ESC 2019 – Australia: SBS annuncia altri 3 artisti per l’Eurovision: Australia Decides Gold Coast 2019

courtney_act_aydan_and_leea_nanos

L’emittente nazionale australiana SBS, responsabile della partecipazione australiana all’Eurovision Song Contest, in collaborazione con la casa di produzione Blink TV, ha annunciato qualche minuto fa i nomi di altri 3 artisti di un totale 10 cantanti che parteciperanno alla selezione nazionale, “Eurovision: Australia Decides”, che determinerà sia l’artista che la canzone per la 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) di Tel Aviv, il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno.

La selezione nazionale australiana per l’Eurovision Song Contest, l’‘Eurovision: Australia Decides’, si terrà a Gold Coast, in Queensland l’8 e il 9 febbraio 2019 e sarà condotta da Myf Warhust (conduttrice radiofonica, presentatrice e appassionata di musica) e Joel Creasy (comico), noti al pubblico australiano come i loro commentatori per l’Eurovision Song Contest.

Myf-Warhurst-and-Joel-Creasey-small

L’Eurovision – Australia Decides 2019 è programmato che si svolgerà nella città australiana di Gold Coast, nello stato del Queensland – sesta città d’Australia, nonché la più grande tra le città non capitali australiane e la seconda del Queensland – e a circa 70 km a sud della capitale dello Stato (Brisbane), nel febbraio 2019 in una serie di spettacoli dal vivo venerdì 8 e sabato 9 febbraio, e un Live Show sarà trasmesso in esclusiva su SBS sabato 9 febbraio, durante il quale si voterà essere aperto al pubblico.

  • 08/02/2019, Gold Coast Convention and Exhibition Centre  – Australia Decides JURY SHOW (no trasmesso)
  • 09/02/2019, Gold Coast Convention and Exhibition Centre  – Australia Decides MATINEE SHOW (no trasmesso)
  • 09/02/2019, Gold Coast Convention and Exhibition Centre  – Australia Decides Grand Final LIVE SHOW (trasmesso in diretta su SBS One con votazione pubblica)

Questo slideshow richiede JavaScript.

Il cast della prima selezione nazionale australiana è ora al 70% completa, dopo che SBS e il partner di produzione Blink TV hanno annunciano altri tre artisti in gara all’‘Eurovision: Australia Decides’, che si terrà a Gold Coast, in Queensland l’8 e il 9 febbraio 2019.

I tre artisti annunciati sono la leggendaria drag queen Courtney Act, la pop star Aydan e una nuova scoperta, la cantautrice sedicenne Leea Nanos, che è stata selezionata come Wildcard.

Questi 3 artisti si uniscono ai 4 artisti già annunciati precedentemente, la cantante solista pluripremiata Kate Miller-Heidke, alla Band indie pop Sheppard, alla star del pop-opera Mark Vincent ed al duo elettro-elettrico Modern Fields più altri tre artisti ancora da rendere noti, così come le rispettive canzoni originali che canteranno all’‘Eurovision: Australia Decides’.

Ecco di seguito i primi 7 dei 10 partecipanti all’Eurovision: Australia Decides – Gold Coast 2019:

Courtney Act: Shane Gilberto Jenek, nato il 18 febbraio 1982, meglio conosciuto sotto il nome d’arte di Courtney Act, è un drag queen australiano, cantante pop, intrattenitore e personaggio televisivo. Jenek è arrivato alla ribalta, come Courtney, quando ha partecipato nella prima edizione di Australian Idol nel 2003. Dopo lo show ha pubblicato il suo singolo di debutto, “Rub Me Wrong”, che ha raggiunto il 29° posto nella classifica ARIA Singles. Nel 2003, durante il provino per Australian Idol, è anche diventato il primo concorrente queer ad apparire apertamente in un reality show televisivo. Nel 2014, Jenek è arrivato nel secondo posto nella sesta stagione di Drag Race di RuPaul (conosciuto in Italia anche come America’s Next Drag Queen). Nel gennaio 2018, Jenek è apparso nella ventunesima edizione di Celebrity Big Brother e alla fine ha vinto la serie con il 49,43% del voto pubblico finale. Jenek ha anche presentato The Bi Life, il primo spettacolo di appuntamenti con la realtà bisessuale del Regno Unito, su E !. Ecco “Fight for Love” (Danny Shah, Felicity Birt, Courtney Act, Sky Adams) con cui pretende rappresentare il proprio paese a Tel Aviv.

Aydan: Aydan Calafiore, nato il 28 ottobre 2000, attualmente risiede a Moonee Ponds, Victoria, è un cantante australiano famoso per essere stato uno dei quattro finalisti della settima edizione di The Voice Australia nel 2018 ed è arrivato al 4° posto, ha poi realizzato il singolo “Something about you” ed è noto anche per il suo ruolo come membro principale del cast di Network Ten nel 2012 di Young Talent Time. 

