ESC 2019 – Cipro: Ecco “Replay” di Tamta per il Cipro a Tel Aviv

53165160_10156788007651343_8732047148494880768_n.jpg

Dopo la scelta interna di Tamta (Τάμτα) come rappresentante di Cipro, l’emittente pubblica cipriota CyBC ha presentato ufficialmente oggi “Replay”, il brano con cui l’artista si esibirà alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) il 14, 16 e 18 maggio prossimo, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”.

“Replay” è stata scritta, tra gli altri, da Geraldo Sandell, Viktor Svensson, Albin Nedler, Kristoffer Fogelmark ed Alexander “Alex P” Papaconstantinou, autore di diversi brani eurovisivi: Yassou Maria per Sarbel (Grecia 2007), Always per Aysel e Arash (Azerbaigian 2009) La La Love per Ivi Adamou (Cipro 2012) e Fuego per Eleni Foureira (Cipro 2018). Il video del brano è stato diretto da Giannis Michelopoylos.

Tamta Goduadze (თამთა გოდუაძე; Τάμτα Γκοντουάτζε) è nata e cresciuta in Georgia. Si è trasferita in Grecia all’età di 21 anni e ha preso parte al programma televisivo Super Idol, chiudendo la gara al secondo posto. Attualmente è una delle artiste di maggior successo e influenti nella musica pop greca ed è anche considerata una delle migliori vocalist e performer della Grecia. Ha all’attivo quattro album e diversi singoli.

21ef57b11ae7f74e9c62fed7a45fcbd1.jpg

Parallelamente alla sua carriera musicale, ha recitato in acclamati musical come Rent e Cabaret. Tra il 2014 e il 2018, è stata giudice di X-Factor, sia in Georgia che in Grecia.

Ha partecipato alle selezioni greche per l’Eurovision Song Contest 2007 e ha provato inoltre a partecipare all’Eurovision Song Contest 2009, sia per la Grecia che per Cipro.

Tamta si è esibita in numerosi festival, club ed eventi musicali in tutto il mondo, dalla Georgia all’Australia. Inoltre, ha collaborato con artisti e produttori di tutto il mondo (nomi come Alex P., Yacoub Rami, Dimitris Kontopoulos, Gravitonas, Mikolas Josef, Mihai Traistariu, Helena Paparizou e Sakis Rouvas) ed è molto nota in Grecia, Cipro, Georgia.

Il Cipro è stato rappresentato nella scorsa edizione che si è tenuta a Lisbona dalla cantante, attrice e ballerina albanese naturalizzata greca Eleni Foureira (Ελένη Φουρέιρα, Entela Fureraj) con il suo brano “Fuego” (scelti internamente), scritto e prodotto da Alex P. Il brano, è stato pubblicato il 2 marzo 2018  su etichetta discografica Panik Records.

La cantante ha tentato varie volte di rappresentare la Grecia all’Eurovision Song Contest. Il primo tentativo risale al 2010, quando ha preso parte al processo di selezione nazionale cantando “Kivotos tou Noe” in duetto con Manos Pyrovolakis e posizionandosi seconda. Nel 2016, anno in cui la canzone rappresentante della Grecia sarebbe stata selezionata dall’ente radiotelevisivo nazionale ERT, Eleni ha proposto il brano “Come Tiki Tam”, che però è stato scartato in favore degli Argo. Nel 2018 è stato confermato che Eleni Foureira era stata selezionata internamente dall’ente CyBC come rappresentante cipriota per l’edizione di quell’anno con la canzone “Fuego”. L’artista si è esibita nella Prima Semi-Finale della manifestazione dell’8 maggio 2018, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi seconda con 262 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Eleni si è classificata al secondo posto con 436 punti (rispettivamente 253 dal televoto e 183 dalla giuria) ad oggi miglior risultato dell’isola ellenica.

