ESC 2020 – Paesi Bassi: AVROTROS conferma la selezione interna per l’ESC 2020

AVROTROS

L’emittente pubblica olandese AVROTROS ha rivelato che il proprio rappresentante alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno, verrà scelto attraverso una selezione interna. 

Tuttavia, non sono stati divulgati ulteriori dettagli. Il metodo e il meccanismo per selezionare la canzone e il concorrente olandese per l’edizione 2020 dell’ESC è ancora attraverso una selezione interna, format usato negli scorsi anni. Nei prossimi mesi saranno rilasciati ulteriori dettagli.

Dobbiamo ricordare che che l’organizzazione e la produzione della sessantacinquesima edizione dell’Eurovision Song Contest spetteranno alle tre emittenti televisive olandesi: AVROTROS, NPO e NOS. L’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi e come avviene dal 2008, il concorso sarà articolato in due semifinali che si terranno martedì 12 e giovedì 14 maggio 2020, mentre la finale si terrà sabato 16 maggio 2020. 

I Paesi Bassi sono stati rappresentati nella scorsa edizione tenutasi a Lisbona da Waylon – Willem Bijkerk e la canzone “Outlaw in ‘Em” (scelti internamente tra cinque possibili proposte). L’artista si è esibito nella seconda semifinale della manifestazione, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi settimo con 174 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Waylon si è classificato al diciottesimo posto con 121 punti.

Waylon, ha anche rappresentato i Paesi Bassi, come parte dei The Common Linnets all’Eurovision Song Contest 2014 a Copenaghen, con il brano Calm After the Storm, classificandosi al secondo posto nella serata finale.

I Paesi Bassi ha debuttato all’Eurovision Song Contest nel 1956 ed è uno dei membri fondatori della manifestazione. Dall’ora hanno partecipato a 60 edizioni dell’Eurovision Song Contest (51 finali) vincendo cinque volte: nel 1957 con Corry Brokken e il suo brano “Net als toen”, nel 1959 con Corry Brokken e il suo brano “Een beetje”, nel 1969 conLenny Kuhr e il suo brano “De troubadour”, nel 1975 con Teach-In e il suo brano “Ding-a-dong” e nel 2019 con Duncan Laurence e il suo brano “Arcade”.

Il Paese ha ospitato la manifestazione 5 volte (nel 1958, 1970, 1976, 1980 e 2020) e si è classificata per quattro volte all’ultimo posto (nel 1958, 1962, 1963 e nel 1968). Inoltre nel 2011 si è classificata all’ultimo posto della sua Semi-finale.

I Paesi Bassi sono stati assenti della manifestazione solo quattro volte, nel 1985 e nel 1991, mentre  nel 1995 e nel 2002 furono relegati.

Con l’introduzione delle semifinali, i Paesi Bassi hanno raggiunto la finale solamente in 7 occasioni, non riuscendo a raggiungere la Finale per un record di nove anni consecutivi, 2005-2012. Nel 2004 con i Re-union e il suo brano “Without You”, piazzandosi al vigesimo posto, nel 2013 con Anouk e il suo brano “Birds”, piazzandosi al nono posto, nel 2014 con i The Common Linnets e il suo brano “Calm After the Storm“, ottenendo un meritatissimo 2° posto e diventando la canzone di maggior successo del Paese dal 1975, nel 2016 con Douwe Bob e il suo brano “Slow Down”, piazzandosi al undecimo posto e nel 2019 con Duncan Laurence e il suo brano “Arcade” ha vinto la manifestazione con 498 punti.