Leea Nanos: È una giovane talento che viene spesso elogiata per la sua maturità vocale, Leea Nanos ha fatto passi da gigante nel settore musicale negli ultimi anni. 16 anni, con alle spalle poche esperienze per lei, tra le quali la partecipazione alle selezioni di X Factor Australia nel 2016, e poco altro. Quella di Leea può essere definita una sorta di favola moderna. La ragazza aveva intenzione di offrire il suo brano “Set me free”, ad artisti dell’area di Melbourne interessati a partecipare alla selezione australiana, ma il capodelegazione Paul Clarke ha voluto che fosse proprio lei a cantarla sul palco. Negli ultimi tre anni è stata onorata dall’invito a esibirsi a The Olivia Newton John Wellness Walk e Research Run. Inoltre, Leea ha supportato la collega artista australiana Isaiah Firebrace, eseguita al MCG per la Alannah & Madeline Foundation ed è stata riconosciuta sui social media da Jennifer Hudson, Noah Centineo e John Foreman.

Sheppard: Gli Sheppard (George Sheppard, Amy Sheppard, Michael Butler, Jason Bovino, Emma Sheppard e Dean Gordon)  sono un gruppo musicale australiano proveniente da Brisbane, fondato nel 2009, che suona musica prevalentemente Indie pop. Fino alla fine del 2010 il gruppo era formato solo dalla coppia di fratelli Amy e George Sheppard. Nel 2011 si aggiunge il terzo componente Jay Bovino. Oggi il gruppo è formato da sei artisti, tra cui anche la terza sorella Emma Sheppard. Il gruppo è diventato particolarmente famoso con il loro secondo singolo “Geronimo” che è stato al primo posto in classifica per tre settimane facendo anche retrocedere la canzone di Pharrell Williams Happy che occupava la vetta della classifica da 12 settimane. Nell’aprile 2014 il brano “Geronimo” è stato premiato con il disco di platino dalla Australian Recording Industry Association (ARIA). Nel luglio 2014 viene pubblicato l’album ‘Bombs Away’. L’11 aprile 2015 sono stati ospiti del primo serale di Amici di Maria De Filippi nel quale si sono esibiti con “Geronimo”. Il 6 novembre 2015 esce il singolo “Be More Barrio” seguito dal singolo “We Belong”, pubblicato l’11 novembre 2016. Nel 2017 escono altri due singoli, “Keep Me Crazy” e “Edge of the Night”, usciti rispettivamente il 10 marzo e il 23 giugno. Il 1º dicembre 2017 esce il secondo EP ‘Undercover’, anticipato dal singolo “Waves” uscito lo stesso giorno. Durante il 2016, 2017 e 2018 il gruppo è stato impegnato alla registrazione del secondo album ‘Watching the Sky’, la cui uscita era stata fissata per giugno 2018.

Hanno detto alla SBS: “Siamo eccitati all’idea di rappresentare l’Australia in quello che sembra l’Olimpiade della musica pop, il fatto che questa sia la prima volta che lo show abbia mai preso parte in Australia, lasciando decidere al pubblico chi deve andare per l’Eurovision Song Contest 2019 è davvero emozionante per noi, sarà un evento televisivo storico di cui non vediamo l’ora di far parte!”.

Kate Miller-Heidke: La cantautrice australiana Kate Miller-Heidke, anche lei originaria di Brisbane, da tempo artista indipendente, ha studiato al Queensland Conservatorium of Music, dove ha anche studiato Dami Im. Il suo genere è meglio descritto come indie-pop, ma ha lavorato in diversi settori, tra cui l’Opera e il teatro musicale. Recentemente ha co-scritto la musica e i testi per il musical Muriel’s Wedding, dove è stata nominata per l’Helpmann Award (Australia Tony Awards) per il miglior punteggio originale. Il suo maggiore successo è di quasi 10 anni fa, e s’intitola “The Last Day on Earth” ha raggiunto il numero 3 nel 2009, mentre il suo album ‘Live at the Sydney Opera House, dove si è esibita con la Sydney Symphony Orchestra, ha raggiunto la numero 31. Ha dato alle stampe quattro album in studio di successo più che buono, tre live, una raccolta e quattro EP.

Kate ha detto alla SBS: “Non ho mai fatto nulla di simile prima. Mi sento vulnerabile mettendomi in gioco in un contesto competitivo. Sto cercando di ignorare questo elemento e di pensarlo come una celebrazione molto eclettica della musica australiana. Penso che ci sarà molta solidarietà tra gli artisti.”

Mark Vincent: Mark Vincent è il tenore vincitore di Australia’s Got Talent 2009, in cui a soli 15 anni stregò i telespettatori con la sua voce tenorile. Gli album in studio rilasciati da allora sono otto, tra cui un tributo a Mario Lanza. Cinque dei suoi lavori sono arrivati in top ten nelle charts. Ha anche lavorato nel teatro musicale facendo il suo debutto nella produzione australiana di Dirty Dancing. Tra i suoi obiettivi c’è quello di poter studiare al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano, lo stesso frequentato da, tra gli altri, Giacomo Puccini e Riccardo Muti.

