Sanremo 2019: Annunciate due sostituzioni tra i 69 selezionati di Sanremo Giovani

REGOLAMENTO-2

Con una nota stampa, la Rai fa sapere che il direttore artistico Claudio Baglioni e la Commissione Musicale hanno scelto per le audizioni anche gli Artisti Lelio Morra e Laurino, in sostituzione di Giacomo Eva, ritiratosi per motivi personali e Samuel Pietrasanta, è stato escluso poiché il suo brano non è in possesso dei requisiti richiesti.

Le audizioni dei 69 artisti (57 singoli: 22 donne, 35 uomini e 12 gruppi) che la Commissione Musicale del Festival, presieduta dal direttore artistico Claudio Baglioni, ha selezionato tra le 677 candidature totali (84 gruppi e 593 singoli: 311 uomini e 282 donne) si terranno lunedì 12 novembre nella storica sede di Rai Radio in Via Asiago a Roma.  Tra i 69 artisti entra di diritto anche la vincitrice del Festival Voci Nuove Volti Nuovi Castrocaro Terme e Terra del Sole (edizione 2018).

I 69  artisti e quelli provenienti da Area Sanremo (quest’ultimi saranno ascoltati in un sessione diversa, il 26 novembre) si contenderanno di fronte ai membri della Commissione Musicale del Festival i 24 posti disponibili per prendere parte alle due prime serate in diretta su Rai1 di “Sanremo Giovani” il 20 e 21 dicembre dal Teatro del Casinò di Sanremo: il primo classificato di ogni singola serata accederà di diritto alla categoria unica del Festival di Sanremo 2019, gareggiando dunque accanto ai cosiddetti Big o Campioni, sul palco del Teatro Ariston per essere tra i protagonisti della 69esima edizione del Festival della Canzone italiana, dal 5 al 9 febbraio 2019.

La Commissione Musicale è presieduta dallo stesso direttore artistico Claudio Baglioni in veste di direttore artistico – e formata da alcuni dei professionisti che realizzeranno la 69ᵃ edizione del Festival (Claudio Fasulo, vice direttore Rai1 ed autore di numerose edizioni del Festival; Massimo Giuliano, ex discografico e conoscitore del panorama musicale italiano ed internazionale; Massimo Martelli, autore tv – già più volte autore del Festival – e regista cinematografico; Duccio Forzano, regista tv con diversi Festival all’attivo, e Geoff Westley, tra i più celebri produttori musicali internazionali, autore di alcuni memorabili lavori discografici italiani).

Guarda l’elenco completo dei 69 artisti selezionati >>

Ecco i 69 artisti scelti dalla Commissione musicale per le audizioni del 12 novembre:

Albert – Libertà
Andrea Vigentini – Magari
Andrea Biagioni – Alba piena
Argento – Mescolare
Banda Rulli Frulli – L’imitazione del male
Cannella – Nei miei ricordi
Chiara Scalisi – Voglio smettere di fare musica
Cimini – Anime impazzite
Ciuffi Rossi – Ti dedico tutto
Cobalto – Fuorigioco
Cordio – La nostra vita
Cristiano Turrini – Irrazionale
David – Padre
Diego Conti – 3 gradi
Easy Funk – Lobotomia
Ego – Sembrava facile
Einar Ortiz – Centomila volte
Fabio De Vincente – Come nelle favole
Federica Abbate – Finalmente
Federico Angelucci – L’uomo che verrà
Federico Baroni – Non pensarci
Filo Vals – Occasionale
Flo – Se move
Fm 93 – Lara (Ho fatto un pezzo indie)
Forlenzo – Non canto jazz
Fosco17 – Dicembre
Frances Alina – Forse mi va
Giacomo Voli – Senza l’autotiun
Giada D’Auria – Sola si sta bene
Giulia Mutti – Almeno tre
Icaro – Vivo sopra un’astronave (A Mina)
Jole – La turista e il gondoliere nelle sfere di vetro con neve
La Rua – Alla mia età si vola
La Zero – Nina è brava
Laura Ciriaco – L’inizio
Laurino – Non so più chi sei
Le Larve – Semplice
Le Ore – La mia felpa è come me
Lelio Morra – Giganti
Liberementi – Datemi spazio
Libero – Anime a gas
Lilian More – Antieroi
Loomy – Coriandoli
Luce – Uguale a te
Mahmood – Gioventù bruciata
Maria (Vincitore Festival di Castrocaro 2018) – L’amore non si cancella
Marte Marasco – Nella mia testa
Maryam Tancredi – Con te dovunque al mondo
Michele Merlo – Non mi manchi più
Miriam Masala – Ops
Molla – 21 orizzontale
Morgan Ics – Io sono Alessandro
Nico Arezzo – Gorilla
Nomercy Blake – Che noia
Nyvinne – Io ti penso
Orler – Qualcosa di unico
Raphael – Figli delle lacrime
Rasmo & Jsnow – Sotto le mie suole
Ros – Incendio
Sarah Dietrich – Per venirti a cercare
Seba – Cuore bomba innescata
Symo – Paura di amare
Tr3ntan9ve – Low cost
Valentina Astolfi – A volte
Valentina Tioli – Giungla
Vittorio Sisto – Oltre
Wepro – Stop/Replay
Ylenia Lucisano – Il destino delle cose inutili
Zic – Torta