Fino ad oggi 36 dei 41 concorrenti in gara all’edizione 2019 dell’Eurovision Song Contest sono stati selezionati: dopo Tamta (თამთა, Τάμτα) con “Replay” per Cipro; Lake Malawi con “Friend of a friend” per la Repubblica Ceca; Darude feat. Sebastian Rejman con “Look away” per la Finlandia; Joci Pápai con “Az én apám” (My father) per l’Ungheria; D-Moll con “Heaven” per il Montenegro; Tulia per la Polonia; Zala Kralj & Gašper Šantl con “Sebi” per la Slovenia; Kate Miller-Heidke con „Zero gravity” per l’Australia; Eliot (Eliot Vassamillet) con “Wake up” per il Belgio; Victor Crone con “Storm” per l’Estonia; Katerine Duska (Κατερίνα Ντούσκα) con “Better love” per la Grecia; Serhat per il San Marino; Srbuk (Սրբուկ) per l’Armenia; PÆNDA con “Limits” per l’Austria; Leonora con “Love is forever” per Danimarca; Carousel con “That night” per la Lettonia; Ester Peony con “On a Sunday” per la Romania; Jonida Maliqi con “Ktheju tokës” (Return to the land) per l’Albania; Roko con “The dream” per la Croazia; Jurijus con “Run with the lions” per la Lituania; Michela Pace per Malta; Duncan Laurence per i Paesi Bassi; Tamara Todevska (Тамара Тодевска) con “Proud” per la Macedonia del Nord; Sergey Lazarev (Сергей Лазарев) per la Russia; Bilal Hassani (بلال حسني) con “Roi” per la Francia; S!sters con “Sister” per la Germania, Kobi Marimi (קובי מרימי‎) con “Home” per l’Israele; Mahmood con “Soldi” per l’Italia; Miki (Miki Núñez) con “La venda” per la Spagna, Michael Rice con “Bigger than us” per il Regno Unito, Anna Odobescu con “Stay” per la Moldavia, Hatari con “Hatrið mun sigra” per l’Islanda, KEiiNO con “Spirit in the sky” per la Norvegia, Conan Osíris con “Telemóveis” per il Portogallo, Oto Nemsadze (ოთო ნემსაძე) con il brano “Sul Tsin Iare” (სულ წინ იარე, Always Go Forward) e Nevena Božović / Невена Божовић con il brano “Kruna (Круна, Crown).

Inoltre, in seguito al rifiuto di MARUV (Anna Korsun / Ганна Корсун) con “Siren Song” di rappresentare il proprio Paese all’evento, a causa di alcune controversie riguardanti il contratto con l’UA:PBC, in cui si impegnava a non esibirsi in Russia per poter rappresentare il Paese all’Eurovision Song Contest, le impediva inoltre di improvvisare durante le sue performance e di comunicare con i giornalisti senza il permesso dell’emittente, pena una multa di 2 milioni di grivnie, inoltre la televisione non le avrebbe garantito alcun supporto economico, non coprendo nemmeno le spese connesse al viaggio per Tel Aviv, e dopo che anche la UA:PBC avrebbe scelto un altro artista tra i finalisti del Vidbir, rivolgendosi quindi alle Freedom Jazz (seconde classificate) e poi ai Kazka (terzi), si sono rifiutati di sostituirla, il Paese decide di ritirarsi dalla manifestazione il 27 febbraio 2019.

Cipro ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1981 con Island e il suo brano “Monika” (Μόνικα) e da allora è stato presente a 35 edizioni (29 finali, senza mai vincere), tranne che nel 1988 (quando la sua canzone fu squalificata), nel 2001 (relegata) e nel 2014 (non ha partecipato a questa edizione). 

Fino ad ora la posizione migliore raggiunta nella manifestazione, dopo tre storici quinti posti nel 1982 con Anna Vissi (Άννα Βίσση) e la canzone “Mono i agapi” (Μόνο η αγάπη), nel 1997 con Hara & Andreas Constantinou (Χαρά & Ανδρέας Κωνσταντίνου) e la canzone “Mana mou” (Μάνα μου) e nel 2004 con Lisa Andreas (Λίζα Ανδρέας) con il brano “Stronger Every Minute”, è stato ottenuto dalla cantante greca Eleni Foureira (Ελένη Φουρέιρα) con la canzone “Fuego”, che dopo aver superato con successo la Prima Semi-Finale, si è piazzata al secondo posto con 436 punti, il primo podio in finale sin dalla prima partecipazione dell’isola.

Essendo gli unici due paesi di lingua greca, in quasi tutte le edizioni Cipro ha assegnato i 12 punti alla Grecia, che per altro ha quasi sempre fatto lo stesso nei confronti dell’isola.