ESC 2019 – Finlandia: Darude feat. Sebastian Rejman per la Finlandia a Tel Aviv

51074257_2274707956143551_5021615976538439680_n.jpg

Sarà il famoso rappresentante dell’EDM, DJ e produttore discografico Darude (vero nome Ville Virtanen) accompagnato da Sebastian Rejman a rappresentare la Finlandia alla 64ª edizione dell’Eurovision Song Contest che si terrà per la terza volta in assoluto Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), presso l’EXPO Tel Aviv (International Convention Center) di Tel Aviv, in Israele, il 14, 16 e 18 maggio del prossimo anno, grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY” (צעצוע). 

Darude (vero nome Ville Virtanen) feat. Sebastian Rejman, selezionati internamente dalla Yle per rappresentare la Finlandia a Tel Aviv, sono i tredicesimi concorrenti in gara all’edizione 2019 dell’Eurovision Song Contest (quinto selezionato tramite una selezione interna), dopo Srbuk (Սրբուկ) per l’Armenia, Tamta (თამთა, Τάμτα) per il Cipro con “Replay”, Jonida Maliqi con la canzone “Ktheju tokës” (Return to the land, Ritorno alla Terra), Eliot Vassamillet con “Wake Up” per il Belgio, Miki con “La venda” per la Spagna, Serhat per il San Marino, Duncan Laurence per i Paesi Bassi, Michela Pace per Malta, Bilal Hassani con “Roi” per la Francia, Lake Malawi con “Friend of a friend” e PÆNDA con „Limits”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Darude, 44 anni, nato a Hinnerjoki (municipalità di Eura), è uno degli artisti finlandesi di maggior successo. Ha iniziato a fare musica nel 1995 e ha pubblicato il suo singolo più famoso, “Sandstorm”, , nel 1999. Il video musicale del brano, caricato su YouTube nel 2009, ha raggiunto più di 143 milioni di visualizzazioni. Il produttore e DJ che ha vinto molti dischi di platino, ha suonato in centinaia di club e festival in tutto il mondo e ha pubblicato quattro album. Sulla scia di Sandstorm, Darude ha pubblicato il proprio primo album, “Before the Storm”, diventato disco di platino in patria. In quegli anni molti suoi singoli sono arrivati al numero uno in Finlandia: “Feel the beat”, “Music”, “Next to you” e “Tell me”. Non ha avuto la stessa fortuna con “Rush” e “Label this!”, del 2003 e 2007. L’ultimo suo lavoro è datato 2015: “Moments” ha raggiunto la posizione numero 31 nelle classifiche finniche. La sua popolarità, però, ha continuato a propagarsi con le presenze nei club e nei vari festival dedicati al suo genere musicale.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Come già accaduto l’anno scorso con Saara Aalto, la canzone di Darude verrà scelta fra tre brani, che saranno presentati al ritmo di una alla settimana durante la finale della selezione nazionale UMK – Uuden Musiikin Kilpailu 2019 (Contest for New Music, Competizione della Nuova Musica) l’8, il 15 e il 22 febbraio e poi sottoposte a votazione nell’ormai nuova versione ad artista singolo dell’UMK19, fino al 2017 a tutti gli effetti selezione nazionale finlandese.  La canzone che rappresenterà la Finlandia a maggio, sarà decisa da una combinazione di televoto e giuria internazionale. Lo spettacolo si terrà nella città di Turku, presentato dalla fidata finlandese 2013 Krista Siegfrids, che ha anche ospitato le ultime tre edizioni del concorso, così come Christoffer Strandberg e Mikko Silvennoinen. In particolare, la scelta definitiva si avrà il 2 marzo.

I pezzi di Darude, inoltre, conterranno la voce di Sebastian Rejman, già noto per essere leader della band The Giant Leap. Sebastian Rejman, cantante, chitarrista e compositore del gruppo rock The Giant Leap, che è stato molto attivo negli anni 2000 e ha pubblicato due album. Rejmann suona anche con la sua band, Sebastian & The 4th Line Band.

A proposito della partecipazione all’Eurovision Song Contest 2019, Darude ha affermato: “Questa è una grande sfida per me, per varie ragioni. Quando mi è stato chiesto di rappresentare la Finlandia all’inizio ho avuto paura, ma non c’era motivo di dire di no al mio Paese! È un onore far parte di quest’incredibile esperienza e ho solo aspettative positive!”

Instagram: @uudenmusiikinkilpailu
Twitter: @Yle_UMK
Facebook: @uudenmusiikinkilpailu
YouTube: UudenMusiikinKilpailu
#UMK19 // #euroviisut

La Finlandia è stata rappresentata nella scorsa edizione che si è tenuta a Lisbona dalla cantante, compositrice e doppiatrice finlandese Saara Aalto e il brano “Monsters” (scelta internamente, il brano è stato scelto tra tre possibili proposte all’UMK 2018, processo di selezione finlandese per la manifestazione europea, e ha vinto contro le altre due potenziali proposte, ottenendo il diritto di rappresentare la Finlandia all’Eurovision Song Contest 2018, a Lisbona, in Portogallo), scritto da Aalto stessa con Joy Deb, Linnea Deb e Ki Fitzgerald e pubblicato il 9 febbraio 2018 su etichetta discografica Warner Music Finland. L’artista si è esibita nella prima semifinale della manifestazione, ottenendo la qualificazione alla finale, classificandosi decima con 108 punti. Durante la serata finale, tenutasi il 12 maggio 2018, Saara si è classificata al venticinquesimo posto con 46 punti.

La Finlandia ha debuttato all’Eurovision Song Contest 1961 e partecipa ancora oggi al contest vantando 52 presenze (45 finali), tuttavia senza grandissimo successo, avendolo mancato solo in sei occasioni, nel 1970, 1995, 1997, 1999, 2001 e 2003.

Detiene infatti, insieme alla Norvegia, il record di ultimi posti in classifica, che sono ben nove volte nel corso dei decenni, tre dei quali a zero punti (nel 1963, 1965 e nel 1982), e senza aver mai raggiunto la top 5 prima degli anni duemila.

Dopo ben 45 partecipazioni ha vinto la manifestazione nel 2006  (dopo il risultato peggiore di sempre nel 2005) con la canzone “Hard Rock Hallelujah” cantata dai Lordi. Fino a quel momento il risultato migliore era stato un 6° posto raggiunto nel 1973 con Marion Rung e il suo brano “Tom Tom Tom”, seguito da numerosi settimi e noni posti. Nel 2007 ospita la manifestazione a Helsinki. Negli anni 2010 si guadagna la finale solo quattro volte, e il risultato migliore resta ad oggi un undicesimo posto raggiunto nel 2014 dai Softengine.