Giacomo Eva – Errore bellissimo
Samuel Pietrasanta – Deja vu

Il nome dell’artista che si ritira è quello di Giacomo Eva, attualmente in corsa per un posto ad Amici di Maria De Filippi. Viene invece squalificato Samuel Pietrasanta in quanto il suo brano, Deja vù, era già in vendita sugli store di musica digitale da Marzo del 2018.

Documenti necessari per l’iscrizione a Sanremo Giovani 2018 riservati esclusivamente alle case discografiche degli artisti convocati alle audizioni del 12 novembre:

Ecco il calendario:

  • 8-9 Novembre  – Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo: Esibizione di 225 semifinalisti selezionati da Area Sanremo
  • 10 Novembre  – Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo: Esibizione dei  70 concorrenti dei 225  per decretare 24 finalisti selezionati da Area Sanremo e da presentare alla direzione artistica della Rai di Baglioni. Serata conclusiva e uscita di scena della Commissione di Area Sanremo TIM 2018.
  • 12 Novembre  – Sala A di via Asiago, Roma: Selezioni Commissione Rai di Baglioni con audizioni dal vivo di 69 candidati di 677 delle case discografiche.
  • 24 Novembre – Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo: Esibizione di 6/8  finalisti di Area Sanremo davanti alla Commissione Rai e Direttore Artistico Baglioni, che dovrebbe sceglierne 2 (come era la Convenzione RAI – Comune di Sanremo), i quali si uniranno ai prescelti delle case discografiche selezionati il 12 Novembre a Roma.
  • 21-22 Dicembre – Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo: “SANREMO GIOVANI” – diretta su RaiUno. Di nuovo davanti alla Commissione RAI e Direttore Artistico Baglioni, esibizione di 24 artisti, provenienti dalla selezione del 12 novembre e del 24 novembre. Il concorso non è più a porte chiuse, ma avviene davanti a un pubblico televisivo. Tra quei 24 ne verranno scelti solo 2, uno per sera, che poi andranno al Festival, in gara con i BIG, e saranno tutti BIG.
  • 5 – 9 febbraio 2019 Festival della Canzone Italiana, diretta Rai in mondovisione. Senza categoria giovani.

Fervono i preparativi per il programma televisivo che Baglioni dedica ai giovani del Festival di Sanremo, Sanremo Giovani 2018. 

Sanremo Giovani 2018 (Regolamento) è l’unica possibilità che hanno i giovani under 36 per partecipare al Festival di Sanremo 2019, infatti, la sessantanovesima edizione del Festival della Canzone Italiana non prevede la sezione Nuove Proposte, perché i due cantanti, che vincono le rispettive serate dell’evento che si tiene a dicembre, vengono a tutti gli effetti incorporati nella categoria Big, che diventa un’unica macro categoria.

Sanremo Giovani 2018 andrà in onda su Rai1 dal 17 al 21 dicembre, con tre puntate in access prime time (17, 18 e 19) e due puntate evento in prime time per decretare i due giovani, uno per sera, che accederanno al Festival di Sanremo 2019. I conduttori dovrebbero essere Pippo Baudo e Fabio Rovazzi.

Sanremo Giovani fa parte del progetto generale del 69° Festival della Canzone Italiana, quindi dipende dal direttore Direttore Artistico Claudio Baglioni e dei suoi collaboratori:  Claudio Fasulo (vice direttore di Rai1 e autore del Festival), Massimo Giuliano (ex discografico), Massimo Martelli (autore tv e del Festival), Duccio Forzano (regista tv) e Geoff Westley (produttore musicale internazionale), definiti Commissione Musicale, formata da esperti del mondo della musica, della cultura e della comunicazione multimediale che lo aiutano a scegliere gli artisti che partecipano all’evento. La competizione si tiene in due serate, trasmesse in diretta da Rai1 a dicembre e anticipate da quattro puntate di racconto dei cantanti. Al termine di ogni serata viene proclamato un vincitore che parteciperà di diritto al Festival di Sanremo 2019. Votazione Sanremo Giovani 2018: il verdetto è la somma dei voti della Commissione Musicale (40% del peso), della Giuria Televisiva (30%) e del Televoto (30%). La selezione è suddivisa in due parti: fase di ascolto; audizione dal vivo.

