ESC 2021 – Armenia: AMPTV conferma la partecipazione allo JESC 2020 e all’ESC 2021

L’emittente pubblica armena ARMTV / AMPTV (Առաջին ալիք – la rete che cura le varie partecipazioni) ha confermato la partecipazione dell’Armenia alla 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020 che si terrà per la seconda volta in Polonia a Varsavia il prossimo 29 novembre 2020.

ARMTV / AMPTV (Առաջին ալիք – la rete che cura le varie partecipazioni) ha anche confermato la partecipazione dell’Armenia alla 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2021 che si svolgerà per la quinta volta nei Paesi Bassi presso l’Ahoy Rotterdam a Rotterdam, nei Paesi Bassi, il 18, 20 e 22 maggio 2021, grazie alla vittoria di Duncan Laurence con la canzone “Arcade” nella 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest 2019.

Così l’Armenia si unisce all’elenco dei paesi che finora hanno confermato la loro intenzione di partecipare all’Eurovision Song Contest 2021, ma non hanno riconfermato i loro rappresentanti dell’edizione 2020 dell’Eurovision Song Contest a prendere parte  nuovamente alla competizione nel 2021.

Il capo delegazione armeno, David Tserunyan / Դավիթ Ծերունյան, ha confermato oggi che l’Armenia parteciperà allo Junior Eurovision Song Contest di quest’anno, così come all’Eurovision Song Contest del prossimo anno, che si terrà a Rotterdam.

AMPTV non ha dichiarato come selezionerà il proprio cantante e la propria canzone per lo Junior Eurovision Song Contest 2020. Si prevede che, a causa del breve lasso di tempo tra la conferma odierna e la scadenza per la selezione del brano, AMPTV selezionerà internamente il cantante e la canzone per la prima volta dal 2017.

Lo Junior Eurovision Song Contest 2020 sarà la diciottesima edizione del concorso canoro per bambini e ragazzi dai 9 ai 14 anni. L’evento si svolgerà a Varsavia in Polonia, che diventa così la prima nazione ad ospitare l’evento per due occasioni consecutive. La manifestazione sarà ospitata dall’emittente pubblica polacca TVP, dopo che Viki Gabor ha conquistato la seconda vittoria polacca consecutiva con la canzone ″Superhero″.

Lo spettacolo quest’edizione, si svolgerà in uno studio televisivo nella capitale polacca. L’EBU-UER, ha spiegato che la scelta di non svolgere l’evento in un’arena è dovuto all’impatto causato dalla pandemia di COVID-19, che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti, e che infatti ha anche causato la cancellazione dell’Eurovision Song Contest 2020, e quindi per questo motivo è stato deciso di svolgere l’evento in una sede più ristretta e non in una grande arena come si è visto negli anni precedenti, per la salvaguardia dei giovani artisti.

I due potenziali studi televisivi in corsa per ospitare l’evento, entrambi con una capienza di circa 1.500 m² sono: Studio ATM e Studio Transcolor. Entrambi gli studi sono stati utilizzati da TVP per la produzione su larga scala di talent show e spettacoli musicali.

Durante la trasimissione Eurovision: Europe Shine a Light, è stato reso noto lo slogan ed il logo di questa edizione. Lo slogan di questa edizione è #MoveTheWorld! / #RuszŚwiatem. Il logo di questa edizione è una grande sfera rappresentante il globo terrestre, composto da tanti fili di luci. Maciej Łopiński, portavoce di TVP, ha spiegato che l’ideazione del logo è stata sviluppata per rappresentare i valori dell’unità, della gentilezza e della cooperazione durante la pandemia globale.

Sarà anche la prima manifestazione EBU-UER ad avere Martin Österdahl come supervisore esecutivo, succedendo a Jon Ola Sand subito dopo l’Eurovision Song Contest 2020.

In questa edizione, dopo anni di partecipazioni mancate, debutterà la Germania, diventando anche l’ultimo Big Five dell’Eurovision a prendere parte alla manifestazione, mentre l’Australia, il Galles, l’Irlanda e la Macedonia del Nord hanno annunciato il proprio ritiro per complicazioni dovute alla pandemia di COVID-19. Ad oggi i seguenti Paesi hanno confermato la loro partecipazione: Armenia, Bielorussia, Francia, Georgia, Germania (Susan con “Stronger with You”), Kazakistan, Malta, Paesi Bassi, Polonia (paese organizzatore), Portogallo, Russia, Serbia, Spagna ed Ucraina.

