Sanremo 2019: Ecco tutto quello che devi sapere del Festival di Sanremo 2019

1280x720_1547026417990_logo sanremo 2019

Il sessantanovesimo Festival della Canzone Italiana si svolge al Teatro Ariston di Sanremo da martedì 5 a sabato 9 febbraio 2019 ed è condotto per la seconda volta da Claudio Baglioni, che ne è anche il direttore artistico. Con lui Claudio Bisio e Virginia Raffaele. Le cinque serate sono trasmesse da Rai 1 (in alta definizione su Rai HD) e da Rai Radio 1 e Rai Radio 2. Al Festival di Sanremo 2019 partecipano 24 cantanti senza distinzione tra Big e Nuove Proposte. Di questi, due cantanti sono i vincitori di Sanremo Giovani 2018.

Una sola categoria e ventiquattro sfidanti per l’edizione numero 69 del Festival di Sanremo: è la principale innovazione fortemente voluta dal Direttore Artistico Claudio Baglioni per la gara che appassionerà gli italiani dal 5 al 9 febbraio su Rai1 e Radio2. Sul palco del Teatro Ariston – già sold out da giorni – ci saranno infatti i 22 Artisti scelti dalla Commissione musicale oltre ai 2 vincitori di Sanremo Giovani, che nelle serate del 20 e 21 dicembre hanno conquistato il passaporto per il concorso di febbraio.

Saranno la vis comica di Claudio Bisio e il talento multiforme di Virginia Raffaele, a formare – insieme a Claudio Baglioni, per la seconda volta al timone della più importante rassegna musicale italiana – il terzetto dei conduttori delle cinque prime serate di Rai1.

Definito da Claudio Baglioni un “evento musicale e spettacolare raccontato dalla televisione”, il Sanremo di quest’anno propone un cast di Campioni scelto privilegiando i candidati che avessero un’identità artistica e un percorso professionale riconosciuti e riconoscibili come interpreti musicali.

Per il Direttore Artistico e la Commissione selezionatrice la scelta di quest’anno è stata particolarmente impegnativa perché le 1550 proposte iscritte a Sanremo Giovani e le 300 presentate al Festival della Canzone Italiana di Sanremo esprimono, nella maggioranza dei casi, grande personalità e originalità.

Il regolamento del Festival, che per mano di Baglioni non contiene più “eliminazioni”, favorisce la serenità del clima alla vigilia, e l’amicizia tra molti membri del cast fa il resto. Ognuno a Sanremo porterà un pezzo della sua musica davanti a tutti gli italiani. Un’occasione unica.

Il 69° Festival della Canzone Italiana si terrà a Sanremo dal 5 al 9 febbraio 2019 e sarà trasmesso ogni sera su Raiuno a partire dalle ore 20.35.

È iniziato il 25 gennaio il “PrimaFestival”, striscia delle 20.30 che ci ha già portato nel clima di Sanremo con la conduzione di Simone Montedoro e Anna Ferzetti. Nei giorni dell’evento, il programma sarà in diretta dal red carpet davanti al Teatro Ariston. Le allegre chiacchiere del “DopoFestival”, invece, saranno affidate a Rocco Papaleo affiancato da Anna Foglietta e Melissa Greta Marchetto.

Come lo scorso anno, a Sanremo 2019 sono presenti quattro tipologie di voto: la Giuria demoscopica è composta da un campione di 300 abituali fruitori di musica; la Sala stampa dai giornalisti accreditati a Sanremo; la giuria degli Esperti da personaggi dello spettacolo e della cultura; infine il Televoto permette a tutti di votare da casa, tramite telefonia fissa e mobile.

I conduttori scelti per il 2019 sono Claudio Bisio e Virginia Raffaele che affiancheranno il direttore artistico Claudio Baglioni.

«Le diversità tra me e Virginia sono palesi, non ho mai lavorato con lei non vedevo l’ora di farlo. Avremmo dovuto fare Zelig insieme poi non è successo, temevo che fosse un po’ arrabbiata con me» ha raccontato Claudio Bisio, aggiungendo che quando si sono incontrati «Era afona, aveva urlato tanto, m’ha detto, nei confronti di un uomo».

