ESC 2020 – Svizzera: SRG SSR apre il termine delle iscrizioni per la selezione interna


srg-ssr

L’emittente pubblica svizera SRG SSR, composta dall’emittenti regionali RSI, (di lingua italiana), RTR (di lingua romancia), RTS (di lingua francese) e SRF (di lingua tedesca), ha aperto il termine per la sua selezione interna dove verrà selezionato il concorrente svizzero o la concorrente svizzera per la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2020 che si svolgerà per la quinta volta nei Paesi Bassi (dopo le edizioni dell’Eurovision Song Contest 1958, 1970, 1976 e 1980), grazie alla vittoria di Duncan Laurence con la canzone “Arcade” nell’edizione precedente, presso la Rotterdam Ahoy. Le candidature possono essere inoltrate tra il 2 settembre 2019 e il 16 settembre 2019 alle ore 12:00 CET. Le canzoni non saranno divulgate.

La Svizzera parteciperà anche all’edizione 2020 e per la selezione riprenderà la procedura dell’Eurovision Song Contest 2019, una selezione interna. Dopo il successo di Luca Hänni all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele, l’emittente pubblica svizera SRG SSR (SRF, RTS, RSI und RTR), è in cerca della canzone e dell’interprete che a maggio 2020 rappresenteranno la Svizzera nei Paesi Bassi. Il brano e l’artista saranno scelti da un panel di 100 telespettatori e da una giuria internazionale composta da 20 membri, sul modello di quella tedesca del 2018. I dettagli sull’iscrizione e sulla selezione sono contenuti nel regolamento pubblicato sul sito srf.ch/eurovision.

Cantautori, produttori, artisti e parolieri interessati e in possesso della cittadinanza svizzera o di un domicilio in Svizzera (anche se la cittadinanza non è determinante e non esclude nessuno dalla possibilità di presentare una canzone), possono inviare i loro brani per la selezione svizzera dal 2 settembre al 16 settembre 2019 entro le ore 12.00. Come già lo scorso anno, i brani non saranno resi pubblici.

Gli interpreti devono avere un’età minima di 16 anni (data di riferimento: 01.05.2020), devono cantare in diretta e non possono candidarsi per rappresentare più di un Paese all’Eurovision Song Contest.

Il brano può essere interpretato da uno o più cantanti/musicisti. I partecipanti ammessi sul palco sono al massimo sei (ballerini, musicisti e coristi compresi). Alla SSR compete l’esclusivo diritto decisionale sulla messa in scena. La messa in scena comprende, tra le altre cose, l’abbigliamento, la coreografia, la scenografia, le luci e l’illuminazione LED.

La SSR ricerca una canzone moderna, che lasci il segno e sia all’altezza delle esigenze internazionali. Il testo deve avere un messaggio forte, chiaro e comprensibile. 

Le candidature, accompagnate da un file audio, devono essere inoltrate tramite la piattaforma ufficiale della SSR. Le canzoni non sono pubblicamente disponibili. È anche possibile presentare brani per i quali non sia ancora stato definito l’interprete. Tuttavia, in questo caso la canzone deve obbligatoriamente contenere una voce esemplificativa.

L’Eurovision Song Contest punta tra l’altro ad affrontare tematiche che fanno presa sui sentimenti degli spettatori e dei giudici. Incoraggiamo pertanto i compositori e gli autori a presentare anche canzoni che toccano temi d’attualità o che grazie ai loro contenuti sono in grado di suscitare una reazione emotiva o un sentimento di identificazione negli spettatori dell’Eurovision Song Contest.

La selezione delle canzoni e degli artisti avviene a diversi livelli e in diverse tappe ad opera di un panel di 100 spettatori e di una giuria internazionale di 20 esperti.

Tuttavia la canzone non può oltrepassare i tre minuti, non può essere stata diffusa (interamente o parzialmente) prima del 1° settembre 2018 (radio, tv, Internet, esibizioni in pubblico, supporti sonori ecc.), i testi delle canzoni possono essere in qualsiasi lingua, sono vietati i contenuti politici, razzisti o che incitano alla violenza, non sono ammesse versioni strumentali ed ogni titolo deve contenere passaggi cantati o parlati ed é anche possibile presentare brani per i quali non sia ancora stato definito l’interprete, in questo caso la canzone deve obbligatoriamente contenere una voce esemplificativa. 23. Tutti i candidati verranno informati sull’esito della selezione entro la fine del 2019. La SSR non divulgherà le canzoni che non si saranno qualificate. 

I 100 telespettatori del panel e i 20 esperti della giuria internazionale, che hanno dato prova del loro know-how in seno alle rispettive giurie nazionali, saranno ancora una volta i protagonisti di questa selezione. Entrambi i panel sono stati selezionati sulla base di criteri fissati in collaborazione con Digame, partner di lunga data della SSR.

In una procedura articolata in più tappe, il panel di 100 telespettatori e la giuria internazionale di 20 membri valuteranno i brani e gli artisti. A loro spetterà infine decidere quale brano rappresenterà la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2020. Come per lo show internazionale vero e proprio, i voti dei telespettatori e quelli della giuria contano ciascuno il 50 per cento.

SRF, RTS, RSI e RTR renderanno noti il titolo del brano vincitore e il nome dell’artista in un secondo tempo. Il progetto «Eurovision Song Contest» 2020 è frutto della collaborazione tra SRF, RTS, RSI e RTR.

La Svizzera è il paese in cui l’Eurovision Song Contest è nato. Da allora ha vinto due edizioni: nel 1956 con Lys Assia che ha cantato “Refrain” e nel 1988 con la canadese Céline Dion. È una delle nazioni con il maggior numero di partecipazioni in assoluto (59 – sono 4 le edizioni a cui non ha partecipato) a causa degli scarsi risultati nelle edizioni precedenti. Infatti a partire dal 2004, la Svizzera non riuscì a qualificarsi per la Finale, con 3 ultimi posti (uno con nul point nel 2004), e sono 5 le edizioni in cui si è qualificata (2005, 2006, 2011, 2014 e nel 2019).

Nel 2019 il cantante svizzero, Luca Hänni, vincitore della nona edizione di Deutschland sucht den Superstar (DSDS; Germany Seeks the Superstar) harappresentato la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2019 con il brano “She Got Me”, pubblicato l’8 marzo 2019 su etichetta discografica Muve Recordings. È stato scritto e composto dallo stesso interprete in collaborazione con Laurell Barker, Mac Frazer, Jon Hällgren e Lukas Hällgren. Il brano è stato selezionato internamente dall’ente radiotelevisivo nazionale SRF per rappresentare la Svizzera all’Eurovision Song Contest 2019. Dopo essersi qualificato dalla seconda semifinale del 16 maggio, si è esibito per ventiquattresimo nella finale del 18 maggio successivo. Qui si è classificato 4º su 26 partecipanti con 364 punti totalizzati, di cui 212 dal televoto e 152 dalle giurie. Ha vinto il voto del pubblico austriaco.

Per maggiori informazioni, scopri il Regolamento di partecipazione su www.rsi.ch/eurovision:

L’«Eurovision Song Contest» (ESC), uno dei più grandi e spettacolari eventi televisivi, raggiunge un pubblico di circa 200 milioni di persone. Questa festa musicale offre a oltre 40 artisti l’opportunità di incontrarsi e presentare se stessi e il proprio Paese in uno scenario grandioso.

 

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...