Italia, nonostante una conferma iniziale subito dopo la fine dell’edizione del 2019, il 21 luglio 2020, la RAI ha confermato che non è stata ancora presa una decisione sulla partecipazione in questa edizione. Albania che ha partecipato nel 2019 ancora non si è espressa riguardo un’eventuale partecipazione.

L’Armenia ha partecipato 14 volte sin dal suo debutto nel 2007. Durante la permanenza nella competizione, ha ottenuto un primo posto, 4 secondi posti e 2 terzi posti.

• Armenia allo Junior Eurovision Song Contest: 

  • 2007: Arevik (Արևիկ) – “Erazanq” (Երազանք, A dream), 2° – 136 punti
  • 2008: Monica Manucharova (Մոնիկա Մանուչարովա) – “Im Ergi Hnchyune” (Իմ Երգի Հնչյունը, Melody of my Song), 8° – 116 punti
  • 2009: Luara Hayrapetyan (Լուարա Հայրապետյան, Луара Айрапетян) – “Barcelona” (Բարսելոնա), 2° – 116 punti
  • 2010: Vladimir Arzumanyan (Վլադիմիր Արզումանյան) – “Mama” (Մամա, Mother), 1° – 120 punti
  • 2011: Dalita (Դալիթա, Dalita Avanesian, Դալիթա Ավանեսյան) – “Welcome to Armenia”, 5° – 85 punti
  • 2012: Compass Band (Դավիթ Պարոնիկյան, Արամ Ծատուրյան, Արշավիր Գրիգորյան, Աբրահամ Ազնաուրյան) – “Sweetie Baby” (Քաղցր երեխա), 3° – 98 punti
  • 2013: Monica Avanesyan (Մոնիկա Ավանեսյան) – “Choco-Factory” (Շոկոլադե գործարան), 6° – 69 punti
  • 2014: Betty (Բեթթի, Elizabeth Danielyan, Էլիզաբեթ Դանիելյան) – “People of the Sun” (Արևի մարդիկ), 3° – 146 punti
  • 2015: ‘MIKA’ Michael Varosyan (‘Միկա’ Միքայել Վարոսյան) – “Love” (Սեր), 2° – 176 punti
  • 2016: Anahit Adamyan e Mary Vardanyan (Մերի Վարդանյանն ու Անահիտ Ադամյանը) – “Tarber” (Տարբեր, Different), 2° – 232 punti
  • 2017: Misha (Michael Grigoryan) / Միշան (Միքայել Գրիգորյանը) – “Boomerang” (Բումերանգ), 6° – 148 punti
  • 2018: L.E.V.O.N (Levon Galstyan, ) – “L.E.V.O.N”, 9° – 125 punti
  • 2019: Karina Ignatyan (Կարինա Իգնատյան) – “Colours Of Your Dream” (Քո երազանքի գույները), 9° – 115 punti

Tuttavia ARMTV / AMPTV deve ancora confermare se la cantante greca con origini armene Athena Manoukian (Αθηνά Μανουκιάν; Աթենա Մանուկյան), che avrebbero dovuto rappresentare l’Armenia all’Eurovision Song Contest 2020 con il brano “Chains on You”, ma l’evento è stato annullato a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti, verrà invitata a rappresentare l’Armenia per l’edizione del 2021 o meno. 

Inoltre, l’emittente pubblica armena non ha reso noto alcun dettaglio su come verrà selezionata la sua canzone per il prossimo anno e se Athena Manoukian (Αθηνά Μανουκιάν; Աթենա Մանուկյան) verrà scelta internamente. Maggiori dettagli saranno rilasciati a tempo debito.