«Confermo che non abbiamo mai lavorato insieme» ha ribattuto Virginia Raffaele «Io ero piccola e lui già lavorava, l’ho sempre stimato, è un mostro, artisticamente parlando. Ringrazio il signor Baglioni che mi ha voluta anche quest’anno nonstante l’anno scorso sia stata un po’… l’ho fatto passare per anziano. E l’anno scorso non lo era!». Si partirà presto coi lavori per mettere in piedi la nuova edizione, ha proseguito «Inizieremo quindi ora a scrivere delle simpaticissime situazioni! Noi cercheremo di colorare questa gara».

Ecco tutte le canzoni in gara a Sanremo 2019, i cantanti e i testi:

Ecco tutti gli ospiti confermati ufficialmente al Festival di Sanremo 2019 serata per serata:  Il direttore artistico Claudio Baglioni punta ad avere almeno due super ospiti per serata. Tra le star italiane è certa la presenza nella prima serata di Giorgia e di Andrea Bocelli con il figlio Matteo con il loro celebre duetto “Fall on me”. Durante la prima serata saliranno sul palco dell’Ariston anche Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker, i due conduttori dell’edizione 2018. Accanto ai nomi di Ligabue, Marco Mengoni, Elisa, Fiorella Mannoia e Alessandra Amoroso è stato confermato anche quello di Antonello Venditti: il cantautore romano ha festeggiato nel 2018 i 40 anni del suo mitico album “Sotto il segno dei pesci” e si prepara a ripartire con un tour in tutta Italia. Sul palco del Teatro Ariston saliranno anche Eros Ramazzottie Luis Fonsi: il loro duetto, “Per le strade una canzone” è un grande successo in radio. Come annunciato ci saranno anche Pippo Baudo e Fabio Rovazzi, che abbiamo visto insieme a dicembre alla guida di “Sanremo Giovani”. Attesi anche Serena Rossi e Claudio Santamaria.

Ecco il programma delle 5 serate e tutti i duetti della quarta serata: 

Martedì 5 febbraio: in 24 subito in scena. Nella prima serata sentiremo tutti i 24 brani in gara, subito giudicati da Televoto (vale il 40%), Giuria demoscopica (30%) e Sala stampa (30%).

Mercoledì 6 febbraio: si esibiscono in 12. Nella seconda serata risentiamo 12 dei brani in gara con le stesse modalità di voto della prima serata.

Giovedì 7 febbraio: la prima classifica. Prosegue l’ascolto delle altre canzoni in gara come nella serata precedente: sentiamo gli altri 12 brani con il medesimo meccanismo di voto. Al termine della serata viene stilata una classifica congiunta dei 24 brani degli artisti: a determinarla è la media delle percentuali di voto ottenute dalle canzoni nel corso della prima serata e di quelle ottenute nel corso della seconda serata (per le prime 12) e della terza (per le seconde 12).

Venerdì 8 febbraio: la serata dei duetti. Nella quarta serata i 24 artisti interpretano il brano in gara con un artista “ospite”, in alcuni casi con un diverso arrangiamento musicale. Da oggi cambia la modalità di voto: il Televoto vale il 50%, la Sala stampa il 30%, gli Esperti il 20%, non vota più la Giuria demoscopica. Al termine viene stilata una ulteriore classifica che terrà conto della media con le serate precedenti. Alla canzone più votata nella serata dei duetti viene assegnato un premio speciale.

Ecco gli ospiti che impreziosiranno le esibizioni di ciascun artista in gara:

  • Fabrizio Moro con Ultimo – I tuoi particolari
  • Ermal Meta con Simone Cristicchi – Abbi cura di me
  • Brunori Sas con The Zen Circus – L’amore è una dittatura
  • Manuel Agnelli con Daniele Silvestri – Argentovivo
  • Beppe Fiorello con Paola Turci – L’ultimo ostacolo
  • Neri Marcorè con Nek – Mi farò trovare pronto
  • Paolo Jannacci e Massimo Ottoni con Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
  • Rocco Hunt e i Musici Cantori di Milano con BoomDaBash – Per un milione
  • Gué Pequeno con Mahmood – Soldi
  • Irene Grandi con Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me
  • Syria con Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
  • Bungaro ed Eleonora Abbagnato con Francesco Renga – Aspetto che torni
  • Enrico Ruggeri e Roy Paci con Negrita – I ragazzi stanno bene
  • Nada con Motta – Dov’è l’Italia
  • Tony Hadley e le coreografie dei Kataklò con Arisa – Mi sento bene
  • Noemi con Irama – La ragazza con il cuore di latta
  • Giovanni Caccamo con Patty Pravo con Briga – Un po’ come la vita
  • Jack Savoretti con Ex-Otago – Solo una canzone
  • Morgan con Achille Lauro – Rolls Royce
  • Cristina D’Avena con Federica Carta e Shade – Senza farlo apposta
  • Sottotono con Nino D’Angelo e Livio Cori – Un’altra luce
  • Diodato e Calibro 35 con Ghemon – Rose viola
  • Biondo con Einar – Parole nuove
  • Il violinista Alessandro Quarta con Il Volo – Musica che resta

Sabato 9 febbraio: la proclamazione. Nella serata finale ascoltiamo di nuovo i brani nella versione originale e si vota ancora con lo stesso meccanismo: Televoto (50%), Sala stampa (30%) ed Esperti (20%). Al termine dell’ascolto e delle votazioni viene stilata un’ultima classifica dei 24 brani: fa fede, ancora una volta, la media con i voti delle serate precedenti. Le canzoni ai primi tre posti si sfidano, infine, per la vittoria, con la stessa modalità di voto. Anche in questo caso non si “azzera” niente: pesano sul risultato finale i voti ottenuti nelle serate precedenti.

Le giurie (sala stampa, esperti e demoscopica) che avranno possibilità di voto varieranno nel corso delle cinque serate del Festival, ma una costante sarà il televoto del pubblico, il quale potrà esprimere le proprie preferenze tramite telefono fisso o SMS.

Da telefono fisso, sarà possibile votare componendo il numero 894.001, seguendo le istruzioni della voce guida e digitando, quando richiesto, il codice a due cifre della canzone scelta. Le utenze fisse abilitate al servizio sono quelle TIM e Wind Tre. Il costo di ciascuna chiamata è di 0,51 euro.

Da cellulare, sarà possibile votare inviando un SMS – contenente come testo il codice a due cifre della canzone scelta – al numero 475.475.1.

Le utenze mobili abilitate al servizio sono quelle TIM, Vodafone, Wind Tre, iliad, PosteMobile e CoopVoce. Il costo di ciascun SMS è pari a 0,50 euro, tranne che per le utenze Vodafone e Tre, che addebiteranno agli utenti un costo pari a 0,51 euro.

Sarà possibile inviare un massimo di cinque voti per ogni sessione: nel corso di ogni serata sarà aperta una sola finestra di voto, con l’esclusione della finale, dove le tre canzoni con punteggio più alto accederanno a una seconda fase, a cui corrisponderà l’apertura di una seconda sessione di voto, in cui potranno essere espressi altri cinque voti. L’apertura e la chiusura di ogni votazione sarà indicata a schermo o dal conduttore.

A prescindere dal mezzo utilizzato, ogni utente pagherà solamente i voti validi, per cui non saranno conteggiati voti in eccesso, voti con codice errato o fuori dalle finestre di voto aperte.

In caso di problemi con il televoto, per segnalazioni o ulteriori informazioni, è attiva la casella di posta elettronica assistenza@votingtv.it (specificando, nella richiesta, il nome del programma, il numero di telefono – fisso/mobile – utilizzato per usufruire del servizio, un numero di telefono su cui essere ricontattati e una breve descrizione della problematica riscontrata), oltre ad un servizio di customer care telefonico al numero 011.2219010, attivo dalle ore 09 alle ore 21, 7 giorni su 7, e attivo comunque fino alle ore 01:00 durante la messa in onda in prima serata della trasmissione.

Il servizio di customer care sarà inoltre attivo almeno fino a 60 giorni dopo la fine della trasmissione. Entro 24 ore dalla fine delle operazioni di voto, che normalmente coincidono con la chiusura del programma, tutti i risultati dettagliati delle votazioni, in termini percentuali, compresi i voti invalidi separatamente evidenziati, saranno pubblicati sul sito internet ufficiale del Festival.