Sanremo 2023: Silvia Toffanin tra le co-conduttici del Festival?

Silvia Toffanin sul palco del Festival di Sanremo 2023? Una possibilità che sta pian piano prendendo piede, anche se non ci sono conferme o smentite.

Quello che è certo è che all’inizio della kermesse mancano 6 settimane e al momento sappiamo soltanto che al fianco di Amadeus e Gianni Morandi ci sarà Chiara Ferragni per la prima e l’ultima serata e Francesca Fagnani per una delle altre tre.

Ancora incertezze sulle altre due co-conduttici.

Nei giorni scorsi abbiamo assistito a Viva Rai 2 all’autocandidatura di Katia Follesa, ma pare che i pensieri di Amadeus siano diretti altrove.

Se il nome di Alessia Marcuzzi pare ormai da tempo tramontato, prende piede quello di Silvia Toffanin, che fu contattata dal Direttore Artistico della rassegna già per l’edizione 2021. Allora fu solo una chiacchierata esplorativa, che non portò a una fumata bianca.

“Mi hanno proposto Sanremo ed una prima serata ma ho detto no, non penso di essere adatta.”

Queste furono le sue parole per motivare la mancata partecipazione. Ora, invece, sembra che le trattative siano in fase avanzata.

L’altra co-conduttrice potrebbe essere, invece, Sabrina Impacciatore, reduce da un successo davvero importante oltreoceano.

Da ricordare che il settantatreesimo Festival di Sanremo si svolgerà al Teatro Ariston di Sanremo dal 7 all’11 febbraio 2023 con la conduzione, per il quarto anno consecutivo, di Amadeus, il quale sarà anche il direttore artistico; nel corso delle serate sarà affiancato da Gianni Morandi e da varie co-conduttrici, tra cui Chiara Ferragni nella prima e quinta serata e Francesca Fagnani nella seconda serata. 

Similmente a quanto già accaduto durante l’edizione precedente, vi parteciperanno 28 artisti con altrettanti brani tutti in gara in un’unica sezione: 22 partecipanti saranno artisti di chiara fama, mentre gli altri erano i primi sei classificati di Sanremo Giovani 2022. Questi ultimi presenteranno un brano inedito diverso da quello con il quale hanno vinto la suddetta competizione. 

Come avviene per regolamento dal 2015, il vincitore del Festival rappresenterà, salvo rinuncia, l’Italia all’Eurovision Song Contest 2023 che si terrà a Liverpool, nel Regno Unito.

I primi 22 partecipanti al Festival sono stati annunciati durante l’edizione diurna del TG1, mentre i titoli dei relativi brani sono stati rivelati durante la finale di Sanremo Giovani 2022, manifestazione che ha selezionato anche gli ultimi sei artisti che si sono guadagnati il diritto di partecipare al Festival.

Il cast finale è composto da 28 cantanti. Ecco i titoli delle canzoni dei big che ascolteremo:

  • Giorgia – “Parole dette male”
  • Articolo 31 – “Un bel viaggio”
  • Elodie – “Due”
  • Colapesce e Dimartino – “Splash”
  • Ariete – “Mare di guai”
  • Modà – “Lasciami”
  • Mara Sattei – “Duemilaminuti”
  • Leo Gassmann – “Terzo cuore”
  • Cugini di Campagna – “Lettera 22”
  • Mr Rain – “Supereroi”
  • Marco Mengoni – “Due vite”
  • Anna Oxa – “Sali canto dell’anima”
  • Lazza – “Cenere”
  • Tananai – “Tango”
  • Paola e Chiara – “Furore”
  • LDA – “Se poi domani”
  • Madame – “Il bene nel male”
  • Gianluca Grignani – “Quando ti manca il fiato”
  • Rosa Chemical – “Made in Italy”
  • Coma_Cose – “L’addio”
  • Levante – “Vivo”
  • Ultimo – “Alba”
  • gIANMARIA – “Mostro”
  • Colla Zio – “Non mi va”
  • Shari – “Egoista”
  • Olly – “Polvere”
  • Sethu – “Cause perse”
  • Will – “Stupido”

Solo due artisti hanno già rappresentato l’Italia all’Eurovision Song Contest: Marco Mengoni, che ha rappresentato l’Italia all’Eurovision nel 2013 con la famosissima canzone “L’essenziale“, classificandosi al settimo posto e Anna Oxa, che nel 1989 ha rappresentato il nostro paese insieme a Fausto Leali con la canzone “Avrei voluto“.

