Sanremo 2019: Al via alla seconda Semifinale di Area Sanremo TIM 2018 dal 25 al 28 ottobre

È entrato nella fase finale il prestigioso concorso Area Sanremo TIM 2018, il concorso musicale promosso dal Comune di Sanremo e dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo. 

Grande livello artistico e massima soddisfazione da parte dei giurati alla conclusione della prima tornata delle semifinali di Area Sanremo TIM 2018.

Dal 25 al 28 ottobre, infatti, si terrà la seconda e ultima tornata di Semifinali (la prima si è tenuta dal 19 al 21 ottobre).  Le audizioni dal vivo inizieranno già nella giornata di giovedì mentre per le lezioni il primo appuntamento è per venerdì mattina. Dall’8 al 10 novembre al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale di Sanremo è in programma invece la finale, durante la quale sarà selezionata la rosa dei 24 vincitori da sottoporre alla commissione RAI, che sceglierà chi entrerà nel cast di Sanremo Giovani.      

Un fine settimana impegnativo, sia per i giovani partecipanti sia per la giuria, che ha assistito a poco più di 400 audizioni (altre 440 sono programmate per il prossimo turno).

Si è tenuta in questo fine settimana la prima delle Semifinali di Area Sanremo TIM: da giovedì a domenica prossimi, invece, si svolgerà la seconda. Un fine settimana impegnativo, sia per i giovani partecipanti sia per la giuria, che ha assistito a poco più di 400 audizioni (altre 440 sono programmate per il prossimo turno).

Su chi ha già conquistato la finale del Casinò viene mantenuto chiaramente il più stretto riserbo, ma dopo aver ascoltato i ragazzi, il Presidente della giuria Tony Vandoni, direttore Artistico musicale di Radio Italia, ha affermato: “Mi ritengo fortemente soddisfatto per come si stanno svolgendo le audizioni. L’obbligo dell’inedito rende ancora più impegnativo scegliere. In una cover un talento lo si riconosce dalle prime note, mentre un inedito va ascoltato dall’inizio alla fine e giudicato nella sua interezza: testo, arrangiamento ed esecuzione, un insieme che rende il nostro lavoro ancora più arduo visto l’alto livello delle proposte”.

Grande quindi l’attesa per i tantissimi talenti in corsa che sognano di calcare il prestigiosissimo palco del Festival della Canzone Italiana, a cui anche quest’anno si lega il nome di Gianni Testa. Dopo il grande successo del talent show televisivo The Coach, il produttore e vocal coach calabrese farà infatti parte della commissione di valutazione per le semifinali e le finali. «Edizione Boom! Difficilissima la scelta. Livello elevato con picchi di grande statura artistica», sintetizza così il suo entusiasmo Gianni Testa della rosa dei partecipanti, al quale fa seguito l’altro componente della giuria Enzo Campagnoli, Direttore d’orchestra: “Non mi aspettavo di ascoltare brani così ben prodotti, sono colpito dalla professionalità dei ragazzi. Viva la musica sempre! E per oggi mi fermo qui”.

Con lui siederanno nella Commissione di valutazione, presieduta da Antonio Vandoni (Direttore Artistico musicale di Radio Italia) nel ruolo di Presidente, anche Enzo Campagnoli (Direttore d’orchestra), Gianni Testa (produttore discografico) e Monia Russo (cantante, già all’Ariston in gara nel 2006 tra i Giovani e nel 2009 e 2010 al fianco di Povia), mentre gli altri componenti, per preservarne la neutralità, saranno annunciati in prossimità delle finali. 

Maurizio Caridi, Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, si sofferma invece sulla proposta formativa che il concorso offre: “È un’edizione nuova in ogni sua sfumatura. Abbiamo dovuto investire molto sui corsi formativi riservati e pensati per i partecipanti al concorso. I feedback del passato ci confermavano che gli incontri con un Big della canzone, pur essendo entusiasmanti, non portavano ad un accrescimento artistico-esperienziale. Per questo abbiamo voluto favorire i corsi sulle tecniche di canto, di scrittura e sull’ispirazione per dare a tutti la possibilità di crescere e non solo di partecipare. Abbiamo avuto il coraggio di cambiare, saranno i ragazzi a giudicare”.

