ESC 2020 – Spagna: TVE annuncerá oggi il nome del rappresentante della Spagna a Rotterdam 2020

L’emittente pubblica spagnola TVE ha annunciato che quest’oggi 5 ottobre 2019 alle 15.00 sarà reso noto il nome del cantante che rappresenterà la Spagna alla la 65ª edizione dell’Eurovision Song Contest si terrà presso l’Ahoy Rotterdam di Rotterdam, nei Paesi Bassi, per la quinta volta dopo le edizioni del 1958, 1970, 1976 e 1980), in seguito alla vittoria di Duncan Laurence nell’edizione precedente tenutasi a Tel Aviv con il brano “Arcade”, il 12, 14 e 16 maggio del prossimo anno.A sorpresa la TVE, emittente nazionale spagnola, pochi minuti fa ha annunciato che scopriremo l’artista che rappresenterà la Spagna all’Eurovision Song Contest 2020 durante il programma Telediario de TVE, già in onda dalle 15.00.

L’artista che verrà annunciato sarà il frutto di una selezione interna. Nelle ultime settimane sono girate indiscrezioni su parecchi volti noti dell’industria spagnola e forse ci potrebbe essere il ritorno di Ruth Lorenzo, che nel 2014 partecipa con il brano “Dancing in the Rain” all’Eurovision Song Contest 2014, dove arriva 10º rappresentando la Spagna.

È questione di pochi minuti e la Spagna sarà il secondo stato — dopo il Belgio la scorsa settimana — ad aver annunciato di già il proprio rappresentante.

La Spagna è stata rappresentata nella scorsa edizione tenutasi a Tel Aviv da Miki e il brano “La Venda” (The blindfold, La benda) – scelti attraverso il 34% dei voti del pubblico su dieci canzoni nella selezione nazionale: Operación Triunfo 2019 -,  pubblicato il 18 gennaio 2019 dall’etichetta discografica Universal Music Spain. Il brano è scritto da Adrià Salas e prodotto da Oriol Padrós.

Facendo la Spagna parte dei Big Five, il brano ha avuto accesso direttamente alla serata finale del 18 maggio 2019. Nonostante si sia esibito per ultimo nella serata finale e la canzone sia un’esplosione di festosità, si è classificato 22º su 26 partecipanti con 54 punti totalizzati, di cui 53 dal televoto e uno solo dalle giurie. È stato il più votato dal pubblico in Portogallo, ma è arrivato ultimo nel voto della giuria.

Dal 1961, la Spagna ha partecipato ininterrottamente all’Eurovision Song Contest, vincendo due volte: nel 1968 la vittoria venne assegnata a Massiel mentre nel 1969 la cantante Salomé dovette condividere il premio con altre tre cantanti Lulùche rappresentò il Regno Unito, Frida Boccara per la Francia e Lenny Kuhr per i Paesi Bassi. Le quattro canzoni avevano raggiunto lo stesso punteggio e in mancanza di un preciso regolamento la vittoria venne assegnata ex aequo. In seguito per evitare questo inconveniente fu modificato il regolamento in modo tale da avere sempre un unico vincitore. Negli anni settanta le canzoni proposte hanno ottenuto ottimi piazzamenti ma in seguito non sono mai entrate tra le prime 10 posizioni.

Dal 2000 la Spagna fa parte dei Big Five assieme a Francia, Germania, Regno Unito e Italia. Nonostante i pessimi risultati degli ultimi anni, tra cui due ultimi posti, accede di diritto alla serata di finale. Nel 2012 è tornata tra i primi dieci con Pastora Soler e nel 2014 con Ruth Lorenzo.