Il Festival si articolerà in cinque Serate, comprensive di anteprime, trasmesse su Rai Uno in diretta dal Teatro Ariston di Sanremo nei giorni del 7, 8, 9, 10 ed 11 febbraio 2023, salvo eccezionali esigenze di palinsesto.

Prima serata. Nella prima serata si esibiranno 14 dei 28 artisti in gara, ciascuno con il proprio brano, votati dalle tre componenti della Giuria della sala stampa, ovvero giuria della carta stampata e TV (un terzo), giuria del web (un terzo) e giuria delle radio (un terzo). Al termine delle votazioni verrà stilata una classifica provvisoria.

Seconda serata. Nella seconda serata si esibiranno i restanti 14 dei 28 artisti in gara, ciascuno con il proprio brano, votati dalle tre componenti della Giuria della sala stampa, ovvero giuria della carta stampata e TV (un terzo), giuria del web (un terzo) e giuria delle radio (un terzo). Al termine delle votazioni verrà stilata una classifica provvisoria dei 14 artisti in gara, che sarà sommata alla classifica provvisoria dei 14 della prima serata, decretando così la classifica completa delle prime due serate.

Terza serata. Nella terza serata si esibiranno i 28 artisti con il proprio brano in gara, votati dalla giuria demoscopica (50%), e dal pubblico a casa tramite televoto (50%). Al termine delle votazioni verrà stilata una classifica provvisoria dei 28 artisti in gara, che andrà poi a sommarsi a quella provvisoria delle prime due serate.

Quarta serata. urante la quarta serata, dedicata alle cover, i 28 artisti si esibiranno con un pezzo da loro scelto, sia italiano che internazionale, pubblicato tra gli anni sessantasettantaottantanovanta e duemila. Le esibizioni saranno votate dalla Giuria demoscopica (33%), dalla Giuria della sala stampa (33%) e dal pubblico a casa tramite televoto (34%). A differenza degli anni scorsi, in queste esibizioni gli artisti dovranno necessariamente farsi accompagnare da ospiti italiani o stranieri. Al termine delle votazioni sarà stilata una classifica provvisoria dei 28 artisti in gara che andrà a sommarsi a quella delle serate precedenti.

Quinta serata – Finale. Nel corso della serata finale si esibiranno nuovamente i 28 artisti, ciascuno con il rispettivo brano in gara, votati dalla Giuria demoscopica (33%), dalla Giuria della sala stampa (33%) e dal pubblico a casa tramite televoto (34%). Al termine delle votazioni sarà stilata la classifica finale, determinata dalla media tra le percentuali della serata finale e quelle delle serate precedenti, che stabilirà la classifica definitiva dalla ventottesima alla quarta posizione. Seguirà una nuova votazione con azzeramento di quelle precedenti per i primi tre classificati, votati dalla demoscopica (33%), dalla sala stampa (33%) e dal pubblico tramite televoto (34%), che decreterà infine la canzone vincitrice del Festival.

Ricordiamo che, come ormai tradizione, il vincitore del 73° Festival della Canzone Italiana parteciperà, in rappresentanza dell’Italia su richiesta della Rai, alla 67ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2023 che si  svolgerà il 9, l’11 e il 13 maggio 2023 presso la Liverpool Arena di Liverpool, nel Regno Unito, dopo che l’Ucraina, vincitrice dell’edizione precedente in seguito alla vittoria della Kalush Orchestra con “Stefania”, è stata dichiarata non in grado di ospitare il concorso a causa dell’invasione russa del territorio ucraino.