ESC 2022 – Irlanda: Brooke Scullion con “That’s Rich” per l’Irlanda all’ESC 2022

Sarà Brooke con il brano “That’s Rich” a rappresentare l’Irlanda alla 66ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2022, che si svolgerà il 10, 12 e il 14 maggio 2022 presso il PalaOlimpico di Torino, in Italia.

Brooke Scullion ha raggiunto la notorietà partecipando a “The Voice UK” 2020 e da allora è stata BBC Introducing l’ha inserita negli artisti da tenere d’occhio sulla scena pop britannica.

Brooke ha commentato così la sua partecipazione alla selezione irlandese: “È surreale pensare che potrei rappresentare il mio paese nella competizione, sarebbe un onore. Data la storia dell’Irlanda con una ragazza originaria di Derry come Dana che l’ha già fatto, sono entusiasta di difendere la bandiera e spero di rendere tutti orgogliosi! Penso anche che negli ultimi anni sono rimasto così colpita dalla musica prodotta da Eurovision, quindi sono entusiasta di essere in compagnia di artisti del calibro dei Måneskin e Loreen che sono iconici!”

La selezione si è svolta stasera in un’edizione speciale di “The Late Late Show Eurosong 2022 Specialcondotto da Ryan Tubridy e Marty Whelan (co-presentatore).

Il brano “That’s rich è l’ottava canzone che viene svelata nel novero di quelle che parteciperanno all’Eurovision Song Contest 2022 e Brooke è lil dodicesimo concorrente in gara all’edizione 2022 dell’Eurovision Song Contest (terzo selezionato tramite una selezione nazionale, dopo Jérémie Makiese per Belgio, Intelligent Music Project con “Intention per Bulgaria, We Are Dom con “Lights off” per Repubblica Ceca, Circus Mircus per Georgia, Amanda Tenfjord per Grecia, S10 per i Paesi Bassi, Ronela Hajati con “Sekret” (Secret) per l’Albania, Vladana con “Breathe (Unforgivable)” per il Montenegro, gli Zdob și Zdub & Fraţii Advahov con “Trenuleţul” (Train) per la Moldavia, Chanel con “SloMo” per la Spagna e Andrea con “Circles” per la Macedonia del Nord.

Un totale di 320 canzoni sono state inviate a RTÉ per rappresentare l’Irlanda all’Eurovision Song Contest 2022 a Torino, ma solo sei artisti e le rispettivi canzoni sono stati selezionati per competere per rappresentare l’Irlanda quest’anno a Torino e per la prima volta dopo diversi anni, gli spettatori da casa avranno l’opportunità di votare la loro canzone preferita e quindi essere attivi sulla scelta finale.

La canzone/artista irlandese per Torino è stata scelta da una combinazione di voto tra una giuria nazionale (Caroline Corr, Paul Harrington (che nel 1994 ha vinto con Charlie McGettigan l’Eurovision Song Contest con la canzone”Rock ‘n’ Roll kids”), Bláthnaid Treacy e Lucia Evans); per la prima volta in assoluto, in una selezione irlandese, da una giuria internazionale (William Lee Adams, Árný Fjóla (che ha rappresentato l’Islanda all’ESC 2021 come parte del gruppo Daði og Gagnamagnið con il brano “10 Years”), Jan Frost Bors e Katerina Orlova) e per la prima volta dal 2015, il voto del pubblico attraverso il Televoto.

L’ultima volta che l’Irlanda ha organizzato un finale nazionale pubblica è stato nel 2015. Dall’anno dopo fino al 2021, l’emittente RTÉ ha sempre optato per scegliere il proprio rappresentante internamente.

Ecco di seguito il risultato dei 6 artisti e le rispettive canzoni che hanno partecipato all’Eurosong 2022, all’interno del The Late Late Show Special 2022 (Giuria (Studio e Internazionale) + Televoto= Totale):

1. Patrick O’Sullivan – “One Night, One Kiss, One Promise” (Nicky Byrne, Lar Kaye, Danny O’Reilly), 6 + 10 + 6 = 22 punti – 4º
2. Janet Grogan – “Ashes of Yesterday” (Aidan O’Connor, John Emil, Sandra Wikström – Aidan O’Connor, John Emil, Sandra Wikström), 12 + 8 + 4 = 24 punti – 3º
3. Brendan Murray – “Real Love” (Brendan Murray, Darrell Coyle – Brendan Murray, Darrell Coyle), 8 +2 + 2 = 12 punti – 6º
4. Miles Graham – “Yeah We’re Gonna Get out of It” (Miles Graham Miley, Justin Broad, Paul Herman), 10 + 6 + 8 = 24 punti – 2º
5. Rachel Goode – “I’m Loving Me” (Thomas Karlsson, Johan Mauritzson, Joakim Övrenius – Anna Engh), 2 + 4 + 10 = 16 punti – 5º
6. Brooke Scullion – “That’s Rich” (Brooke Scullion, Karl Zine, Izzy Warner), 4 + 12 + 12 = 28 punti – 1º

Brendan Murray ha già rappresentato l’Irlanda all’Eurovision Song Contest 2017 con “Dying to Try”, senza però riuscire ad accedere alla finale.

L’Irlanda è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Rotterdam dalla cantante irlandese Lesley Roy e il suo brano “MAPS”, pubblicato il 26 febbraio 2021 su etichetta discografica Universal Music Denmark. Lesley Roy era stata selezionata internamente da RTÉ per rappresentare il paese all’Eurovision Song Contest 2020 con “Story of My Life”. In seguito alla cancellazione dell’evento a causa della pandemia di COVID-19, ha confermato di averla riselezionata internamente per l’edizione successiva, con il brano “MAPS”. Nel maggio successivo, Lesley Roy si è esibita nella Prima Semi-Finale eurovisiva, piazzandosi all’ultimo posto su 16 partecipanti con 20 punti totalizzati e non qualificandosi per la Finale.

Il paese partecipa fin dal 1965 (54 partecipazioni, 45 finali). Detiene il record assoluto di vittorie, ben sette: nel 1970, 1980, 1987, 1992, 1993, 1994 e nel 1996, ed è pertanto considerata la “Regina del Contest”. 

Inoltre è l’unico paese ad aver vinto per tre anni consecutivi nonché l’unico paese ad aver all’attivo due vittorie conquistate con lo stesso artista, Johnny Logan (tre vittorie come autore); un altro record lo detiene il Point Theatre di Dublino, che ha ospitato 3 volte l’evento (1994, 1995, 1997) e la capitale irlandese stessa, che ben 6 volte ha ospitato la gara (1971, 1981, 1988, 1994, 1995 e 1997). Nel 1993 il contest si è tenuto a Millstreet, dove per la prima volta è stata utilizzata una preselezione televisiva che ha dato la possibilità a tre nazioni di debuttare alla manifestazione musicale.