JESC 2020: RAI ancora incerta sulla presenza allo Junior Eurovision 2020

Il capo delegazione per l’italia ha dichiarato che la rai deve ancora decidere sulla sua partecipazione alla 18ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2020 che si terrà per la seconda volta in Polonia a Varsavia, il prossimo 29 novembre 2020.

Parlando  con il sito di news Eurofestivales, Simona Martorelli ha dichiarato che la Rai sta ancora discutendo se parteciperà allo Junior Eurovision 2020.  JESC. In una dichiarazione ha detto: “Purtroppo la RAI non ha ancora preso la sua decisione finale, poiché in questo periodo senza precedenti sono allo studio vari elementi.”

Dobbiamo ricordare che ad oggi, l’Italia non è nella lista delle 13 partecipanti allo Junior Eurovision Song Contest 2020, previsto a Varsavia, in Polonia, il 29 novembre, anche se le esibizioni si terranno nei Paesi di origine degli artisti per le problematiche legate al contrasto della diffusione del COVID-19.

In pratica, però, l’EBU-UER ha deciso di accettare di far entrare anche Paesi che non sono all’interno della lista iniziale di concorrenti per questa edizione. 

Fonti interne alla RAI, riferiscono che l’emittente pubblica italiana ha ottenuto una speciale “deroga” dall’EBU-UER per avere più tempo per maturare questa decisione.

La risposta definitiva dovrebbe dunque arrivare nelle prossime settimane. La pandemia di COVID-19 è una questione che influenzerà la decisione della RAI, ma non l’unica anche i bassi ascolti ottenuti dall’evento probabilmente non aiutano.

Al momento sono confermate le partecipazioni di Armenia, Bielorussia, Francia, Georgia, Germania, Kazakistan, Malta, Paesi Bassi, Polonia, Russia, Serbia, Spagna e Ucraina.

Di queste, oltre metà hanno selezionato il concorrente con cui si presenteranno in gara  (Kazakistan: Karakat Bashanova – Forever, Paesi Bassi: UNITY – Best friends, Russia: Sofia Feskova – Moy novy den, Serbia: Petar Aničić – Heartbeat, Spagna: Soleá – Palante, Ucraina: Oleksander Balabanov – Vidkrivay, Polonia: Alicja Tracz – I’ll be standing e Germania: Susan – Stronger with you), dato che solo Armenia, Bielorussia, Francia, Georgia e Malta devono ancora presentare sia artista che canzone. La Spagna e la Serbia, invece, hanno già i loro cantanti, ma non la canzone, sebbene se ne conosca il titolo.

L’Italia ha vinto il concorso all’esordio nel 2014 con “Tu primo grande amore” di Vincenzo Cantiello ed è andata sul podio nel 2016 con “Cara mamma – Dear Mom” di Fiamma Boccia, terza nel 2016.

Italia allo allo Junior Eurovision Song Contest: L’Italia ha debuttato allo Junior Eurovision Song Contest nell’edizione 2014, e finora conquistato una vittoria e un terzo posto.

  • 2014: Vincenzo Cantiello – “Tu primo grande amore”, 1° posto – 159 punti
  • 2015: Chiara e Martina Scarpari – “Viva”, 16° posto – 34 punti 
  • 2016: Fiamma Boccia – “Cara Mamma (Dear Mom)”, 3° posto – 209 punti
  • 2017: Maria Iside Fiore – “Scelgo (My Choice)”, 11° posto – 86 punti
  • 2018: Melissa & Marco – “What Is Love”, 7° posto – 151 punti