JESC 2017: Maria Iside Fiore con “Scelgo” per Tbilisi

Maria Iside Fiore .png

Sarà Maria Iside Fiore a rappresentare l’Italia alla quindicesima edizione dello Junior Eurovision Song Contest 2017 che si terrà per la prima volta in Georgia, presso  il Palazzo Olimpico di Tblisi (ოლიმპიური სასახლე / Tbilisi Olympic Palace) il prossimo 26 novembre 2017.

La giovanissima cantante Maria Iside Fiore, di 13 anni della Val di Magra impegnata anche nel sociale vanta già numerose esperienze in campo musicale e teatrale.

Maria Iside è nata a Carrara nel 2004 e abita a Sarzana  (La Spezia) dove frequenta la sezione musicale della locale scuola media. Suona il clarinetto e canta nel coro scolastico. Fin da quando aveva quattro anni, Maria Iside ha iniziato a danzare nel gruppo Danzabilmente, che promuove l’integrazione della disabilità attraverso la danza, attività che prosegue tuttora.

Intrapresa la carriera da solista nel 2015 e dall’anno successivo prende parte a numerosi concorsi e talent show a livello nazionale e locale. Nel 2016 è in finale nella categoria Junior al Cantagiro, e canta un cover di “Libera” di Anna Tatangelo in Red Shoes Compilation, una raccolta che nasce per sensibilizzare contro la violenza alle donne. Nel 2017 si qualifica ancora per le semifinali del Cantagiro e fa il suo debutto come attrice in una produzione della compagnia teatrale Marilontani di Lerici.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Allo Junior Eurovision Song Contest 2017, la più importante competizione europea dedicata ai giovani artisti di tutta Europa, Maria Iside interpreterà il brano “Scelgo” (My Choice), un brano scritto dalla stessa Maria Iside insieme a Stefano Rigamonti e Fabrizio Palaferri, e il cui video è stato girato fra le cave di marmo di Carrara e la spiaggia di Lerici e prodotto con l’Antoniano di Bologna, che anche quest’anno collabora alla partecipazione italiana dello Junior, dopo il terzo posto ottenuto lo scorso anno a Malta da Fiamma Boccia con “Cara mamma”. 

“Scelgo” (My Choice) che Maria Iside Fiore canterà a Tbilisi rappresenta i dilemmi di una ragazzina davanti al suo futuro. La sua scelta è fatta: non si piegherà alla paura dell’ignoto e del diverso, aprirà il suo cuore agli altri e esprimerà liberamente se stessa e i suoi sentimenti.

L’Italia ha debuttato allo Junior Eurovision Song Contest nell’edizione 2014, dopo diversi anni di trattative tra la RAI e l’EBU-UER. Ha finora conquistato una vittoria e un terzo posto. Il paese ha vinto al suo debutto con 159 punti, distaccandosi dalla Bulgaria per 12 punti. Si tratta della prima vittoria dell’Italia in una competizione EBU-UER dal 1999, ultima edizione di Giochi senza frontiere (Games Without Frontiers / Games Without Borders, Jeux sans frontières,  JSF). 

• Italia allo Junior Eurovision Song Contest:

  • 2014: Vincenzo Cantiello – “Tu, primo grande amore” (You, first great love), 1° – 159 punti
  • 2015: Chiara e Martina Scarpari – “Viva”, 16° – 34 punti
  • 2006: Fiamma Boccia – “Cara Mamma (Dear Mom)”, 3° – 209 punti

Sedici paesi parteciperanno in questa 15ª edizione dello Junior Eurovision Song Contest con il ritiro dalla competizione della Bulgaria ed Israele: la prima è nel pieno di un cambio dirigenziale che sta coinvolgendo l’emittente pubblica BNT, l’altra sta ricostruendo le sue strutture televisive dopo che l’IBA è stata chiusa e la sua ultima trasmissione è stata proprio l’Eurovision Song Contest 2017, mentre ritornano nella competizione il Portogallo, dopo 9 anni d’assenza (mancava dal 2007)che, il prossimo anno, ospiterà anche l’edizione dei più grandi a Lisbona.

Lo Junior Eurovision Song Contest 2017 quest’anno si terrà domenica 26 novembre, a partire dalle ore 16:00, al Tbilisi Olimpic Palace di Tbilisi, in Georgia e la diretta sarà trasmessa anche questa volta da Rai Gulp (canale 42 del Digitale Terrestre) dalle ore 15:30.

A valutare le canzoni saranno le giurie dislocate in ogni nazione in gara, composte per metà da bambini e per metà da addetti ai lavori e, novità di questa edizione, anche il pubblico da casa, che potrà votare le proprie canzoni preferite (compresa quella della propria nazione) sul sito della manifestazione eurovision.tv.