Athena Manoukian (Αθηνά Μανουκιάν; Աթենա Մանուկյան) ha vinto la terza edizione di Depi Evratesil (Դեպի Եվրատեսիլ; “Towards Eurovision”) 2020, la selezione armena per l’Eurovision Song Contest 2020, con il brano “Chains on You”. Il brano è risultato il più votato sia dalla giuria armena che dalla giuria internazionale, ed è stato il terzo preferito dal televoto. La versione eurovisiva del brano, che vede leggere modifiche alla base strumentale, è stata presentata il 13 marzo 2020. Tuttavia, l’evento è stato annullato a causa della pandemia di COVID-19 che ha coinvolto diverse regioni del mondo tra cui, più duramente, la Cina, l’Europa e gli Stati Uniti.

L’Armenia è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv dalla cantante armena  Srbuhi Sargsyan (Սրբուհի Սարգսյան), conosciuta come Srbuk (Սրբուկ) e la canzone “Walking Out” (ՔամիWind), pubblicato il 10 marzo 2019. Il brano è stato scritto da Garik Papoyan. Il brano è stato selezionato internamente dall’ente radiotelevisivo nazionale ARMTV per rappresentare l’Armenia all’Eurovision Song Contest 2019 a Tel Aviv, in Israele. Qui si è esibita nella seconda semifinale del 16 maggio, ma non si è qualificata per la finale, piazzandosi 16ª su 18 partecipanti con 49 punti totalizzati, di cui 23 dal televoto e 26 dalle giurie.

Il paese ha debuttato all’ESC 2006 (13 partecipazioni, 10 finali) con la canzone “Without Your Love” (Առանց քո սիրո) cantata da André (Անդրե), raggiungendo il 8° posto nella classifica finale. Stesso risultato è stato ottenuto nel 2007 con la canzone “Anytime You Need” (Ցանկացաց ժամանակ քեզ պետք է) eseguita da Hayko (Հայկո). L’anno dopo ottiene la migliore prestazione con la canzone “Qélé, Qélé” (Քելե Քելե),di Sirusho (Սիրուշո) (diede i voti nel 2007 e nel 2009) che arriva quarta e prende il maggior numero di 12 punti. Nel 2009 con il brano “Jan Jan” (Ջան Ջան) di Inga & Anush (Ինգա և Անուշ) conquistano la quarta finale di fila e il 10° posto, l’anno dopo con la canzone “Apricot Stone” (Ծիրանի Կորիզ) di Eva Rivas (Եվա Ռիվաս) arriva settima.

La serie di buoni risultati si ferma nel 2011, quando il brano “Boom Boom” (Բում Բում) di Emmy (Էմմի) non raggiunge la finale. Nel 2012 non partecipa, dopo essere stata sorteggiata nella seconda semifinale, a causa delle mancate condizioni di sicurezza (dato che la manifestazione si tiene in Azerbaigian, a causa dello stato di guerra latente con lo stesso stato); l’EBU-UER la sanziona per questo ritiro tardivo con il pagamento della quota di partecipazione più un ulteriore 50% e l’obbligo di trasmissione di tutte e 3 le serate. Nonostante ciò non sia stato fatto (in quanto ha trasmesso solo la serata finale), il Paese torna nella competizione nel 2013 con il brano “Lonely Planet” (Միայնակ մոլորակ) dei Dorians (Դորիանս),  raggiungendo il 18° posto nella classifica finale.

Nel 2014 l’Armenia ha raggiunto la top 10 dopo 4 anni con Aram Mp3 (Արամ Mp3) e il suo brano “Not Alone” (Միայնակ չէ), raggiungendo il 4° posto in Finale, diventando così per la seconda volta il miglior risultato di sempre nella manifestazione; nel 2015 il supergruppo Genealogy composto dai membri discendente da persone vittime del genocidio armeno avvenuto nel 1915 con il brano “Face the Shadow” (Առերեսվի՛ր ստվերին), si sono piazzati al sedicesimo posto in Finale e nel 2016 la cantante e modella Iveta Mukuchyan (Իվետա Մուկուչյան) e il suo brano “LoveWave” (Սիրո ալիք) ha ottenuto 249 punti, regalando all’Armenia un dignitoso settimo posto su 26 partecipanti. Iveta è stata la settima più televotata della serata con 134 punti; ha vinto il televoto in Francia, Georgia e Russia. È inoltre risultata la decima preferita dalle giurie, che le hanno attribuito 115 punti, tra cui un massimo di 12 punti da Bulgaria, Russia e Spagna. Ha mancato la finale tre volte, nel 2011, nel 2018 e nel 2019.