Sanremo 2013: Toto Cotugno propone nuova versione de “L’Italiano”

toto-cotugnoEra il 1983 e dal palco dell’Ariston Toto Cotugno cantava L’Italiano. Il brano, in gara al Festival di Sanremo, si classificò quinto, ma il successo che ebbe fu straordinario, permettendo all’interprete di guadagnare popolarità in tutto il mondo.

Quest’anno Cotugno torna a Sanremo, laddove in un’occasione ha vinto e in sei è arrivato secondo. Succederà martedì, nella prima serata del Festival, quando in veste di ospite eseguirà prima la versione originale de L’Italiano e poi si cimenterà in una col testo aggiornato. I versi della nuova versione sono stati suggeriti dal web (sito ufficiale del Festival) e modificano il senso ideologico del brano.

Oggi il quotidiano Libero fa sapere che la seguente strofa è stata cambiata: “Buongiorno Italia gli spaghetti al dente e un partigiano come Presidente con l’autoradio sempre nella mano destra e un canarino sopra la finestra”. 

Perché Pertini non è più al Colle e perché l’autoradio oggettivamente è anacronistica. E così tra i nuovi versi compare: “Lasciateci cantare perché ne siamo fieri… siamo solo italiani, italiani vari.”

E così il significato della canzone muta, diventando un inno all’Italia multi etnica e razziale, che sarà rappresentata sul palco di Sanremo da Ogbonna, difensore italiano di colore del Torino.

A Libero Cotugno ha spiegato che si tratta di un’idea di Fabio Fazio, conduttore della kermesse canora, e ha assicurato che “tornare all’Ariston per me è una cosa bellissima” a distanza di tre anni dalla sua ultima partecipazione (in quell’occasione duettò con Belen Rodriguez).

Per la cronaca c’è da segnalare che Simone Cristicchi, quest’anno in gara tra i Big, aveva già qualche anno fa rivisitato la canzone nazional-popolare di Cotugno cantando invece che “italiano vero” “italiano nero”.