Sanremo 2019: I vincitori di Area Sanremo TIM 2018 saranno resi noti l’11 novembre

0

Area Sanremo TIM 2018 è ormai in dirittura di arrivo. L’edizione in corso ha raggiunto il record di 870 canzoni inedite in gara. A novembre la finale al Casinò con il coinvolgimento dell’Orchestra Sinfonica.

Prosegue il sogno delle centinaia di ragazzi arrivati in questi giorni in città per prendere parte all’edizione 2018 di ‘Area Sanremo’. 

Quest’anno la Rai proporrà un nuovo format interamente dedicato ai giovani talenti della canzone italiana che, se da un lato avranno meno visibilità al Festival, dall’altro potranno godere di un evento in prima serata Rai a dicembre, interamente dedicato a loro.

Questa mattina al Palafiori, Sala ‘Lucio Dalla’, trasformata per l’occasione in una piccola università della musica, è stato dato il via ufficiale alla seconda settimana di lavori e audizioni e sono stati presentati i nuovi corsi della seconda tranche di circa 400 giovani talenti provenienti da tutta Italia con l’obiettivo comune di raggiungere il palcoscenico della prima serata Rai e, poi, quello dell’Ariston. 

Tra i presenti all’odierno incontro del Palafiori, che si è tenuto alla presenza di centinaia di ragazzi che avevano appena finito una delle lezioni preparatorie, c’erano anche il direttore artistico dell’evento, Massimo Cotto; gli assessori del Comune di Sanremo, Eugenio Nocita e Mauro Menozzi, in rappresentanza del sindaco Alberto Biancheri e membri della giuria di Area Sanremo.

Al termine di queste seconde Semifinali, dall’8 al 10 novembre prossimi al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale è prevista la Finale. In questa occasione sarà selezionata la rosa dei 24 vincitori da sottoporre alla commissione RAI, che sceglierà chi entrerà nel cast di Sanremo Giovani. La commissione di valutazione per le Finali in corso è composta da Antonio Vandoni, Direttore Artistico e Musicale di Radio Italia (Presidente), mentre i membri sono il M° Enzo Campagnoli, Direttore d’Orchestra, il M° Gianni Testa, produttore discografico, e Monia Russo, cantante. I componenti della commissione della Finale, per preservarne la neutralità, saranno annunciati sotto data.

“Sono soddisfatto nel veder questa aula piena questa è un’edizione che ha un’aria diversa voluta da noi, magari abbiamo meno artisti ‘big’, meno nomi importanti, ma abbiamo puntato sui corsi, non abbiamo fatto un’edizione al risparmio, ma abbiamo voluto investire meglio puntando soprattutto sui corsi. Vogliamo portare lezioni in tutte le aule del Palafiori, una sorta di Università della Canzone. Siamo felici di aver portato in gara 870 canzoni in gara, rispetto alle 813 cover o canzoni edite dell’anno scorso, l’edizione 2018 di Area Sanremo possiamo definirla da record (…) Per la prima volta gli artisti sono venuti qui gratuitamente, non pagando la seconda quota, perché se si vuole puntare sui giovani che non sempre hanno risorse adeguate bisogna aiutarli”. Lo ha detto il presidente dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo Maurizio Caridi, tra gli organizzatori dell’evento, al Palafiori di Sanremo, all’apertura della seconda settimana dei corsi, alla quale partecipano oltre 400 degli artisti in gara.

Nel proprio intervento Caridi ha anche annunciato un’importante novità dell’edizione 2018. La finale, in programma a novembre al Casinò, vedrà anche la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica. 

“È importante avere a Sanremo una presenza di giovani così importante – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Eugenio Nocita – è bellissimo girare per la città in questi giorni e vedere molti di voi che fanno aggregazione e penso che anche per voi sia un’ottima occasione per fare conoscenze artistiche e personali. Penso che per voi sia un’esperienza che ricorderete per tutta la vita e sono felice che voi facciate questa esperienza qui a Sanremo”.

“Sono presente per dimostrare che l’amministrazione ha a cuore questa manifestazione, è importante che eventi di questo calibro si svolgano all’interno di strutture del Comune”, ha aggiunto l’assessore al Demanio Mauro Menozzi.

“Già dall’inizio avevamo capito che questa ‘Area Sanremo’ sarebbe stato un successo vedere questa partecipazione è motivo di orgoglio come Sanremo e come Casinò ed è importante anche quello che vi resta, l’emozione e le sensazioni che vi porterete dietro. Quando diventerete famosi ricorderete per sempre Sanremo come la città che vi ha lanciati”, ha dichiarato Olmo Romeo per il cda del Casinò di Sanremo.

“Il vero premio per voi è essere qui non andare a Sanremo. Per tutti voi che siete qui il Paradiso è poter dire di vivere di musica per tutti voi il Paradiso ha una forma particolare e si chiama palco, perché esibirvi è la cosa più importante del mondo e non è neanche importante che ci sia qualcuno a guardarvi. Tutte le volte che scrivete una canzone, cantate o partecipate a un concorso, non fate solo quello, ci mettete dentro tutta la musica che avete ascoltato o tutte le persone che avete amato. Ed è quello che voi dovete fare. Siete qui per fare strada ma dovete avere la piena consapevolezza che è una strada con tante curve, più buche che a Roma, senza asfalto, dove molte vote ci si perde e nessuno vi indica la direzione. Ma questa è la vostra strada ed è solo vostra”, ha detto ai ragazzi Massimo Cotto, direttore artistico di ‘Area Sanremo’.

Nel fine settimana dell’8, 9 e 10 novembre si terranno le selezioni e domenica 11, salvo cambiamenti, saranno comunicati i nomi dei 24 vincitori del concorso che dovranno successivamente comparire davanti a una Commissione di valutazione della Rai, a Roma, che sceglierà, a dicembre, da sei a otto artisti (a seconda della qualità) da inserire nella rosa ‘Big’ del prossimo Festival di Sanremo. Quest’anno, infatti, i vincitori si esibiranno direttamente con i grandi della musica italiana e non più tra le Nuove Proposte.

Non sono arrivate novità rilevanti in materia di professori che saliranno in cattedra (negli anni passati si era alternato nella veste di docenti, il meglio della canzone italiana), ma è tutto voluto.

Per l’edizione 2018, gli organizzatori e il Comune hanno deciso di puntare sulla qualità dei corsi e sulla diversificazione delle lezioni.

Grazie allo sponsor Tim, l’amministrazione comunale ha centrato l’obiettivo di non far pagare una parte della quota d’iscrizione. Risultato: 870 inediti si sfideranno fino a che non ne saranno selezionati solo 70 a metà novembre, dai quali saranno scelti i 24 vincitori che si esibiranno nella giornata finale con un contributo speciale dell’Orchestra Sinfonica.

Anche se il Festival è ancora un miraggio, quelli scelti dalla commissione Rai potranno godere di una nuova vetrina d’eccezione. La RAI, infatti, ha deciso di portare avanti un grosso investimento sul talent Sanremo Giovani che andrà in onda dal Teatro del Casinò, condotto da Pippo Baudo e Rovazzi, in due prime serate a dicembre.