• Alle selezioni di Sanremo Giovani riservato da sempre alle case discografiche sono state ammesse 677 artisti di cui 84 gruppi e 593 singoli (311 uomini e 282 donne), controllate direttamente dalla Commissione di Baglioni. 

Dei suddetti 677 artisti sono diventati 69 cantanti che sosterranno l’audizioni dal vivo che si tengono a Roma il 12 novembre presso la Sala A di via Asiago, che diventeranno nei prossimi due giorni 24. Il 26 novembre saranno ascoltati i vincitori di Area Sanremo. 

Solo in due andranno davvero al Festival di febbraio, unendosi alla categoria Big. Gli altri si fermano a dicembre. E di tutti loro, noi conosceremo solo i finalisti, chiamati alla loro ultima gara nelle prossime due serate di Rai Uno a dicembre. Il prossimo vincitore del Festival potrebbe essere un giovane non famoso. 

• Ad Area Sanremo TIM 2018,  concorso musicale promosso dal Comune di Sanremo e dalla Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo che permette agli artisti vincitori del concorso di accedere al Festival della Canzone Italiana, sono stati scelti 225 cantanti (204 solisti, 13 band e 8 duo in totale) con i loro brani inediti, che sosterranno l’audizioni dal vivo della Fase Finale di Area Sanremo TIM 2018 che si tengono presso il Teatro dell’Opera del Casinò di Sanremo dall’8 al 10 novembre, che diventeranno nei prossimi due giorni 70 concorrenti e poi diventati i 24 vincitori di questa edizione. Scelti questa volta da una Commissione nominata a parte e composta dal presidente di giuria, Antonio Vandoni (Direttore artistico e musicale di Radio Italia), con il produttore discografico e vocal coach Gianni Testa, il direttore d’orchestra Enzo Campagnoli,  il Colonnello Leonardo Laserra Ingrosso (Direttore della Banda della Guardia di Finanza), Sergio Cerruti (Presidente dell’AFI), Monia Russo (cantante), Michele Torpedine (produttore) e Maurilio Giordana, il DJ radiofonico di Sanremo, nel ruolo di supplente. Solo allora subentrerà la Commissione Musicale Rai – giuria presieduta dal direttore artistico del Festival di Sanremo, Claudio Baglioni è composta da Claudio Fasulo, vice direttore Rai 1 già autore di passate edizioni del Festival, il discografico Massimo Giuliano, Massimo Martelli, in passato autore del Festival, il regista Duccio Forzano, il produttore dello stesso Baglioni ma anche di altre illustri Voci internazionali, Geoff Westley – a pescare dai 24 i 6 vincitori reduci che saliranno sul palco di Sanremo Giovani a dicembre, in diretta su Rai Uno. Gli artisti sono obbligati a presentare un inedito, proprio in vista di Sanremo Giovani. I nomi dei partecipanti alle finali QUI

Di questi 6 finalisti, potrebbe accadere che nessuno vinca il palcoscenico più ambito, quello del Festival di Sanremo di febbraio, per il quale aveva affrontato il lungo calvario.

Per conoscere i due nomi degli artisti (e delle case discografiche) che andranno al Festival di Sanremo 2019 dovremo guardare i due giorni di diretta Rai, il 21 e 22 dicembre prossimi.

La proclamazione dei 24 vincitori di Area Sanremo TIM 2018, avverrà alle 21 di sabato prossimo al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale di Sanremo con un Gran Galà al quale prenderà parte anche l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, diretta dal M° Enzo Campagnoli, accompagnerà le soliste Lighea e Monia Russo nell’esecuzione di alcuni fra i brani che hanno reso il Festival di Sanremo una pietra miliare della musica mondiale.

Per la premiazione dei vincitori e per chiudere in musica Area Sanremo TIM 2018 è stato organizzato un grande spettacolo al Teatro dell’Opera del Casinò Municipale di Sanremo, durante il quale saranno assegnati due premi targati TIM, dedicati rispettivamente alla migliore Cover ed al miglior Video Clip, ed il premio Area Sanremo Tour Video Clip, messo a disposizione da Anteros Produzioni organizzatrice del Tour: al vincitore la produzione di un singolo e per i primi 40 classificati borse di studio, master e stage con professionisti del settore.

L’edizione 2018 sarà ricordata per l’anno del cambiamento, due sostanziali sono state le novità: l’offerta dei corsi di formazione, realizzati da CPM Musical Institute, e l’obbligo di presentazione di un brano inedito.