“Gli oltre 30 laboratori offerti – replica Franco Mussida, presidente del CPM Music Institute che ha organizzato i corsi –sono stati pensati appositamente per questa occasione Abbiamo avuto modo di osservare sui visi dei partecipanti la gioia della scoperta di una più profonda dimensione della professione. Vederli portare via nei loro zaini un inedito bagaglio di conoscenze da sviluppare, ci ha ripagato del grande sforzo organizzativo”.

In questa edizione tante e sostanziali sono state le novità, le più salienti sono: l’iscrizione gratuita, fortemente voluta dall’Amministrazione Comunale di Sanremo, e l’obbligo di presentazione di un inedito.

I ragazzi che stanno partecipando alle fasi finali di Area Sanremo – la cui direzione artistica è firmata Massimo Cotto – sono coloro che hanno superato le selezioni di Area Sanremo Tour, organizzato dalla Anteros Produzioni del presidente Nazzareno Nazziconi. 

Area Sanremo Tour è la manifestazione, organizzata da Anteros Produzioni, che ha selezionato, in tutta Italia e all’estero, i ragazzi che partecipano alle semifinali sanremesi. Al tour, al quale si sono iscritti 2322 ragazzi, ha contato 123 tappe e 7 finali regionali e interregionali (svolte in Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Marche-Abruzzo, Puglia, Calabria e Sicilia). Il traguardo delle audizioni nella città ligure è stato raggiunto da più di 1000 giovani artisti (compresi gruppi e band) che in due fine settimane hanno presentato 860 inediti.

Ricordiamo che l’iscrizione alle Semifinali ed alla Finale di Area Sanremo Tim  è interamente gratuita grazie alla partnership fra l’Amministrazione Comunale di Sanremo, presieduta dal Sindaco Alberto Biancheri, ed a TIM, l’azienda leader nella trasformazione digitale del Paese. La manifestazione si concluderà al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale di Sanremo nei giorni dall’8 all’11 novembre prossimi, quando sarà proclamata la rosa dei vincitori che si sottoporrà alla Commissione RAI per l’ammissione a Sanremo Giovani 2018.

Massimo Cotto (Direttore Artistico di Area Sanremo TIM 2018), Maurizio Caridi (Presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo) e la cantautrice Lighea si sono occupati di supervisionare le finali regionali e interregionali che hanno portato a una scrematura dalla quale sono usciti i nomi dei semifinalisti.

Tra il 19 e il 21 ottobre e tra il 25 e il 28 si svolgeranno le semifinali alle quali parteciperanno quasi 900 ragazzi, mentre la finale dalla quale usciranno i nomi dei 24 vincitori si terrà dall’8 al 10 novembre. Tra loro la Commissione Rai sceglierà almeno 6 proposte da presentare nella serata Sanremo Giovani in programma nella settimana dal 17 al 21 dicembre, con le due prime serate su Raiuno il 20 e il 21 che decreteranno i due nomi che saliranno sul palco dell’Ariston per il Festival di Sanremo dal 5 al 9 febbraio.

Durante le giornate in cui si terranno le semifinali di Area Sanremo, i ragazzi avranno anche la possibilità di esibirsi dal vivo animando il centro della cittadina ligure con la loro musica.

Media partner della manifestazione, come nelle scorse edizioni, sarà Radio Italia che, con collegamenti in diretta e differita durante lo svolgimento dei corsi ed interviste ai protagonisti, è la radio ufficiale di Area Sanremo.

