ESC 2020: Marnix Kaart e Marc Pos i direttori dell’Eurovision Song Contest 2020

Co-Directors Marc Pos and Marnix Kaart

Nel  corso dell’annuncio palinsesti dell’emittente pubblica NPO sono stati resi noti Marnix Kaart e Marc Pos come i direttori della 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente, tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”. 

I due sono leader rinomati nel settore televisivo olandese ed entrambi hanno una vasta esperienza nel campo della televisione e degli eventi live.

Marnix e Marc saranno responsabili congiuntamente dei tre spettacoli dal vivo (le due semifinali e una finale), delle nove prove generali e dei primi piani della telecamera di tutte le esibizioni dei partecipanti. Marnix Kaart si concentrerà sugli elementi visivi che danno vita alle proposte dei diversi paesi e Marc Pos si concentrerà sulla struttura degli spettacoli, sulla scenografia e sui vari blocchi che intrattengono il pubblico tra le esibizioni.

Marnix Kaart (52) è noto per aver diretto innumerevoli programmi di intrattenimento e produzioni dal vivo, come Holland’s Got Talent, The Musical Awards, Friends of Amstel live, Toppers in Concert e l’anniversario della registrazione di Armin van Buuren nell’Amsterdam Arena. Con esperienza nel lavorare con grandi team e professionisti appassionati, sia in patria che all’estero, è chiaro che la regia è la forza maggiore di Kaart. Per quanto riguarda l’assegnazione dell’incarico  all’Eurovision Song Contest, Marnix ha dichiarato che “sarà un sogno e un onore poterlo fare”.

Marc Pos (50) ha fatto irruzione nell’industria dell’intrattenimento olandese quando ha diretto la prima serie Idols nel 2003. HÈ noto per essere uno dei fondatori di programmi televisivi olandesi popolari come DWDD, Nieuwsuur e De Lama’s, ed è stato coinvolto in molti altri. on la sua società di produzione, Marc has recently turned his focus to developing new television formats: “ha recentemente focalizzato la sua attenzione sullo sviluppo di nuovi formati televisivi: “Sono un inventore, un pensatore del concetto che cerca di ispirare il team in modo da poter creare un programma come una macchina ben oliata e perfetta.” Nel pensare a come questo si applica all’Eurovision Song Contest, Marc ha dichiarato: “[È] uno dei più grandi e complessi incarichi direzionali esistenti, in cui affonderò i denti. Mostreremo al mondo di cosa sono fatti i Paesi Bassi.”

Questo slideshow richiede JavaScript.

Venerdì 30 agosto verrà svelata la città che ospiterà la della 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020, che si terrà nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”. 

Due trasmissioni speciali di 2 minuti, uno alle 11:58 CET e l’altro alle 19:58 CET su NPO 1 e su NPO 2, entrambi poco prima del notiziario delle notizie pomeridiane del NOS Journaal, per rivelare se MECC Maastricht o Ahoy Rotterdam sarà la città ospitante dellEurovision Song Contest 2020. Inoltre, NPO svelerà anche le date ufficiali per l’Eurovision Song Contest 2020.

69269178_2708669792501094_3053408481131364352_n.jpg

Sia Maastricht che Rotterdam saranno informati 30 minuti prima del risultato in merito alla loro vittoria o sconfitta. Nel pomeriggio seguirà una conferenza stampa nella città vincente ed ospitante dell’Eurovision Song Contest 2020, organizzata da NPO e la città ospitante.

Eurovisie Songfestival