Ha detto alla SBS: Questa opportunità di competere allEurovision – Australia Decide significa tutto per me. Sono un fan dell’Eurovision da quando ero giovane e amo le incredibili voci e talenti che sono emersi. Porterò tutto ciò che ho sul palco. Ho lavorato tutta la mia vita per questo momento, e non vedo l’ora di esibirti per te.”

Electric Fields: Electric Fields sono un duo composto dalla vocalista Zaachariaha Fielding e dal produttore Michael Ross, che sta provando a emergere nel panorama australiano. La loro musica contiene spesso testi tratti dalla lingua tradizionale lingua parlata nella Anangu Pitjantjatjara Yankunytjatjara, una Local Government Area che si trova in Australia Meridionale, amministrata da popolazioni aborigene. Il loro genere potrebbe essere definito come pop-electro, ma è stato descritto come “il Daft punk incontra Nina Simone nella Deep Forest”. Descritto come “due fratelli femminili” ma prima di etichettarli come un gruppo “indigeno” o “queer” essi sono entusiasti di “non essere messi in una scatola”. Il modo migliore per imparare e scoprirli è ascoltando la loro musica e guardando le loro esibizioni dal vivo.

Hanno detto alla SBS: L’Eurovision Song Contest è l’Olimpiade della musica pop! È uno spettacolo fiammeggiante e siamo entusiasti di far parte del primo spettacolo di selezione per l’Eurovision Song Contest sul suolo nazionale. Vogliamo raccontare una storia sul palco con energia feroce che si spera possa sparare attraverso le telecamere e fuori dagli schermi televisivi di casa.”

Ricordiamo che l’Australia ha partecipato per la prima volta all’Eurovision Song Contest nell’edizione del 2015 dell’Eurovision Song Contest che si è svolta a Vienna,  come finalista di diritto insieme alle BIG 5 e all’Austria che era il paese ospitante. Inizialmente era una partecipazione straordinaria, dovuta al fatto che in tale paese il concorso, trasmesso fin dal 1983, è un evento che gode di un ottimo seguito, nonché per celebrare il 60º anniversario della kermesse. Nel caso avesse vinto, la maninestazione si sarebbe tenuto in una città europea scelta dalla SBS (membro associato dell’EBU-UER) e sarebbe stata invitata anche nell’edizione 2019. Inoltre,  nonostante per il momento non vi sia alcuna conferma ufficiale, Jon Ola Sand vorrebbe rendere permanente la partecipazione all’ESC del paese oceanico.

L’anno prima, l’EBU-UER e la DR hanno scelto di dedicare l’interval act della Seconda Semi-Finale proprio al paese oceanico, con un’esibizione di Jessica Mauboy, colei che successivamente rappresenterà il suo Paese all’Eurovision Song Contest 2018.

Per l’edizione 2015, SBS ha optato per una scelta interna dov’è stato scelto Guy Sebastian con il brano “Tonight again”, che nella finale ha ottenuto 196 punti posizionandosi così al 5º posto.

Per l’edizione 2016, ma questa volta partendo dalla semifinale dell’ESC, SBS ha optato anche per una scelta interna dov’è stata scelta Dami Im con il brano “Sound of Silence”, prima cantante di origini sudcoreane che ha calcato il palco dell’ESC, classificandosi al secondo posto. Si tratta del primo podio per il paese oceanico  e ottenendo il maggior numero di punti dalle giurie. 

Per l’edizione 2017, dopo il successo dell’anno precedente, l’Australia continua a partecipare nel 2017 scegliendo il vincitore di X Factor Isaiah Firebrace con il brano “Don’t Come Easy”, classificandosi al nono posto.

Per l’edizione 2018, la scelta è ricaduta su Jessica Mauboy (selezionata internamente, già presente all’ESC 2014 come parte dell’Interval Act della seconda semifinale con il brano Sea of Flags) con il brano “#We Got Love”, scritto da Mauboy stessa con Anthony Egizii e David Musumeci e pubblicato il 9 marzo 2018 su etichetta discografica Sony Music Australia. L’artista si è esibita nella Seconda Semi-Finale del 10 maggio 2018, competendo con altri 17 artisti per uno dei dieci posti nella finale e ottenendo la qualificazione alla finale del 12 maggio, classificandosi quarta con 212 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Jessica si è classificato al ventesimo posto con 99 punti.

eurovision@sbs.com.ausbs.com.au/eurovisionSBS Eurovision Blink TV co

#Eurovision #AusDecides #WeAreGoldCoast #ThisIsQueensland

https://eurovisionaustralia.tv