ESC 2021 – Italia: “Zitti e buoni” di Måneskin certificato disco d’oro – Aggiornato

Il singolo “Zitti e buoni”, brano con cui i Måneskin hanno vinto il 71° Festival di Sanremo 2021 e con cui rappresenteranno l’Italia all’Eurovision Song Contest 2021, è stato certificato Disco D’oro dalla FIMI.

Il singolo, pubblicato il 3 febbraio, riceve la certificazione per aver superato le 35 000 copie, dopo essersi posizionato al secondo posto, la scorsa settimana, nella classifica singoli Top of the Music.

Ad oggi “Zitti e buoni”, che parla principalmente di redenzione e voglia di spaccare il mondo con la musica, una sfida contro i pregiudizi, tema centrale nelle produzioni del gruppo, conta oltre 16 milioni di streaming e ha superato i 7 milioni di visualizzazioni del video su Youtube ed è al terzo posto nella classifica di ascolti su Spotify con quasi 550 mila streaming. Terzo posto anche nella classifica iTunes.

Il brano “Zitti e Buoni” scritto da Damiano David, Victoria De Angelis, Thomas Raggi e Ethan Torchio, sarà il primo estratto del secondo album studio dei Måneskin, intitolato “Teatro d’Ira Vol.I”, che uscirà il 19 marzo 2021, già disponibile in preorder e sarà composto da otto brani. 

Il videoclip, diretto da Simone Peluso, vede Damiano, Victoria, Thomas e Ethan alternarsi sulla scena  interpretando con un’energia vigorosa il brano, tutto girato in un set minimal dove a risaltare è la musica attraverso la performance di ogni membro della band.

La band, a proposito di “Zitti e buoni”, ha dichiarato: “Abbiamo iniziato a lavorare a questa canzone cinque anni fa. È nata come un ballata e poi ci siamo andati giù pesanti. Una volta ultimata questa versione abbiamo pensato che sarebbe stato proprio figo portarla su un palco come quello di Sanremo.”

Måneskin con “Zitti e buoni” rappresenteranno l’Italia all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest in programma a Rotterdam il 18, 20 e 22 maggio. Poiché l’Italia è parte delle Big 5 del concorso, è direttamente ammessa alla Finale, in scena sabato 22 maggio alle 21.00 su RAI 1.

Aggiornamento: Il gruppo freschi di disco d’oro e ligi al regolamento ha appena pubblicato la Eurovision Version della loro canzone per Rotterdam.

“Zitti e buoni” è stato ridotto ai 3 minuti regolamentari, cosa piuttosto semplice vista la durata originale di 3:12 minuti; la musica iniziale è stata dimezzata e sono stati tolti anche alcuni secondi di quella finale. Un piccolo ritocco che quasi non si nota. E poi le parolacce sono state sostituite in quanto, sempre secondo il regolamento eurovisivo, non possono essere usate nelle performance durante la gara. Di conseguenza “vi conviene toccarvi i cogl****” è diventata “vi conviene non fare più errori”; “di che caz**” parla” è diventata “di che cosa parla”.

Molti i commenti negativi sul fatto che il regolamento preveda di non usare le parolacce in gara. La cosa viene vista come una specie di censura che limita la libertà di espressione. Il fatto è che il festival è considerato un programma per le famiglie e di conseguenza l’uso delle parolacce diventa più una sorta di buona educazione che una specie di censura. Tra l’altro sull’Eurovision possiamo dire di tutto tranne che venga limitata la libertà di espressione; ricordiamo la performance dell’Islanda nel 2019 o i vari baci fra persone dello stesso sesso in varie edizioni.

L’arrangiamento è rimasto lo stesso nonostante tutti gli eurofans stiano implorando che venga usato quello orchestrale sentito al Festival di Sanremo. Siamo sicuri che la band ci stia pensando anche perché, a quanto pare,  il direttore d’orchestra sanremese Enrico Melozzi è a conoscenza di questo desiderio. Il regolamento prevede che l’arrangiamento finale di un brano in gara possa essere presentato anche oltre la scadenza del 16 Marzo.

L’Oro di “Zitti e Buoni” arriva dopo l’annuncio del sold out in pochissime ore dei concerti, organizzati e prodotti da Vivo Concerti, previsti nei palazzetti di Roma (martedì 14 dicembre 2021 al Palazzo dello Sport) e Milano  (sabato 18 dicembre al Mediolanum Forum di Assago), con il raddoppio degli show in entrambe le venue, previsti per mercoledì 15 dicembre a Roma e domenica 19 dicembre a Milano.

Questi risultati si vanno ad aggiungere alle certificazioni dei Måneskin che ad oggi hanno collezionato oltre 16 dischi di platino e 6 dischi d’oro.