Il cambiamento maggiore per l’edizione 2017 è rappresentato dalla introduzione di un sistema di voto online, che permetterà al pubblico di far nuovamente valere la propria voce, dopo la scorsa edizione, in cui il vincitore è stato deciso unicamente da giurie.

La sede del concorso è stata cambiata: non sarà più lo Tbilisi Sports Palace (თბილისის სპორტის სასახლე), ma l’Olympic Palace (ოლიმპიური სასახლე) da 4.000 posti, scelto in ragione di migliori disponibilità a livello logistico. La città è  sempre la stessa, Tbilisi. 

La modifica di maggior rilievo riguarda però un nuovo sistema di votazione. Dopo l’impopolare esperimento a più giurie dello scorso anno, il pubblico avrà la possibilità di esprimere il proprio voto online. In particolare, ci sarà una prima fase di votazione da venerdì 24 novembre fino a domenica 26 novembre, in cui gli spettatori potranno votare la propria canzone preferita, dietro visione obbligatoria del recap di tutte le canzoni in gara, prima di poter entrare nella piattaforma di voto sul sito ufficiale dello JESC. Dopo di ciò, ci sarà la possibilità di guardare clip di un minuto delle prove tecniche di ciascun partecipante. Questo primo turno di voto si chiuderà domenica 26 novembre alle 15:59 CET. 

La seconda fase della votazione, sempre online sarà riaperto durante lo spettacolo dal vivo, che andrà in onda dalle ore 16:00 CET alle ore 18:00 CET, per 15 minuti dopo l’esibizione dell’ultimo partecipante in gara. Queste due fasi di voto (combinazione di voto pre-show e voto post show live) incidono per il 50% ciascuna nella composizione della classifica finale.

Innanzitutto, per la prima volta il 50% del voto finale sarà determinato dalle votazioni che arriveranno tramite web, per la precisione dal portale ufficiale dello Junior Eurovision. Qui il pubblico potrà esprimere le sue preferenze, indicando un minimo di tre Paesi (tutti diversi tra loro).

Di fatto, quello web sostituisce il tradizionale televoto a cui siamo abituati con l’Eurovision Song Contest e varrà il 50% del risultato finale (l’altro 50% rimane in mano alle giurie, come accaduto fino ad oggi).

Un’altra importante novità che riguarda le votazioni online, è la possibilità per l’Italia e gli italiani di votare per il brano/artista del proprio Paese (esprimendo una preferenza per l’artista che rappresenterà l’Italia, non è concesso più di un voto al proprio Paese e le altre preferenze verso gli altri Paesi/Artisti in gara a propria scelta, sempre con il limite di 1 voto per Paese). Questo naturalmente vale anche per gli altri Paesi in gara.

Addio quindi ad una classifica ottenuta solo con i voti delle giurie, ora il peso dei giurati varrà al 50%, insieme all’altra metà che arriva direttamente dal voto del pubblico europeo.

Ecco di seguito i Paesi (e le rispettive emittenti pubbliche) che parteciperanno allo Junior Eurovision Song Contest 2017 di Georgia:

  • Albania (RTSH), con ¿? – “”
  • Armenia (AMPTV), con Misha (Michael Grigoryan) / Միշան (Միքայել Գրիգորյանը) – “”
  • Australia (ABC), con Isabella Clarke – “Speak Up!”
  • Bielorussia (BTRC), con Helena Meraai (Хелена Мерааи) – “I Am the one” (Я самая, Ya samaya)
  • Cipro (CyBC), con Nicole Nicolaou (Νικόλ Νικολάου) – “I Wanna Be A Star”
  • ERI di Macedonia (MKRTV), con Mina Blažev – “”
  • Georgia (GPB), con Grigol Kipshidze (გრიგოლ ყიფშიძე) – “”
  • Irlanda (TG4), con ¿? – “”
  • Italia (RAI), con Maria Iside Fiore – “Scelgo” (My Choice)
  • Malta (PBS), con Gianluca Cilia – “Dawra tond” (Turn Around)
  • Paesi Bassi (AVROTROS), con FOURCE (Max Mies, Jannes Heuvelman, Niels Schlimback ed Ian Kuyper) – “Love me”
  • Polonia (TVP), con Alicja Rega – „Mój dom” (My Home)
  • Portogallo (RTP), con ¿? – “Youtuber” 
  • Russia (RTR), con Polina Bogusevich (Полина Богусевич) – “Krylya” (Крылья)
  • Serbia (RTS), con Irina Brodić i Jana Paunović (Ирина Бродић и Јана Пауновић) – “Ceo svet je naš” (Цео свет је наш, The whole world is ours)
  • Ucraina (UA:PBC), con Anastasiya Baginska (Анастасія Багінська) – “Ne zupyniay” (Не зупиняй, Don’t stop)

Sono già noti 13 artisti in gara, dei quali 11 hanno già la canzone pronta.