Inoltre, sono 677 gli ammessi alla selezione per l’edizione 2018 di Sanremo Giovani: tra questi, 84 sono gruppi e 593 singoli (a loro volta, suddivisi in 311 uomini e 282 donne). Sud primatista con 253 candidature, Centro a quota 214, 191 per il Nord. In particolare, per ogni singola Regione, in ordine alfabetico, questa la suddivisione delle domande di iscrizione: Abruzzo, 16; Basilicata, 3; Calabria, 30; Campania, 77; Emilia Romagna, 46; Friuli Venezia Giulia, 3; Lazio, 140; Liguria, 14; Lombardia, 67; Marche, 16; Molise, 4; Piemonte, 32; Puglia, 54; Sardegna, 6; Sicilia, 63; Toscana, 47; Trentino, 6; Umbria, 11; Veneto, 23. Dall’estero si sono iscritti in 19.

La nuova formula fa segnare anche un nuovo record con un incremento rispetto allo scorso anno del 5 per cento. 

La Commissione Musicale, presieduta da Claudio Baglioni – in veste di direttore artistico – e formata da alcuni dei professionisti che realizzeranno la 69ᵃ edizione del Festival (Claudio Fasulo, vice direttore Rai1 ed autore di numerose edizioni del Festival; Massimo Giuliano, ex discografico e conoscitore del panorama musicale italiano ed internazionale; Massimo Martelli, autore tv – già più volte autore del Festival – e regista cinematografico; Duccio Forzano, regista tv con diversi Festival all’attivo, e Geoff Westley, tra i più celebri produttori musicali internazionali, autore di alcuni memorabili lavori discografici italiani) dovrà selezionare gli artisti che parteciperanno alle audizioni dal vivo, che si terranno a Roma il 12 novembre presso la Sala A di Via Asiago.

Dopo le audizioni dei 60 giovani e di quelli selezionati da Area Sanremo (quest’ultimi saranno ascoltati dalla Commissione musicale il 26 novembre) saranno individuati i 24 finalisti che parteciperanno, il 20 e il 21 dicembre, alle due prime serate su Rai1 di “Sanremo Giovani” in cui saranno selezionati i due artisti, uno per ciascuna delle serate, che si esibiranno a febbraio al 69mo Festival della Canzone italiana.

Chi parteciperà invece a ‘Sanremo 2019’ tra i Big? Già ufficializzato il nome di Loredana Bertè. La cantante calabrese ha riscosso un grande successo questa estate con il brano Non ti dico no, realizzato insieme alla band dei Boomdabash, aggiudicandosi anche il riconoscimento di tormentone dell’estate 2018 con il premio RTL 102.5 Power Hits Estate, consegnatole sul palco dell’Arena di Verona.

Molti altri nomi sono stati fatti e sicuramente ne verranno fatti dei nuovi da qui alla presentazione ufficiale. Un elenco dei candidati prevede Giusy Ferreri, Gigi d’Alessio e Nino D’Angelo, Riki, Nicolò Fabi insieme a Daniele Silvestri e Max Gazzè, Modà, Raf e Umberto Tozzi, Alessandra Amoroso, Elodie e Michele Bravi, Dolcenera, Chiara Galiazzo, Bianca Atzei, Irene Grandi, Ivana Spagna, Motta, Levante, Ultimo, Massimo Ranieri, Il Volo, Paola Turci, Gianluca Grignani, Nek, Francesco Renga, Enrico Nigiotti, Arisa, Luca Carboni, Marco Masini, The Kolors, Deborah Iurato, Valerio Scanu, Alessio Bernabei, Thomas, Federica Carta e Shade, La Rua, Noemi, Anna Tatangelo, Iva Zanicchi, Coez, Rapahel Gualazzi, Riccardo Sinigallia, Negrita, Fausto Leali, Fedez, Lisa, Briga, Marco Carta, Pierdavide Carone, Malika Ayane, Lorenzo Fragola, Nesli ed altri, senza dimenticare Ghali, Sfera Ebbasta e Capo Plaza.