Italia: Luzzato Fegiz sulla morte di Mia Martini

mia-martini-luzzato-fegizIntervistato da Giovanni Minoli, il noto critico musicale Mario Luzzato Fegiz ha espresso il suo parere sulla morte di Mia Martini e sull’improbabilità del suo suicidio.

Mario Luzzato Fegiz è stato intervistato da Giovanni Minoli e ha colto l’occasione per rilasciare un paio di dichiarazioni sulla morte dell’amica Mia Martini. In primis, l’ha definita “una creatura molto determinata e fragile” e specificato la natura di una famiglia alquanto anomala: “tant’è che di tutte le sorelle la più normale è quella che non pratica l’attività artistica. Il padre descritto come violento, cattivo, pur essendo un preside di scuola, un padre con il quale avevano un rapporto molto strano“.

Luzzato Fegiz, che in vita conobbe molto bene Mimì, ha escluso l’ipotesi sia del suicidio che dell’overdose, motivando la sua tesi con la preoccupante presenza di un fibrosi all’utero, che la cantante non ebbe mai il coraggio di farsi asportare: “Lei aveva un fibroma all’utero (le fu diagnosticato qualche anno prima della morte) e il dottore le disse che poteva prendere delle pillole per pochi mesi, solo per contenere il male, dopo di che avrebbe dovuto assolutamente operarsi. Lei invece aveva una terribile paura di questo intervento e continuò a prendere per mesi queste pillole. Io credo poco alla teoria del suicidio e dell’overdose di cocaina. Però anche lì, la fretta con cui è stata cremata la salma e gli esami tossicologici non fatti, non hanno fatto altro che fomentare questo piccolo giallo.”

Partecipazione all’Eurovision Song Contest: 

  • ESC 1977, Londra: con ‘Libera’ – 13º posto
  • ESC 1992, Malmoe: con ‘Rapsodia’ – 4º posto

Partecipazione al Festival di Sanremo: 

  • 1982: con ‘E non finisce mica il cielo’ – Finalista, Premio della Critica
  • 1989: con ‘Almeno tu nell’universo’ – 9º posto, Premio della Critica
  • 1990: con ‘La nevicata del ’56’ – Finalista, Premio della Critica
  • 1992: con ‘Gli uomini non cambiano’ – 2º posto
  • 1993: con ‘Stiamo come stiamo’ (con Loredana Bertè) – 14º posto
  • Nel 1972, la RCA la propose al Festival di Sanremo, con il brano ‘Credo’, ma viene scartata dalla selezione
  • Nel 1976, la Ricordi la propose al Festival di Sanremo col brano ‘L’amore è il mio orizzonte’, poi ugualmente pubblicato
  • Nel 1981, la DDD la propose al Festival di Sanremo, col brano ‘E ancora canto’, poi inserito nell’album Mimì
  • Nel 1985, la DDD la propose al Festival di Sanremo con il brano ‘Spaccami il cuore’, che però venne scartato
  • Nel 1994, la Polygram la obbligò a presentarsi al Festival di Sanremo con il brano ‘E la vita racconta’, ma questa volta fu la cantante a facilitare l’esclusione inviando un nastro smagnetizzato, dal momento che il brano non la convinceva del tutto.

(Tratto da: MusicFanpage)