ESC 2019: Sarà Tel Aviv ad ospitare l’Eurovision Song Contest il 14, 16 e 18 maggio 2019

016943272ba92eb5c9d5fbc47d457fa5

L’European Broadcasting Union (EBU-UER) e l’emittente pubblica israeliana KAN (כאן, IPBC), hanno confermato qualche minuto fa, dopo mesi di speculazioni, che la LXIV (64ª) edizione dell’Eurovision Song Contest 2019 si svolgerà a Tel Aviv in Israele presso l’Expo Tel Aviv (International Convention Center) grazie alla vittoria di Netta Barzilai con la canzone “TOY”. 

La decisione, molta attesa, è stata presa dall’Eurovision Song Contest Reference Group (la commissione per il concorso) dopo che l’emittente pubblica israeliana KAN (כאן, IPBC) è stata invitata a presentare almeno due potenziali città candidate, ed è stata annunciata pochi minuti fa con un video pubblicato sul canale YouTube dell’Eurovision Song Contest.

L’Eurovision Song Contest 2019 si terrà a Tel Aviv e non nella capitale israeliana di Gerusalemme, come era stato precedentemente programmato. La decisione arriva dopo mesi di speculazioni riguardanti la città che avrebbe ospitato la prossima edizione  del concorso, con il governo israeliano che inizialmente insisteva nel tenere l’evento popolare a Gerusalemme. Ma a seguito di un contraccolpo sul riconoscimento degli Stati Uniti della città come capitale di Israele e su una successiva paura dei boicottaggi, la scelta definitiva è ricaduta su un’altra città, Tel Aviv, capitale culturale e commerciale di tutta Israele.

Questo è il terzo evento dell’Eurovision che si svolge in Israele (dopo l’Eurovision Song Contest 1979 e l’Eurovision Song Contest 1999), quarta vittoria del paese nella storia della manifestazione.

ESC 2019

Sono state inoltre rivelate le date del concorso, che andranno dal 14 al 18 maggio del prossimo anno. Curiosamente, sono gli stessi giorni dell’Eurovision Song Contest 2013 svoltosi a Malmö in Svezia, in cui vinse la danese Emmelie de Forest. Il 18 maggio si tenne anche l’Eurovision Song Contest 1996 che si tenne a Oslo in Norvegia, che però era ancora in serata unica.

Il concorso constisterà, come avviene dal 2008, in due Semifinali e una Finale. Le Semifinali si terranno martedì 14 (1ª Semi-Finale) e giovedì 16 maggio (2ª Semi/Finale), mentre la Finale si svolgerà sabato 18 maggio 2019.

Jon Ola Sand.jpg

Jon Ola Sand, Supervisore Esecutivo dell’EBU-UER, ha dichiarato: “Vorremmo ringraziare tutte le città israeliane che si sono proposte per ospitare l’Eurovision Song Contest 2019 e l’emittente KAN che ha condotto una valutazione approfondita e competente per aiutarci ad arrivare alla decisione finale. Tutte le offerte sono state esemplari ma alla fine abbiamo deciso che Tel Aviv fosse la migliore configurazione generale per il più grande evento di musica dal vivo al mondo. Siamo entusiasti di portare il Concorso in una città nuova e non vediamo l’ora di lavorare insieme alla KAN per rendere l’Eurovision Song Contest 2019 ancora più spettacolare.”

Tel Aviv (Tel Aviv-Yafo, תל אביב-יפו) ha presentato un’offerta molto creativa e convincente in tutte le aree richieste. È stato scelto in seguito a un forte processo di offerta della città che ha visto anche Gerusalemme ed Eilat competere per ospitare l’evento musicale più atteso del mondo, che raggiunge circa 200 milioni di spettatori in tutto il mondo.

La seconda città più grande d’Israele è ampiamente conosciuta come la città che non si ferma mai, situata sulla costa mediterranea con una popolazione di oltre 400.000 persone. Tel Aviv ospiterà per la prima volta l’Eurovision Song Contest e l’evento si terrà presso l’International Convention Center (Padiglione 2) / מרכז הירידים , ביתן 2 – l’EXPO di Tel Aviv (מרכז הירידים – תל אביב, International Convention Center).

Frank-Dieter Freiling, Presidente del Reference Group dell’Eurovision Song Contest, ha dichiarato: “Non vediamo l’ora di lavorare con KAN per portare il Concorso a Tel Aviv per la prima volta. Ci aspettiamo di ricevere garanzie dal Primo Ministro questa settimana per quanto riguarda la sicurezza e la libertà di movimento di chiunque arriverà all’evento. Queste garanzie sono indispensabili per permetterci di andare avanti con la pianificazione dell’evento al fine di garantire la sicurezza dei visitatori e sostenere i valori dell’Eurovision Song Contest di diversità e inclusività”.

Al momento, 25 Paesi hanno manifestato l’intenzione di partecipare alla manifestazione: Azerbaigian, Belgio, Bulgaria, Cipro, Croazia, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Irlanda, Islanda, Israele (organizzatore), Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Paesi Bassi, Polonia, Repubblica Ceca, Serbia, Slovenia, Svezia, Svizzera e Ucraina; mentre l’Andorra, Bosnia ed Erzegovina, Liechtenstein, Lussemburgo, Monaco, Slovaccia e Turchia, hanno confermato che non parteciperanno alla manifestazione.

Va precisato che, per il momento, la RAI non ha ancora reso ufficiale la partecipazione dell’Italia all’evento. Inoltre non è ancora dato sapere se il regolamento di Sanremo (secondo il quale il vincitore del Festival ottiene in automatico la facoltà di rappresentare l’Italia) rimarrà invariato anche nel 2019. A scanso di modifiche nel regolamento del Festival, il vincitore di Sanremo 2019 avrà la possibilità di rappresentare l’Italia a Tel Aviv, sempre che non decida di rinunciare (come fecero gli Stadio nel 2016).

La Cerimonia d’apertura è prevista presso il Tel Aviv Museum of Art della città dello Stato ebraico.  

Così il sindaco di Tel Aviv, Ron Huldai, ha commentato  la scelta della sua città per la 64esima edizione dell’Eurofestival da parte della commissione preposta: “L’Eurovision è perfetto per la nostra città, che è stata celebrata internazionalmente per la sua vibrante energia, lo spirito creativo, la sua vivace scena culturale e la sua celebrazione della libertà. Non vediamo l’ora di ospitare un evento gioioso e continuativo.”

Questo slideshow richiede JavaScript.