotto da Raúl Gomez e Sylvia Santoro, pubblicato il 28 gennaio 2018 su etichetta discografica Universal Music Spain. Il 29 gennaio 2018 durante il “Gala Eurovisión”, “Tu canción” (Your song) ha ricevuto abbastanza voti per accedere alla superfinale a tre, dove ha trionfato con il 43% dei voti totali, garantendo ad Alfred García ed Amaia Romero la possibilità di rappresentare la Spagna all’Eurovision Song Contest 2018 a Lisbona, in Portogallo. Facendo, la Spagna, parte dei Big Five, il brano ha avuto accesso direttamente alla serata finale del 12 maggio 2018, piazzandosi al 23° posto della classifica finale con 61 punti.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest (57 finali), vincendo due volte (nel 1968 con il brano “La, la, la” di Massiel e nel 1969 con Salomé e il suo brano “Vivo cantando” (I Live Singing) che dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulù che rappresentava il Regno Unito, Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr che rappresentavano i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio ma il regolamento non prevedeva questa ipotesi quindi la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore). Si è classificata per quattro volte all’ultimo posto (nel 1962, 1965 e nel 1983 con Nul points / zero punti e nel 1999).

Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

La Spagna fa parte dei Big Five (assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia) dal 1999 e per questo motivo accede di diritto alla serata finale, indipendentemente dai risultati dell’anno precedente. Nel 2012 e nel 2014 è tornata rispettivamente tra i primi dieci con Pastora Soler con la canzone “Quèdate conmigo” (Stay with me) che si è posizionata al decimo posto nella classifica finale e Ruth Lorenzo che con il brano “Dancing in the Rain” (Bailando bajo la lluvia) arriva anche al 10º posto nella classifica finale.

YoutubeFacebookTwitterInstagram

Al momento, 26 Paesi hanno manifestato l’intenzione di partecipare alla manifestazione: Azerbaigian, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Islanda, Israele (organizzatore), Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Serbia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ucraina; mentre l’Andorra, Bosnia ed Erzegovina, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, Slovaccia e Turchia, hanno confermato che non parteciperanno alla manifestazione.

Anche se l’elenco definitivo dei paesi partecipanti all’edizione 2019 dell’ESC sarà possibilmente soggetta a cambiamenti fino al rilascio della lista ufficiale dei partecipanti da parte dell’EBU-UER in programma nel mese di Gennaio 2019. Il termine per i paesi partecipanti per presentare le loro domande di partecipazione preliminare si concluderà entro il 15 settembre 2018. In seguito tutti i paesi partecipanti avranno un periodo di grazia entro il 10 ottobre 2018 per confermare ufficialmente la propria iscrizione o ritirarsi senza pagare la penale, novità introdotta dall’EBU-UER l’edizione 2015. Dopo quella data, non sarà più possibile il ritiro, o meglio, sarà possibile ma pagando una sanzione monetaria. Il sorteggio che determinerà la composizione delle Semifinali (in quale metà delle due Semifinali si esibiranno i Paesi sorteggiati) e la Semi-Finale in cui avrà diritto di voto i Paesi già qualificati alla Finale (Big Five + Israele), si svolgerà a fine gennaio.