Inoltre i ragazzi che hanno partecipado alle fasi finali di Area Sanremo TIM 2018 – la cui giuria era composta dal direttore artistico di Area Sanremo Tim, Massimo Cotto di Virgin Radio, dal presidente della Fondazione Orchestra Sinfonica di Sanremo, Maurizio Caridi e dalla cantante Lighea – sono coloro che hanno superato le selezioni di Area Sanremo Tour (l’unico metodo per poter partecipare alle selezioni di Area Sanremo) e le semifinali nazionali, manifestazione organizzata dalla Anteros Produzioni rivolto ai giovani dai 16 ai 36 anni, al quale si sono iscritti, in tutta Italia e all’estero, bene 2322 ragazzi, ha contato 123 tappe e 7 finali regionali e interregionali (svolte in Piemonte-Liguria-Valle d’Aosta, Emilia Romagna, Marche-Abruzzo, Puglia, Calabria e Sicilia). Il traguardo delle audizioni nella città ligure è stato raggiunto da più di 1000 giovani artisti (compresi gruppi e band) che in due fine settimane hanno presentato 860 inediti. Le semifinali di Area Sanremo TIM 2018 si sono svolte al Palafiori di Sanremo in due turni, dal 18 al 21 ottobre e dal 25 al 28 ottobre. La Commissione di Valutazione è stata composta dal presidente Antonio Vandoni (direttore artistico musicale di Radio Italia) e dai giurati Enzo Campagnoli (direttore d’orchestra), Gianni Testa (produttore discografico) e Monia Russo (cantante). 

Continuiamo a seguire le indiscrezioni che si accumulano ogni giorno sul cast che andrà a comporre la 69esima edizione del Festival di Sanremo, che si terrà dal 5 al 9 febbraio 2019. 

Tuttavia si fanno largo ipotesi sempre più concrete che vedrebbero tra i cantanti di questa edizione del Festival Loredana Berté, che ha esplicitamente espresso la sua volontà di riprovarci e presenterà un pezzo di Gaetano Curreri. Non saranno in gara Gigi D’Alessio e Anna Tatangelo, dati invece per certi fino a qualche settimana fa. Tra i Big in gara a Sanremo 2019 sembra ormai certa anche la partecipazione di Ultimo, vincitore della categoria Nuove Proposte dello scorso anno, che potrebbe presentare il suo prossimo album, ‘Colpa delle Favole’, di cui ha già annunciato il tour promozionale in programma tra maggio e giugno e Riki (Riccardo Marcuzzi), il vincitore di Amici 16, che lo scorso anno aveva già rimandato una sua eventuale partecipazione perché non si sentiva pronto. 

Sembra anche molto papabile una ricomparsa dei Modà, che lo scorso anno avevano annunciato un temporaneo ritiro dalle scene per permettere a Kekko Silvestre di provare la strada della produzione cinematografica, poi virata verso la scrittura del libro Cash – Storia di un campione, uscito lo scorso 9 ottobre. Ora la band sembra sia pronta per pubblicare un nuovo album, andare in tour e tanti altri progetti, ma ancora non ci sono conferme. 

Tra gli altri cantanti che potremmo rivedere a febbraio su Rai Uno, c’è anche Iva Zanicchi, che ha fatto sapere di avere una mezza intenzione di presentarsi al prossimo Festival di Sanremo. Ha una canzone scritta da Luis Bacalov poco prima di morire. 

Anche Elodie non ha escluso un suo prossimo ritorno a Sanremo, al momento é al lavoro con il nuovo disco che uscirà il prossimo anno. Tra i talenti provenienti dal talent by Maria De Filippi potrebbe esserci Federica Carta, insieme a Shade con una canzone scritta da Danti. Sempre da Amici arriverebbe l’istrionico Thomas, pupillo della Warner, mentre da X Factor potrebbero alla fine spuntarla Enrico Nigiotti.

Potrebbe esserci addirittura Massimo Ranieri, a distanza di ventidue anni dalla sua ultima partecipazione. Il cantante e attore potrebbe presentare un brano inedito regalatogli dal suo Maestro Charles Aznavour, recentemente scomparso. L’ultima partecipazione al Festival di Ranieri risale al 1995, quando presentò il brano “La Vestaglia” tratto dall’album “Ranieri”, e questa potrebbe essere un’ottima occasione per tornare, un po’ come è stato per Ron lo scorso anno, con l’inedito di Lucio Dalla. Per la prima volta si prospetta piuttosto probabile la candidatura di Alessandra Amoroso, che durante la conferenza stampa di presentazione del suo nuovo album “10 Io”, ha lasciato intendere un suo interessamento al Festival. 

Durante un’intervista Malika Ayane ha invece dichiarato di non voler partecipare alla 69esima edizione tra i cantanti. Tuttavia, la cantante si è detta eventualmente disponibile a fare la valletta se dovesse arrivare la telefonata di Claudio Baglioni.